Login con

Farmacisti

16 Luglio 2020

Inchiesta dei Nas, truffe da 20 milioni al Ssn. Federfarma e Ordini: risorse sottratte ai cittadini


Truffa al Servizio sanitario nazionale, inchiesta dei Nas ha portato a 44 perquisizioni in diverse provincie d'Italia per un danno da 20 milioni di euro. Coinvolti anche titolari di farmacie

«Esprimo grande apprezzamento, come sempre, per l'operato dei Nas, che vigilano affinché le risorse del Ssn non siano sperperate a causa di comportamenti illeciti», commenta il presidente di Federfarma Marco Cossolo in merito all'inchiesta sulle truffe al Servizio sanitario nazionale e regionale condotta dai Nas; che hanno eseguito 44 perquisizioni a titolari di aziende farmaceutiche, informatori scientifici del farmaco, farmacie e medici. L'operazione, nominata "Shameless", ha interessato le province di Bari, Brindisi, Bat, Foggia, Napoli, Roma, Avellino, Salerno, Milano, Imperia, Torino, Ancona, Potenza e Catania.

L'indagine dei Nas: 20 milioni di euro di danni

«Dall'attività investigativa in corso - afferma Luigi d'Ambrosio Lettieri presidente dell'Ordine dei farmacisti di Bari e Bat- , coordinata dalla Procura di Bari ed eseguita dal Corpo specializzato dei Carabinieri, emergerebbe una stima di circa 20 milioni di euro di danni, che sarebbero prodotti alla finanza pubblica da presunte truffe al sistema sanitario nazionale, tanto più odiose, se confermate, perché realizzate da operatori del settore sanitario e, peraltro, in un momento di emergenza come quello determinato dalla pandemia da Covid-19». «Si tratta di risorse che vengono sottratte al diritto alla salute del cittadino - afferma il Presidente - perché la truffa al sistema sanitario procura un danno economico che si riflette sui servizi essenziali da fornire alla collettività, oltre a far emergere uno spaccato etico e sociale inquietante. Certo, è necessaria la massima prudenza e occorre attendere l'esito delle attività di indagine. Ma non si può non esprimere il deploro e la mortificazione per storie che offendono la dignità della Professione sanitaria e comprimono i diritti dei cittadini alla tutela della salute e sui cui l'Ordine svolgerà con massimo rigore le attività di sua competenza»
"Pare impossibile che anche in questo difficilissimo momento per il paese, in cui tutte le risorse e le forze del paese sono impegnate a tutelare la salute dei cittadini, ci sia chi continua a perpetrare truffe e altri reati gravi a danno del Servizio sanitario - commenta Andrea Mandelli, presidente della FOFI, - Non possiamo che condividere l'indignazione del Ministro della Salute Roberto Speranza e ci auguriamo che la giustizia faccia il suo corso rapidamente. Per quanto riguarda il possibile coinvolgimento di farmacisti, gli Ordini provinciali competenti agiranno, come di consuetudine, con il massimo rigore, come nella linea della Federazione. Quello che è certo è che le responsabilità, se accertate, sono personali e questi fatti non possono e non devono in alcun modo sporcare l'immagine dei farmacisti che in questi mesi si sono prodigati per essere, ogni giorno, al fianco dei cittadini e al servizio della collettività, pagando anche con la vita il loro impegno e la loro dedizione".
.

Coinvolti anche titolari di farmacia

«Mi auguro che i farmacisti destinatari delle perquisizioni effettuate dai Carabinieri del Nas possano dimostrare la loro estraneità ai gravissimi fatti contestati - continua Cossolo -. In caso contrario Federfarma, che condanna fermamente ogni comportamento illecito, è pronta a costituirsi parte civile negli eventuali processi che dovessero aprirsi nei confronti dei titolari di farmacia accusati di essere coinvolti nella truffa ai danni del Ssn. Auspico anche che, qualora le accuse fossero confermate, le articolazioni territoriali di Federfarma intervengano nei modi previsti dai loro statuti nei confronti dei farmacisti interessati. Sono particolarmente dispiaciuto - conclude il Presidente - perché fatti come questi ricadono negativamente anche sulla rete delle farmacie che, in questa recente emergenza sanitaria, hanno dimostrato ancora una volta spirito di sacrificio, dedizione e impegno nel rispondere al meglio ai bisogni di salute delle persone».

Speranza: ogni risorsa sottratta è un danno alla salute dei cittadini

«Voglio esprimere il mio apprezzamento ai Carabinieri dei Nas per l'importante operazione svolta a Bari. Non sono ammissibili truffe ai danni del Servizio sanitario nazionale, specialmente in questa fase così delicata. Ogni risorsa sottratta illegalmente alla nostra sanità è un danno alla salute dei cittadini» ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza commentando l'accaduto.

TAG: FARMACISTI, FARMACIE, NUCLEO ANTI-SOFISTICAZIONI (NAS), TRUFFA ALLA SANITà, NUCLEO ANTI-SOFISTICAZIONI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

08/02/2024

Al via Cancer & Work: Acting Together, l’iniziativa di Sanofi per garantire sostegno ai lavoratori a cui viene diagnosticato un tumore o una malattia...

A cura di Redazione Farmacista33

23/12/2023

L’evoluzione della farmacia a presidio di prossimità sta comportando una serie di cambiamenti in tanti aspetti e, tra questi, vanno annoverate anche le leve...

A cura di Francesca Giani

22/12/2023

Oltre 25.000 visitatori e 550.000 pagine viste al mese per l’importante iniziativa promossa dalla Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani. Oltre 86%...

21/12/2023

Ci sono ancora 10 giorni per acquisire crediti per colmare il bisogno formativo 2020-2022. Il ministro Schillaci ricorda le sanzioni e un recente sondaggio...

A cura di Francesca Giani

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

La detergenza storica New Topexan si rinnova

La detergenza storica New Topexan si rinnova

A cura di Soco

Il 17 febbraio sarà completamente applicabile il Digital services act, la normativa europea che armonizza le regole del mercato digitale per servizi online e...

A cura di Francesca Giani

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top