Login con

Farmacisti

22 Gennaio 2020

Farmaco per perdita peso, da Fda avviso di sicurezza su lorcaserina


La Food and Drug Administration ha emesso un avviso di sicurezza per il farmaco lorcaserina utilizzato per la gestione del peso, possibile aumento del rischio di cancro

La Food and Drug Administration (Fda) statunitense ha emesso un avviso di sicurezza riguardante lorcaserina, farmaco agonista del recettore della serotonina 2C (Belviq, Belviq Xr) utilizzato per la gestione del peso, su un possibile aumento del rischio di cancro. L'intervento dell'ente regolatorio è conseguente ai risultati di uno studio clinico che, nel valutare la sicurezza del farmaco, prodotto da Arena Pharmaceuticals e distribuito da Eisai e commercializzato con il nome Belviq e Belviq Xr, hanno mostrato un possibile aumento del rischio di tumori.
«Al momento, la causalità è incerta e non possiamo concludere che lorcaserina contribuisca ad aumentare il rischio di cancro. Tuttavia, ci sembrava giusto rendere consapevole il pubblico di questo potenziale rischio» spiega l'agenzia in un comunicato stampa. La Fda consiglia agli operatori sanitari di valutare se i benefici dell'assunzione di lorcaserina siano superiori al potenziale rischio di cancro e di discutere della questione con i pazienti che stanno attualmente assumendo il medicinale. «Stiamo continuando a valutare i risultati della sperimentazione clinica e comunicheremo le nostre conclusioni e raccomandazioni finali quando avremo completato la nostra revisione» prosegue la Fda.

Lorcaserina è stata approvata dalla Fda nel 2012 alla dose di 20 mg una volta al giorno, in aggiunta a una dieta ipocalorica e a una maggiore attività fisica, quale mezzo per migliorare la perdita di peso negli adulti obesi o sovrappeso con almeno un problema medico correlato al peso, come ipertensione, diabete di tipo 2 o dislipidemia. Nel luglio 2016, l'agenzia ha dato la sua approvazione anche a una versione del farmaco a rilascio prolungato da assumere sempre una volta al giorno. Gli effetti avversi riscontrati più comunemente nei pazienti senza diabete sono stati mal di testa, vertigini, affaticamento, nausea, secchezza delle fauci e costipazione, mentre in quelli con diabete sono stati ipoglicemia, mal di testa, mal di schiena, tosse e affaticamento. Il trattamento è controindicato durante la gravidanza.

Fda - Medical Product Safety Information
https://www.fda.gov/safety/medical-product-safety-information/belviq-belviq-xr-lorcaserin-drug-safety-communication-due-possible-increased-risk-cancer

TAG: FARMACI, AVVISO DI SICUREZZA, SICUREZZA DEI FARMACI, ALERT FDA, PERDITA DI PESO

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/03/2024

Antonello Mirone (Federfarma Servizi), richiama l'attenzione sui costi del lavoro per il settore della distribuzione intermedia alla luce del rinnovo del Ccnl commercio, che riguarda...

A cura di Redazione Farmacista33

25/03/2024

Gli specializzandi di farmacia ospedaliera hanno manifestato a Roma per chiedere tirocini professionalizzanti retribuiti equiparati a quelli svolti da medici specializzandi ...

A cura di Simona Zazzetta

20/03/2024

Una survey lanciata da Conasfa tra i farmacisti collaboratori monitora le cause alla base dell’abbandono della professione: la retribuzione resta la criticità principale, ma non soddisfano i ...

A cura di Francesca Giani

20/03/2024

Comunicare temi di salute online e sui social è un’attività che si è molto diffusa soprattutto dall’epoca Covid in poi  e...

A cura di Sabina Mastrangelo

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Per il mantenimento della struttura delle ossa

Per il mantenimento della struttura delle ossa

A cura di Lafarmacia.

Dormire poco e male è un campanello di allarme di altre patologie ma il primo step per gestire l’insonnia è fare la giusta diagnosi, in quanto ci sono 6 categorie di disturbi del sonno

A cura di Simona Zazzetta

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top