Login con

Integratori alimentari

01 Giugno 2023

Trattamento del dolore neuropatico: terapie analgesiche basate su fitocomplessi


Il dolore neuropatico è stato recentemente definito come "dolore causato da lesione o malattia del sistema nervoso somatosensoriale". Normalmente, il sistema somatosensoriale permette la percezione del tatto, della pressione, del dolore, della temperatura, della posizione, del movimento e delle vibrazioni. Lesioni o malattie possono danneggiare le fibre nervose periferiche o centrali interrompendo o alterando i segnali del dolore che i nervi inviano e ricevono da tutto il corpo.
Il primo a usare rimedi per ridurre il dolore fu Dioscoride con la mandragora coniando peraltro un termine che oggi è di uso comune: anestesia. La mandragora insieme all'oppio erano i principali rimedi adoperati per ridurre il dolore ma esistono tuttora sostanze le cui potenzialità sono ancora da approfondire, ed è nella sinergia di sostanze e fitocomplessi delle piante medicinali che risiede la qualità terapeutica di un composto; infatti, trovare le combinazioni giuste è una sfida importante tanto quanto trovare nuove sostanze.

Terapie alternative per attenuare il dolore neuropatico periferico

I rimedi adoperati nel passato per lenire il dolore hanno un indice terapeutico ridotto che oggi limita giustamente l'utilizzo perché potrebbe diventare pericoloso. Un recente studio approfondisce l'argomento analizzando mirabilmente l'Equisetum arvense L. e la palmitoiletanolamide in quanto le terapie analgesiche convenzionali, come i farmaci antinfiammatori non steroidei, presentano numerosi effetti collaterali che possono alterare l'esito del trattamento delle neuropatie. La ricerca di terapie alternative per attenuare il dolore neuropatico periferico ha portato i ricercatori a identificare sostanze da fonti naturali, ma anche a cercare nuove formule per ottenere il massimo rendimento attraverso il sinergismo. Pertanto, di recente alcuni ricercatori hanno trovato una valida alternativa ai comuni farmaci analgesici per attenuare il dolore causato da un danno ai nervi periferici. Tra le varie molecole antiossidanti in grado di svolgere questa funzione, l'equiseto ha attirato particolare attenzione nella gestione del dolore: è una fonte ricca di composti fenolici, flavonoidi e acidi fenolici con capacità antiossidanti. Numerosi studi hanno descritto effetti biologici differenti degli estratti di equiseto come, ad esempio, le proprietà antiossidanti e neuroprotettive, avendo un ruolo importante nel meccanismo di risposta allo stress ossidativo e nell'attivazione di SIRT1, che mediano il dolore cronico associato alla lesione del nervo periferico. Sulla base della capacità antinfiammatoria e analgesica della palmitoiletanolamide e delle proprietà antiossidanti dell'equiseto, si è ipotizzato di combinarli per ottenere un nuovo integratore alimentare in grado di modulare i meccanismi chiave specifici del dolore neuropatico.

Meccanismo d'azione

I risultati sono eccezionali in quanto supportano l'ipotesi che questi attenuino efficacemente la neuropatia, modulino il meccanismo chiave del dolore e attivino i meccanismi di recupero delle cellule del sistema nervoso periferico. Questa nuova combinazione è in grado di attraversare le membrane biologiche, in particolare la barriera intestinale, e raggiungere il sito bersaglio. In questo modello 3d biodisponibilità, assorbimento e distribuzione sono stati migliorati consentendo un'efficace distribuzione del principio attivo proprio dove è presente il danno al sistema nervoso, mantenendo inoltre una corretta attività intestinale, senza recarle alcun danno. In conclusione, il presente lavoro fornisce nuovi e importanti approfondimenti sugli effetti della formula nell'alleviare il dolore neuropatico, così che possa essere considerato un rimedio innovativo e sicuro per le neuropatie.

Fabio Milardo

Fonti:

Int J Mol Sci. 2023;24(6):5503. Published 2023 Mar 13. doi:10.3390/ijms24065503

TAG: DOLORE, ANALGESICI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

19/04/2024

La tisana di Viola tricolor a supporto della terapia nelle patologie infiammatorie intestinali

A cura di Fabio Milardo - erborista

18/04/2024

La Rhodiola rosea (RR) è una pianta i cui componenti bioattivi possono funzionare come adattogeni, aumentando la resistenza allo stress e migliorando la resilienza generale

18/04/2024

L'obesità è uno dei problemi di salute pubblica più seri del XXI secolo. E tra le fonti alimentari a base vegetale, molte piante edibili indigene e selvatiche mancano ancora dell'attenzione di...

18/04/2024

Una review sistematica della letteratura ha valutato l’efficacia degli integratori nella stimolazione o integrazione del livello di testosterone

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Il siero per l’igiene intima in età fertile

Il siero per l’igiene intima in età fertile

A cura di Viatris

È disponibile in Italia natalizumab biosimilare , anticorpo monoclonale indicato negli adulti con sclerosi multipla recidivante- remittente 

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top