Login con

Fitoterapia

16 Novembre 2023

Cannabis terapeutica, effetti sui sintomi presenti nel paziente oncologico


Cannabis terapeutica, effetti sui sintomi presenti nel paziente oncologico

Riduttiva e fuoriviante può apparire l’indicazione ad utilizzare la Cannabis medicinale solo come terapia di seconda linea nella terapia del dolore nel paziente oncologico.

Da una ricca, articolata e ben documentata review di un gruppo di ricercatori della Adelaide University in Australia appena pubblicata sul British Journal of Cancer (Wardill HR e coll, 2023), emerge invece una lunga serie di possibili opzioni di intervento con Cannabis nel controllo di numerosi meccanismi patogenetici che stanno alla base dei vari sintomi presenti del paziente oncologico in fase avanzata di malattia. La rottura della barriera della mucosa dell’apparato digerente è un effetto collaterale precoce e comune di molti farmaci oncologici, noto per contribuire a molti sintomi quali diarrea, nausea, vomito, malnutrizione, stanchezza, depressione, insonnia, ecc.

E la cannabis medicinale potrebbe essere usata nello specifico per controllare la mucosite e prevenire a cascata la costellazione di sintomi con i quali è associata, oltre ovviamente a contribuire alla riduzione del dolore specialmente nei pazienti già in terapia con oppiodi, dei quali consente spesso di scalarne la posologia. In questa review compare il concetto di olismo relativo al paziente, e compare il concetto di “effetto entourage” relativo al fitocomplesso. Non solo, al pari delle deficienze e dei limiti della letteratura nel fornire prove robuste, è ben  descritta anche tutta la ricerca di base sugli effetti anti-cancro dei cannabinoidi, con  il loro potenziale utilizzo terapeutico, nonché studi clinici su pazienti con glioblastoma ricorrente.

Degna di nota infine tutta la parte relativa alle possibili interferenze della Cannabis con i trattamenti chemioterapici, quando utilizzata contemporaneamente, con risvolti che meritano certamente una lettura approfondita di questa review.  

Fabio Firenzuoli

CERFIT
AOU Careggi

TAG: CANNABIS TERAPEUTICA, DOLORE, PIANTE, ONCOLOGIA, PAZIENTI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

19/04/2024

La tisana di Viola tricolor a supporto della terapia nelle patologie infiammatorie intestinali

A cura di Fabio Milardo - erborista

18/04/2024

La Rhodiola rosea (RR) è una pianta i cui componenti bioattivi possono funzionare come adattogeni, aumentando la resistenza allo stress e migliorando la resilienza generale

18/04/2024

L'obesità è uno dei problemi di salute pubblica più seri del XXI secolo. E tra le fonti alimentari a base vegetale, molte piante edibili indigene e selvatiche mancano ancora dell'attenzione di...

18/04/2024

Una review sistematica della letteratura ha valutato l’efficacia degli integratori nella stimolazione o integrazione del livello di testosterone

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Pronto sollievo in caso di naso chiuso,  raffreddore, sinusiti

Pronto sollievo in caso di naso chiuso, raffreddore, sinusiti


Nella settimana numero 18 il mercato del canale farmacia è in graduale risalita con un recupero di oltre 2 punti. In crescita anche gli ingressi: +4,4%: Monitoraggio di New Line Ricerche di Mercato...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top