Login con

Farmacisti

11 Febbraio 2021

Tamponi rapidi in farmacia, ok del Tar: flessibilità e funzionalità organizzativa vengono prima degli interessi di parte


Il Tar dell'Emilia-Romagna ha respinto la richiesta dell'Ordine nazionale dei biologi che chiedeva la sospensione dell'Accordo per l'esecuzione in farmacia dei tamponi rapidi

Non ci sono presupposti sufficientemente supportati dal diritto per sospendere gli accordi presi dalla Regione Emilia-Romagna, sull'esecuzione nelle farmacie dei tamponi rapidi, come sostenuto dall'Ordine dei biologi, e in particolare, nell'attuale situazione, sugli interessi coinvolti "deve prevalere quello legato alla massima flessibilità e funzionalità organizzativa". Così il Tar dell'Emilia-Romagna ha respinto la richiesta dell'Ordine nazionale dei biologi di sospendere l'Accordo tra la Regione Emilia-Romagna e le Associazioni di Categoria delle farmacie convenzionate, Federfarma e Farmacieunite, per l'esecuzione dei test rapidi nasali per la rilevazione dell'antigene del coronavirus.

Ai farmacisti non è preclusa l'esecuzione dei test rapidi: non invade sfera competenza dei biologi

A segnalare l'ordinanza è Farmacieunite, che rappresentata dagli avvocati Michele Sartoretti e Marco Cavallini, si è costituita per sostenere l'infondatezza del ricorso presentato dall'Ordine nazionale dei biologi. Il sindacato indipendente sottolinea che il ricorso parta "dal presupposto che ai farmacisti sia preclusa l'esecuzione dei test rapidi in farmacia che invaderebbero la sfera di competenza dei biologi, senza tener conto della Legge di bilancio per il 2021 secondo la quale test mirati a rilevare la presenza di anticorpi IgG e IgM e i tamponi antigenici rapidi per la rilevazione di antigene Sars-CoV- 2 possono essere eseguiti anche presso le farmacie aperte al pubblico dotate di spazi idonei sotto il profilo igienico-sanitario e atti a garantire la tutela della riservatezza".
Secondo Farmacieunite, inoltre, "l'esecuzione del test rapido non costituisce una analisi biologica riservata all'ambito professionale dei ricorrenti e il prelievo del campione biologico attraverso il tampone è attività consentita a qualsiasi operatore sanitario, compresi i farmacisti". L'ordinanza del Tar dell'Emilia-Romagna, in accoglimento delle richieste di Farmacieunite, ha respinto la richiesta di sospensiva avanzata dall'Ordine nazionale dei biologi, mantenendo ferma l'efficacia dell'accordo stipulato con la Regione Emilia-Romagna per le attività di screening effettuate in farmacia.

TAG: FARMACIE, REGIONE EMILIA ROMAGNA, COVID-19, TAMPONI RAPIDI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

17/04/2024

Farma Lavoro e Edra presentano un evento per valorizzare il ruolo chiave del farmacista nella società moderna. Appuntamento a Roma il 23 aprile presso l'Auditorium dello Stato maggiore...

A cura di Redazione Farmacista33

16/04/2024

Rinnovate le indicazioni per la contribuzione all’Ente bilaterale prevista dal contratto nazionale delle farmacie private, che è obbligatoria. Anche per quest’anno vengono confermate le...

A cura di Francesca Giani

11/04/2024

Ci sono delle novità emerse dalle ultime riunioni della Commissione nazionale Ecm, che ribadiscono anche le modalità di conteggio dei crediti da spostamento ...

A cura di Francesca Giani

10/04/2024

In alcune università sono previste le prove pratico valutative e le sessioni di laurea per gli studenti di Farmacia e Ctf che abbiano optato per il percorso...

A cura di Francesca Giani

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE 1522

CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE 1522

A cura di PharmaBag

La Federazione nazionale degli Ordini tecnici sanitari radiologia medica e professioni sanitarie tecniche della riabilitazione e della prevenzione (FNO TSRM e PSTRP) in una nota che esprime “con...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top