Login con

Integratori alimentari

23 Dicembre 2022

Osteoartrosi, benefici dall’alga giapponese Wakame: in studio azione antinfiammatoria


L'osteoartrosi, una delle patologie degenerative articolari più comuni, non ha ancora una cura e gli attuali trattamenti, come i farmaci antinfiammatori non steroidei, possono causare gravi effetti avversi se assunti per lungo tempo. In natura sono presenti molte specie vegetali che possono sostenere tale patologia, avendo all'interno del fitocomplesso sostanze utili per rallentare la patologia, per combatterla o per ridurre i sintomi. La ricerca è sempre aggiornata su nuovi rimedi e nuove specie vegetali. Un recente studio analizza l'alga Wakame che sembrerebbe essere utile a tale patologia grazie alle spiccate proprietà antiossidanti; si tratta di un'alga commestibile utilizzata nella cucina giapponese.

Da insufficienza di cartilagine malfunzionamento articolare

Le articolazioni sono una componente essenziale del sistema muscolo-scheletrico. Sulla superficie di queste è presente la cartilagine articolare che consente il congiungimento e lo scorrimento delle superfici articolari adiacenti e sopporta il carico durante il movimento articolare. La cartilagine ialina è costituita da condrociti e da una matrice extracellulare di cui queste cellule sono responsabili del mantenimento. Poiché la cartilagine ialina è un tessuto aneurale e avascolare, la comunicazione con le cellule e la suddetta matrice avviene attraverso la diffusione di molecole dal liquido sinoviale, rendendo di conseguenza difficile la riparazione del tessuto in caso di danno. Le proprietà fisiche di questo tessuto dipendono principalmente dalla sua struttura, la quale a sua volta dipende dall'integrità della matrice extracellulare e dalla morfologia nonché dalla funzione dei condrociti. Pertanto, qualsiasi insufficienza della cartilagine ialina potrebbe portare a un malfunzionamento articolare, la caratteristica principale delle malattie reumatiche come l'osteoartrosi.

Le proprietà dei fucoidani dell'alga bruna

I fucoidani grezzi dell'alga bruna sono utilizzati per il trattamento clinico di numerose patologie e in un recente studio il potenziale terapeutico di questi biocomposti è stato analizzato nei condrociti primari e in una linea cellulare di condrociti umani.
Il fucoidano grezzo da Undaria pinnatifida e Sargassum muticum è stato ottenuto mediante diverse tecniche di estrazione (estrazione assistita con microonde, estrazione con acqua calda pressurizzata, estrazione assistita da ultrasuoni) e caratterizzato chimicamente e strutturalmente. Una volta confermata la vitalità cellulare nei condrociti trattati con fucoidani grezzi, sono stati valutati i loro effetti antinfiammatori, osservando di conseguenza una significativa riduzione della produzione di IL-6 stimolata da IL-1beta. I risultati sono stati confermati dall'analisi dell'espressione genica di IL-6 e IL-8, sebbene solo i fucoidani di undaria abbiano ottenuto una riduzione statisticamente significativa. Oltre a ciò, la capacità antiossidante dei fucoidani grezzi è stata osservata attraverso la sovraregolazione dei livelli di Nrf-2, con i composti di undaria che mostrano ancora un effetto più consistente. Nrf-2 è un regolatore che possiede una funzione fondamentale nella risposta cellulare allo stress ossidativo, migliorando in tal modo la protezione della cellula contrastando il danno ossidativo e proteggendola dagli stati infiammatori.
Tuttavia, non è stata trovata alcuna prova che i fucoidani grezzi modulino la senescenza, poiché non sono riusciti a ridurre l'attività della beta-galattosidasi, la proliferazione cellulare o la produzione di IL-6 nei condrociti stimolati con etoposide. Pertanto, i risultati di questa ricerca sembrano indicare che i fucoidani grezzi testati sono in grado di alleviare parzialmente l'infiammazione e lo stress ossidativo associati all'osteoartrosi, ma non riescono ad attenuare la senescenza dei condrociti. In conclusione, i ricercatori, dopo aver verificato che i fucoidani grezzi non siano tossici per i condrociti, hanno dimostrato i loro potenti effetti antinfiammatori. I risultati suggeriscono che queste azioni protettive potrebbero essere, almeno in parte, dovute alla capacità di attivare la via antiossidante Nrf-2/HO-1 e di ridurre la produzione di ROS. È importante notare che, nonostante alcuni esperimenti siano stati condotti su condrociti primari, la maggior parte è stata eseguita su una linea cellulare di condrociti. Pertanto, sono necessarie ulteriori ricerche con modelli più complessi per confermare ciò che ha rivelato questa ricerca, determinando inoltre la migliore dose efficace e dimostrando l'efficacia clinica di questi fucoidani grezzi.

Fabio Milardo

Fonte:

Int J Mol Sci. 2022;23(22):14236. Published 2022 Nov 17. doi:10.3390/ijms232214236

TAG: OSTEOARTRITE, EFFETTO ANTINFIAMMATORIO

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

14/02/2024

Per la maggior parte degli europei, gli agrumi sono il simbolo del Mediterraneo. Gli agrumi sono stati a lungo presenti in Italia, conosciamo affreschi che raffigurano limoni o cedri sulle pareti...

13/02/2024

Gli agrumi sono una ricca fonte di flavonoidi bioattivi, in particolare flavoni polimetossilati, xantofille, carotenoidi e apocarotenoidi. Un punto sugli effetti...

13/02/2024

Efficacia e sicurezza del trattamento combinato con rimedio della fitoterapia tradizionale cinese a base di Rehmannia in pazienti con Diabete mellito di tipo 2...

13/02/2024

È stato proposto uno studio per verificare se l’uso di estratti di Citrus bergamia ha effetti sulla composizione del microbiota e sull’assunzione di...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

L’alleato per la salute, anche in estate - Metagenics

L’alleato per la salute, anche in estate - Metagenics

A cura di Metagenics

A tracciare il quadro del mercato europeo del mercato dei farmaci veterinari è il rapporto annuale di AnimalhealthEurope associazione che rappresenta in Europa 12 tra i principali produttori...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top