Login con

Farmacisti

21 Aprile 2021

Giovani farmacisti, Fenagifar: al via il progetto Diritto di parola con 5 tavoli tematici


Fenagifar avvia tavoli tematici di libero ascolto e confronto sul futuro della professione per essere portavoce delle esigenze dei giovani farmacisti. Primo appuntamento il 6 maggio

Fenagifar avvia tavoli tematici di libero ascolto e confronto sul futuro della professione per ascoltare ed essere portavoce delle esigenze della base. Per Fenagifar, si legge in una nota che annuncia l'avvio del progetto, "un ascolto costruttivo e proattivo al cambiamento sia la giusta chiave di lettura per essere fedeli interpreti di quanto percepito da tutti i giovani farmacisti". L'appuntamento è a giovedì 6 maggio ore 21:00 con il primo tavolo tematico: "Riforma del corso di studi universitario: il contributo dei giovani farmacisti", e seguire tutti i giovedì del mese di maggio per terminare giovedì 3 giugno.

Mettere a confronto esperienze ed elaborare proposte pubbliche

«Oggi più che mai dobbiamo essere portavoce delle esigenze e del percepito della base, in merito alle svolte epocali in essere» commenta Carolina Carosio, presidente nazionale dei Giovani farmacisti. «La Federazione, oltre ad essere fedele testimone di quanto vissuto in prima linea - continua Carosio - deve dare voce alle reali necessità dei giovani farmacisti, necessità spesso non percepite. Lo faremo attraverso cinque tavoli tematici ed avvalendoci di tecnici esperti nei differenti settori di riferimento, che sapranno guidarci nello sviluppare al meglio un momento di ascolto e di dibattito, stimolando un dialogo libero e costruttivo». Il vissuto pandemico percepito sul territorio ha messo in evidenza la debolezza della sanità territoriale la mancanza di coordinamento tra le risorse disponibili e la poca comunicazione tra coloro che operano sul territorio. Allo stesso tempo, la figura del farmacista è stata fondamentale in ambito assistenziale, confermando la sua centralità nel sistema salute: l'assoluta fiducia che i cittadini hanno riposto nell'operato professionale stesso, ne è l'ulteriore conferma. «Pertanto questo progetto - conclude Carosio - ha il naturale obiettivo di mettere a confronto le differenti esperienze vissute ed elaborare proposte pubbliche, concrete ed innovative per il futuro della Professione».

TAG: FARMACISTI, FENAGIFAR, GIOVANI FARMACISTI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/03/2024

Antonello Mirone (Federfarma Servizi), richiama l'attenzione sui costi del lavoro per il settore della distribuzione intermedia alla luce del rinnovo del Ccnl commercio, che riguarda...

A cura di Redazione Farmacista33

25/03/2024

Gli specializzandi di farmacia ospedaliera hanno manifestato a Roma per chiedere tirocini professionalizzanti retribuiti equiparati a quelli svolti da medici specializzandi ...

A cura di Simona Zazzetta

20/03/2024

Una survey lanciata da Conasfa tra i farmacisti collaboratori monitora le cause alla base dell’abbandono della professione: la retribuzione resta la criticità principale, ma non soddisfano i ...

A cura di Francesca Giani

20/03/2024

Comunicare temi di salute online e sui social è un’attività che si è molto diffusa soprattutto dall’epoca Covid in poi  e...

A cura di Sabina Mastrangelo

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Affrontare la stitichezza nei cambi di stagione - Fave di Fuca

Affrontare la stitichezza nei cambi di stagione - Fave di Fuca


Il Ministero con una rettifica a una nota dello scorso 8 febbraio, chiarisce che a grossisti è consentita la vendita diretta di medicinali veterinari anche...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top