Login con

Ricerca

22 Settembre 2023

Deficit immunitario, radice di Aconitum a supporto del microbiota intestinale

Nei soggetti immunodepressi, la la radice essiccata di Aconitum carmichaelii potrebbe regolare le funzioni immunitarie attraverso il microbiota intestinale

di Fabio Milardo - erborista


Deficit immunitario, radice di Aconitum a supporto del microbiota intestinale

Negli ultimi anni, l’immunosoppressione è diventata un problema clinico serio che aumenta l’incidenza e la gravità di molte malattie infettive (ad esempio, la somministrazione di farmaci immunosoppressori somministrati per alcune patologie). Le malattie includono infezione, tumore maligno (ad esempio, linfoma) e l’HIV che colpisce il sistema immunitario producendo immunodeficienza secondaria e varie sindromi da immunodeficienza primaria come l'immunodeficienza combinata grave (SCID) con difetti nelle cellule T, nelle cellule B ed NK. L'Aconitum carmichaelii potrebbe regolare le funzioni immunitarie attraverso il microbiota intestinale.  

Fuzi, radice essiccata di Aconitum carmichaelii nella medicina cinese

Fuzi, la radice essiccata di Aconitum carmichaelii Debx, è una medicina tradizionale cinese ampiamente utilizzata. I polisaccaridi sono considerati i composti maggiormente bioattivi con funzioni immunomodulatorie, tuttavia i meccanismi non sono stati ancora scoperti. Si tratta di una popolare medicina ampiamente utilizzata per curare reumatismi, malattie cardiovascolari, dolori articolari, sincope e asma bronchiale. Tradizionalmente gli estratti di Fuzi vengono preparati tramite decotti per il consumo domestico. Hei-Shun-Pian, il prodotto più comune a base di Fuzi, è combinato con altre medicine tradizionali cinesi tra cui radice di ginseng, liquirizia e rizoma di zenzero. Studi precedenti hanno dimostrato che Hei-Shun-Pian potrebbe migliorare la circolazione sanguigna ed è usato per trattare l’insufficienza cardiaca, la nevralgia, i reumatismi, la gotta, le malattie epatiche e alcuni disturbi endocrini.

L’effetto immunostimolante
In un recentissimo studio è stato riportato l’effetto della radice e il suo meccanismo d’azione in modelli murini immunodepressi. Per la prima volta è stato scoperto che la radice ha la funzione di aumentare la concentrazione di acido acetico, acido propionico, acido isobutirrico e acido n-butirrico nel cieco. Oltre quanto riferito, sembra che la radice di Aconitum carmichaelii è in grado di ridurre la presenza di Helicobacter, Anaerotruncus (appartenente alla famiglia delle Clostridiaceae), Faecalibacterium, Lachnospira, Erysipelotrichaceae UCG-003, Mucispirillum e Mycoplasma e aumentare la quantità relativa di Rhodospirillales, Ruminococcaceae UCG-013, Mollicutes RF39, Ruminococcus 1, Christensenellaceae R-7 e Muribaculaceae nell’intestino. Inoltre, i polisaccaridi della radice hanno migliorato la funzionalità milza e timo e il numero di globuli bianchi e linfociti; questi potrebbe invertire la ridotta espressione di mRNA di NF-kB, IL-6 e iNOS, la differenziazione delle cellule T regolatorie nonché l'espressione proteica di occludina e ZO-1 indotta dalla ciclofosfamide. Il microbiota intestinale e l’espressione delle citochine immunoregolatorie erano strettamente correlati durante il trattamento con i polisaccaridi nei topi.

I risultati dello studio sono impressionanti: i ricercatori hanno dimostrato che tali polisaccaridi potrebbero regolare sia le citochine infiammatorie sia la composizione del microbiota intestinale in topi immunosoppressi migliorando l’immunità, facendo peraltro luce sul meccanismo d’azione dei polisaccaridi.

Heliyon. 2023;9(7):e18244. Published 2023 Jul 13. doi:10.1016/j.heliyon.2023.e18244

TAG: INTEGRATORI ALIMENTARI, MICROBIOTA, HIV, RICERCA, MICROBIOMA, SISTEMA IMMUNITARIO, INFEZIONE, IMMUNOSOPPRESSIONE, LINFOMA, MEDICINA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

19/04/2024

La tisana di Viola tricolor a supporto della terapia nelle patologie infiammatorie intestinali

A cura di Fabio Milardo - erborista

18/04/2024

La Rhodiola rosea (RR) è una pianta i cui componenti bioattivi possono funzionare come adattogeni, aumentando la resistenza allo stress e migliorando la resilienza generale

18/04/2024

L'obesità è uno dei problemi di salute pubblica più seri del XXI secolo. E tra le fonti alimentari a base vegetale, molte piante edibili indigene e selvatiche mancano ancora dell'attenzione di...

18/04/2024

Una review sistematica della letteratura ha valutato l’efficacia degli integratori nella stimolazione o integrazione del livello di testosterone

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Mai più senza?

Mai più senza?

A cura di Helan

Si svolge dal 13 al 19 maggio 2024 la Settimana mondiale di sensibilizzazione per la riduzione del consumo alimentare di sale, promossa dalla World Action on Salt, Sugar and Health (WASSH), 

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top