Login con

integratori

20 Ottobre 2023

Tarassaco. Azione antinfiammatoria utile contro l’aterosclerosi

Il tarassaco pianta medicinale tradizionale è usato per alcuni disturbi al fegato, per la digestione, ma potrebbe essere utile in patologie importanti come l’aterosclerosi

di Fabio Milardo - erborista


Tarassaco. Azione antinfiammatoria utile contro l’aterosclerosi

Il tarassaco (Taraxacum officinale), chiamato anche dente di leone della famiglia delle Asteraceae (Compositae) pianta medicinale tradizionale, è stato utilizzato principalmente per alcuni disturbi al fegato e nelle “idropisie”, per il suo effetto diuretico, ma le proprietà sono molte essendo spesso presente anche nelle formule erboristiche a carattere digestivo, nonché per problemi cutanei. Vengono usate le radici, ma anche le foglie e i polisaccaridi contenuti nella pianta possiedono proprietà immunoregolatrici, antinfiammatorie, antiossidanti e antiaggreganti: queste proprietà suggeriscono che potrebbero essere utili in patologie importanti come l’aterosclerosi.  

Aterosclerosi malattia cardiovascolare cronica e progressiva

L'aterosclerosi è una malattia cardiovascolare cronica e progressiva caratterizzata da disfunzione lipidica, stress ossidativo, infiammazione, migrazione delle cellule muscolari lisce, formazione di cellule schiumose, rottura del cappuccio fibroso ed infine da formazione e accumulo di placche ateromatose; queste si formano attraverso l’accumulo di lipidi e/o materiali fibrosi, sono la principale causa di malattia cardiovascolare. Secondo la Heart Disease and Stroke Statistics 2020, i decessi causati da malattie cardiovascolari raggiungeranno i 22,2 milioni entro il 2030. L’eccesso di specie reattive dell’ossigeno e l’inadeguata risposta infiammatoria sono stati ampiamente osservati nell’aterosclerosi. Tuttavia, l’eziologia e la patogenesi non sono state completamente chiarite. Si tratta di un fenomeno progressivo che comporta l’attivazione di citochine e chemochine proinfiammatorie le quali concorrono ad innescare la formazione di una placca aterosclerotica instabile, con conseguente aterotrombosi. Pertanto, i profili lipidici nel sangue, inclusi i trigliceridi, il colesterolo totale, LDL e HDL sono stati considerati fattori di rischio causali per le malattie cardiovascolari aterosclerotiche.  

Le potenzialità del tarassaco nelle malattie metaboliche
I principi attivi delle erbe hanno mostrato il loro potenziale nel trattamento delle malattie metaboliche. Il tarassaco, una pianta alimentare oltre che medicinale, non tossica, è stato considerato una preziosa erba medicinale per le qualità coleretiche, diuretiche, antireumatiche ed epatoprotettive, contenendo diversi principi attivi, tra cui polisaccaridi, flavonoidi, peptidi, terpeni e sostanze fenoliche.
Il ruolo dei polisaccaridi del tarassaco nel trattamento dell’aterosclerosi rimane poco chiaro, ma secondo i risultati di un recentissimo studio questi possono svolgere un ruolo importante nell’attenuazione dell’aterosclerosi attraverso le spiccate proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Poiché i ROS e l’infiammazione sono i fattori principali nell’innesco dell’aterosclerosi, i ricercatori hanno ipotizzato che i polisaccaridi possono esercitare potenziali effetti anti-aterosclerotici attraverso proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.
Misurando le caratteristiche patologiche dell'aorta, uno dei grandi vasi sanguigni colpiti dalla patologia, i profili lipidici del sangue, i fattori antiossidanti nei campioni di siero e i fattori infiammatori nell'aorta, i ricercatori dello studio hanno esaminato l'effetto anti-aterosclerotico dei polisaccaridi della suddetta pianta in modelli di topi aterosclerotici nutriti con una dieta ricca di grassi. I risultati sono sorprendenti, i polisaccaridi hanno ridotto notevolmente l’area della lesione aterosclerotica; in secondo luogo, hanno migliorato i profili lipidici del sangue, riducendo i livelli sierici di lipidi pro-aterosclerotici, inclusi trigliceridi, colesterolo totale ed LDL, aumentando l’HDL, protettivo contro l’aterosclerosi. Questi risultati sono coerenti con studi precedenti, i quali dimostrano che l’integrazione con foglie di tarassaco ha soppresso drasticamente i livelli di trigliceridi e colesterolo. L’integrazione di polisaccaridi da foglie e radici di tarassaco ha ridotto inoltre il livello di malondialdeide, aumentando i livelli di superossido dismutasi e glutatione perossidasi. Questa scoperta è in linea con osservazioni precedenti secondo cui nei conigli aterosclerotici, la radice e la foglia di tarassaco hanno migliorato l’attività degli enzimi antiossidanti nei tessuti epatici.
I dati di questo studio mettono in luce alcune scoperte e confermano effetti già approfonditi in letteratura, per cui si auspicano nuovi studi nella previsione del peggioramento delle condizioni di salute della popolazione, al fine di trovare nuovi rimedi ad una patologia sempre più comune.  

Bibliografia
Nutrients. 2023;15(19):4120. Published 2023 Sep 24. doi:10.3390/nu15194120    

TAG: PIANTE, ATEROSCLEROSI, DIGESTIONE, MALATTIE METABOLICHE, INTEGRATORI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

14/02/2024

Per la maggior parte degli europei, gli agrumi sono il simbolo del Mediterraneo. Gli agrumi sono stati a lungo presenti in Italia, conosciamo affreschi che raffigurano limoni o cedri sulle pareti...

13/02/2024

Gli agrumi sono una ricca fonte di flavonoidi bioattivi, in particolare flavoni polimetossilati, xantofille, carotenoidi e apocarotenoidi. Un punto sugli effetti...

13/02/2024

Efficacia e sicurezza del trattamento combinato con rimedio della fitoterapia tradizionale cinese a base di Rehmannia in pazienti con Diabete mellito di tipo 2...

13/02/2024

È stato proposto uno studio per verificare se l’uso di estratti di Citrus bergamia ha effetti sulla composizione del microbiota e sull’assunzione di...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Il compagno ideale per l’apparecchio ortodontico

Il compagno ideale per l’apparecchio ortodontico

A cura di Curaprox

Efficacia e sicurezza del trattamento combinato con rimedio della fitoterapia tradizionale cinese a base di Rehmannia in pazienti con Diabete mellito di tipo 2...

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top