Login con

Salute benessere

28 Novembre 2023

Omeopatici, sempre più usati e con alto grado di soddisfazione dei benefici. I dati della survey internazionale

Il 57% delle persone nel mondo ha utilizzato l’omeopatia, il 55% prevede di farne uso. I dati dall’indagine internazionale di Toluna Harris Interactive per Boiron

di Redazione Farmacista33


Omeopatici, sempre più usati e con alto grado di soddisfazione dei benefici. I dati della survey internazionale

Nel mondo, il 57% delle persone ha utilizzato l’omeopatia nel corso della propria vita e il 55% prevede di farne uso in futuro perché ritiene i medicinali omeopatici naturali e privi di effetti collaterali. A rivelarlo è l’indagine on line condotta negli ultimi 18 mesi da Toluna Harris Interactive per Boiron che ha misurato la percezione e l'utilizzo dell'omeopatia nel mondo su un campione di 14.340 persone in 14 Paesi tra cui l’Italia.

Differenze di utilizzo nei vari paesi dell’indagine, ecco le motivazioni
Nei 14 paesi dove è stata condotta l’indagine (Francia, Spagna, Italia, Germania, Stati Uniti, Canada, Colombia, Bulgaria, Ungheria, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia e India), il 57% delle persone afferma di aver utilizzato l'omeopatia nel corso della propria vita. Se si esaminano gli ultimi 12 mesi, in media, il 48% delle persone ha utilizzato i rimedi omeopatici regolarmente o occasionalmente. L’utilizzo dell’omeopatia varia da paese a paese: alcuni paesi si distinguono per un utilizzo molto ampio dell’omeopatia come, ad esempio, l'India (78%), la Colombia (71%) e la Francia (59%) mostrano tassi di utilizzo elevati. In Europa, diversi paesi hanno una percentuale di utilizzatori vicina al 50% come ad esempio Germania, Italia, Bulgaria e Romania. Mentre negli ultimi 12 mesi il 27% ne ha fatto uso in Canada.

Queste variazioni possono dipendere da vari fattori: dalla storia e dalla diffusione dell'omeopatia nei diversi paesi, dal numero di aziende produttrici di medicinali omeopatici, dall’interesse della popolazione per le medicine complementari, dal funzionamento del sistema sanitario del paese o dalla presenza di professionisti della salute che utilizzano l'omeopatia.

Si ritengono soddisfatti 8 pazienti su 10 che utilizzano l’omeopatia 
L’indagine ha evidenziato soddisfazione da parte di coloro che utilizzano l’omeopatia: la percentuale media è pari all’82%, con dati relativi ai singoli paesi che non scendono mai sotto il 75% (ad eccezione del Canada). Per quanto riguarda l’Europa, nella maggior parte dei paesi coinvolti, più di 8 persone su 10 si dichiarano soddisfatte dei medicinali omeopatici. Anche negli Usa e Colombia, la percentuale è maggiore con 9 persone soddisfatte su 10. In India, la percentuale di soddisfazione raggiunge addirittura il 95. Dall’indagine emerge la volontà di utilizzare l’omeopatia in futuro, in un’ottica di continuità rispetto all’uso che ne viene fatto oggi. Più di 1 persona su 2 pensa di ricorrere ai medicinali omeopatici in futuro e, tra coloro che già la utilizzano, la percentuale è pari al 75%.

Ecco chi assume i rimedi omeopatici e per quali ragioni
L’omeopatia può essere utilizzata in modi differenti nel corso della vita ed è adatta a tutti, alle donne in gravidanza, ai bambini anche molto piccoli e agli anziani politrattati. In tutti i paesi in cui si è svolta l’indagine, sono tre i principali ambiti di utilizzo: salute dei bambini, malattia cronica (allergie, eczema, sinusite, ecc.) e dopo un trattamento inefficace. In alcuni paesi, l'omeopatia è molto apprezzata anche nella pratica sportiva, in particolare per il recupero post attività come negli Stati Uniti, Colombia, Italia e Spagna. Più precisamente, ecco le motivazioni che spingono i pazienti all’utilizzo dei medicinali omeopatici: 51% cita la naturalezza come motivazione principale; 44% dichiara di voler evitare i farmaci chimici; 35% afferma che i farmaci omeopatici sono migliori per la salute; 32% sottolinea l'efficacia dei farmaci omeopatici.

Omeopati e professionisti della salute
Nell'80% dei casi, coloro che ipotizzano di utilizzare l'omeopatia in futuro, affermano che si rivolgeranno ai professionisti della salute. Per quanto riguarda Francia, Slovacchia, Repubblica Ceca, Germania si rivolgeranno al farmacista.Chiederanno al Medico di medicina generale in Romania, Bulgaria, Polonia e Italia.
Mentre valuteranno il  consiglio del Medico omeopata in  Colombia, India e Spagna. Negli Stati Uniti, invece, gli utilizzatori dell'omeopatia sono più propensi a consultare Internet per ottenere informazioni o acquistare medicinali omeopatici.    

TAG: EFFETTI AVVERSI, BOIRON, OMEOPATIA, GRAVIDANZA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

13/02/2024

Uno studio ha messo in evidenza che il rischio di sviluppare la malattia di Alzheimer in chi ha assunto farmaci per la disfunzione erettile è più basso del...

12/02/2024

Il Prac dell’Ema ricorda agli operatori sanitari che c’è il rischio di reazioni avverse gravi e potenzialmente fatali se Paxlovid viene utilizzato in ...

A cura di Redazione Farmacista33

05/02/2024

CRI4KIDS è la raccolta solidale per le famiglie in difficoltà con figli under 2 progetto di Croce Rossa e Hippocrates Holding dal 19 al 25 febbraio a Milano

A cura di Redazione Farmacista33

26/01/2024

Tra pazienti cardiopatici, il rischio di sviluppare una depressione è molto alto, l’uso di farmaci antidepressivi non rappresenta un pericolo Uno studio...

A cura di Redazione Farmacista33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Ritrovare la serenità durante la menopausa

Ritrovare la serenità durante la menopausa

A cura di Viatris

Hippocrates Holding, gruppo con più di 400 farmacie, ha cambiato lo statuto diventando società benefit e conferma l’impegno per una crescita sostenibile ...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top