Login con

farmaci

15 Marzo 2024

Anestetici locali, uso odontoiatrico e tossicità: il caso di decesso post seduta

Una vicenda di cronaca riporta l’attenzione sulla necessità di valutare gli effetti collaterali dei farmaci anestetici locali a base di lidocaina. Il parere del prof. Giovanni Lodi

di Redazione Farmacista33


Anestetici locali, uso odontoiatrico e tossicità: il caso di decesso post seduta

Sulla vicenda di un decesso dopo un intervento di implantologia presso uno studio odontoiatrico, che si è dipanata tra giugno 2023 e inizio 2024, e vede implicato l’uso della lidocaina come anestetico locale la procura a Brescia ha aperto un fascicolo in cui sono iscritti, con l’accusa di omicidio colposo, il dentista titolare dello studio, dell’anestesista. A tornare sul caso è un’intervista di Odontoiatria33 che ha chiesto a Giovanni Lodi docente dell’Università di Milano, direttore della Struttura Complessa di Odontostomatologia dell’Ospedale San Paolo, e direttore scientifico di Dental Cadmos e fondatore dell’Associazione ACAPO un chiarimento sulla tossicità del farmaco.


L’accusa di omicidio colposo riguarda la morte di un paziente di 45 anni al quale sottoposto a un intervento di implantologia: al termine dell'operazione il paziente aveva accusato un malore, trasferito all'ospedale Civile di Brescia, si legge sulla stampa locale, è deceduto dopo circa 48 ore di ricovero nel reparto di Rianimazione. Secondo quanto riferisce Il Giornale di Brescia, i consulenti tecnici di parte avevano ipotizzato che a causare il malore era stata una reazione allergica ai farmaci che gli sono stati somministrati per l'intervento, oppure ad una crisi dovuta alla lieve ipertensione di cui soffriva.
Invece, la consulenza depositata in Procura parlerebbe di "tossicità sistemica da anestetico locale che ha determinato un arresto cardiaco".

Ma quando il sovradosaggio di Lidocaina può provocare la morte?
“E’ molto difficile commentare una vicenda così specifica basandoci su quanto riportato in un articolo di giornale – sottolinea Lodi. - In letteratura i casi di morte per eccessiva somministrazione di Lidocaina sono veramente rari e non ne ho trovato nessuno associato a cure odontoiatriche. Sempre in letteratura viene indicato che la tossicità per la Lidocaina con vasocostrittore si raggiunge con 7mg/kg ovvero più di 11 tubofiale, e che spesso è legata alla accidentale iniezione diretta in un vaso sanguigno. Va però sottolineato che tossicità non significa morte”.
Lodi richiama l’attenzione degli odontoiatri sulla necessità di effettuare una accurata anamnesi preintervento, soprattutto per capire quali farmaci il paziente assume e le possibili interazioni con quelli che gli si dovrà somministrare o prescrivere: “Ricordiamoci che nove italiani su dieci con più di 65 anni assumono almeno un farmaco al giorno e che uno su quattro ne assume dieci o più. Ogni volta che prescriviamo un farmaco siamo esposti a rischi soprattutto se non valutiamo attentamente le eventuali correlazioni con altri farmaci. Quindi anche i farmaci che prescriviamo noi odontoiatri, che sono relativamente pochi e ben noti, possono causare problemi invece che dare beneficio”.

TAG: EFFETTI AVVERSI, INTOSSICAZIONE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

15/04/2024

Agonisti del recettore del GLP-1 (dulaglutide, exenatide, liraglutide, lixisenatide e semaglutide): per il Prac dell'Ema le evidenze a disposizione non supportano la correlazione con pensieri e...

A cura di Redazione Farmacista33

15/04/2024

Una ricerca americana ha analizzato gli effetti degli interventi con antidepressivi, con psicoterapia o con l’approccio combinato dei due trattamenti in pazienti con ansi a e depressione e...

A cura di Sabina Mastrangelo

11/04/2024

L’efficacia dei beta-bloccanti nel trattamento dei pazienti colpiti da infarto del miocardio, considerata uno dei pilastri nella cura di eventi...

A cura di Redazione Farmacista33

11/04/2024

L’Agenzia italiana del farmaco ha approvato glofitamab, primo anticorpo bispecifico a durata fissa per il trattamento del linfoma diffuso a grandi cellule B recidivante o ...

A cura di Giuseppe Tandoi

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Organyc e Fondazione Cortina per promuovere la tappa femminile della Coppa del Mondo di sci

Organyc e Fondazione Cortina per promuovere la tappa femminile della Coppa del Mondo di sci


Un recente studio, pubblicato sulla rivista Gut, ha mostrato che l’adozione di uno stile di vita sano potrebbe ridurre del 42% il rischio di sviluppare disturbi gastrointestinali

A cura di Paolo Levantino - Farmacista clinico

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top