Login con

Farmaci

30 Ottobre 2020

Magnesio in crema, una possibile via di assunzione. La preparazione è galenica


Il magnesio è un minerale essenziale nella nutrizione umana e viene utilizzato dal nostro corpo in più di 300 reazioni metaboliche

Il magnesio è un minerale essenziale nella nutrizione umana e viene utilizzato dal nostro corpo in più di 300 reazioni metaboliche. Il nome prende origine dalla parola greca che indica una prefettura della Tessaglia chiamata Magnesia.
Il termine magnesia veniva in passato attribuito dagli alchimisti a numerose sostanze, chimicamente diverse ma simili per consistenza e colore, estratte nel territorio della città. Questo metallo è necessario per tutti maggiori processi biologici, come la produzione di energia cellulare e la sintesi di acidi nucleici e di proteine. Inoltre, è anche cruciale per la stabilità elettrica delle cellule, il mantenimento dell'integrità di membrana, la contrazione muscolare, la conduzione nervosa e la regolazione del tono vasale. Per queste sue caratteristiche, viene utilizzato sia in caso di ipomagnesia (con sintomi quali anoressia, spasmi, confusione, crampi, ipertensione), ma anche come integrazione in alcune aritmie cardiache, come lassativo, nella prevenzione dell'osteoporosi e di alcune forme di emicrania. Nell'osteoporosi sembra essere correlato positivamente al la densità minerale ossea: la carenza di magnesio può ridurre l'attività osteoblastica e osteoclastica portare ad osteopenia.


Utile per sindrome premestruale e nel diabete di tipo 2

Vi stono studi preliminari anche sulla possibile utilità nella sindrome premestruale e nel diabete di tipo 2. L'apporto quotidiano raccomandato di magnesio per un adulto è di 350 mg per gli uomini e 300 mg per le donne: dose aumentabile fino a 450 mg nel periodo di gravidanza e allattamento. Normalmente il magnesio viene assunto in quantità sufficienti con la dieta: è contenuto in molti prodotti alimentari, come i cereali (soprattutto integrali), le noci (160 mg per 100 grammi di prodotto), le mandorle (200 mg), le arachidi (120 mg), il miglio e il grano saraceno (140 mg), il cacao (400 mg), il germe di grano, le lenticchie, le verdure verdi (soprattutto spinaci) e anche nelle carni, nei farinacei e nei prodotti lattiero-caseari. In caso di carenza si può valutare l'apporto da fonti di integrazione, prestando attenzione alla forma di magnesio ingerita e quindi alla sua biodisponiblità. In alternativa alla via orale, per aggirare il problema della biodisponibilità, Kass e Plesset nel 2017 hanno valutato la possibilità della supplementazione di magnesio per via transdermica. Nel loro studio, 25 partecipanti hanno ricevuto, per 14 giorni, 56mg al giorno di magnesio disciolti in un veicolo che consentiva l'assunzione transdermica del metallo o una crema placebo. Al termine del periodo di osservazione, hanno riportato un incremento significativo sia sierico (+8.54%) che escreto per via urinaria (+9,1%). La dose somministrata è ovviamente minima rispetto ai prodotti in commercio per via orale, ma gli studiosi sono fiduciosi che questa possa essere una possibile via di assunzione viste le percentuali di incremento. Ovviamente servono studi condotti su un numero maggiore di soggetti per validarne appieno l'efficacia.


Esempio formulativo e consiglio al paziente

Esempio formulativo:
Materiali: bilancia, mortaio, pestello
Magnesio (sale) qb a 56mg (mg2+) pro-dose
Veicolo per assorbimento transdermico qb a 30ml
Miscelare fino ad omogeneità e porto a volume con veicolo. Inserire in contenitore graduato o siringa in modo tale che la dose erogata sia conforme a quanto richiesto (esp: 56mg/1ml). Suggerire al paziente di applicare la crema in zone cutanee dove il derma sia sufficientemente sottile per consentire un più facile passaggio del principio attivo in circolo. Si effettueranno controlli di aspetto, della quantità dispensata, e della tenuta del confezionamento.

Luca Guizzon
Farmacista clinico territoriale, esperto di fitoterapia, Farmacia Campedello, Vicenza


Fonti

PLoS One. 2017 Apr 12;12(4):e0174817

TAG: MAGNESIO, SINDROME PREMESTRUALE, COMPOSTI DEL MAGNESIO, DIABETE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

29/03/2024

La capsaicina si lega ai nocicettori della pelle, provocando, dopo ripetute applicazioni una desensibilizzazione persistente e, quindi, una riduzione della percezione del dolore ...

A cura di Luca Guizzon (Farmacista clinico territoriale, esperto di fitoterapia)

15/03/2024

L'ipofosfatemia cronica può trarre giovamento da una somministrazione per via orale di fosfato che però è generalmente mal tollerata. La Soluzione di Joulie permette di dosare la...

A cura di Luca Guizzon (Farmacista clinico territoriale, esperto di fitoterapia)

01/03/2024

Per sopperire alla carenza di farmaci industriali a base di enzimi pancreatici si può valutare con il medico prescrittore il ricorso a mix di enzimi da allestire in laboratorio galenico ...

A cura di Luca Guizzon (Farmacista clinico territoriale, esperto di fitoterapia)

15/02/2024

Il nadololo è un betabloccante con indicazione specifica contro le aritmie cardiache che viene prescritto anche in ambito pediatrico

A cura di Luca Guizzon (Farmacista clinico territoriale, esperto di fitoterapia)

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Miconail

Miconail

A cura di Planet Pharma

Robert Giovanni Nisticò è il nuovo presidente dell'Agenzia italiana del farmaco, la sua nomina ha avuto il parere favorevole della Conferenza Stato-Regioni, dopo...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top