Login con

Farmacisti

22 Marzo 2022

Covid e salute mentale, ansia e depressione tra effetti a lungo termine


Nei 16 mesi successivi alla diagnosi di Covid con degenza a letto per almeno 7 giorni c'è una probabilità maggiore di manifestare sintomi depressivi

Nei 16 mesi successivi alla diagnosi di Covid con degenza a letto per almeno 7 giorni c'è una probabilità maggiore del 50-60% di manifestare sintomi depressivi rispetto all'assenza di malattia. Lo ha verificato un nuovo studio pubblicato sulla rivista The Lancet Public Health sul rischio di effetti negativi sulla salute mentale a lungo termine.
La maggior parte degli studi fino ad oggi ha esaminato gli impatti negativi sulla salute mentale fino a sei mesi dopo una diagnosi di COVID-19 ma poco si sa sugli impatti a lungo termine oltre quel periodo, in particolare per i pazienti non ospedalizzati con vari gradi di gravità della malattia. Per catturare gli impatti a lungo termine sulla salute mentale, i ricercatori hanno esaminato la prevalenza dei sintomi di depressione, ansia, scarsa qualità del sonno, disagio correlato a COVID-19 tra le persone con e senza una diagnosi di COVID-19 da 0 a 16 mesi.


Depressione e scarsa qualità del sonno nei pazienti con Covid

L'analisi ha attinto ai dati di sette coorti in Danimarca, Estonia, Islanda, Norvegia, Svezia e Regno Unito. Delle 247.249 persone incluse, a 9.979 è stato diagnosticato il COVID-19 tra febbraio 2020 e agosto 2021. Complessivamente, tali soggetti hanno avuto una maggiore prevalenza di depressione (+18%) e una peggiore qualità del sonno (+13%) rispetto agli individui a cui non è mai stata diagnosticato il Covid. È importante sottolineare che l'analisi rileva che i sintomi di depressione e ansia si sono per lo più attenuati entro due mesi per i pazienti non ospedalizzati con COVID-19. I pazienti che sono stati costretti a letto per sette giorni o più avevano maggiori probabilità (50-60%) di manifestare sintomi depressivi fino a 16 mesi dopo la diagnosi rispetto a quelli mai infettati. La maggiore incidenza di depressione e ansia tra i pazienti con COVID-19 che hanno trascorso sette giorni o più a letto potrebbe essere dovuta a una combinazione di preoccupazioni sia per gli effetti sulla salute a lungo termine sia per la persistenza di sintomi fisici.


Più vigilanza clinica e studi di follow-up per accesso tempestivo alle cure

L'autrice dello studio, la professoressa Anna Valdimarsdóttir, dell'Università dell'Islanda, conclude: "La ricerca suggerisce che gli effetti sulla salute mentale non sono uguali per tutti i pazienti COVID-19 e che il tempo trascorso a letto è un fattore chiave nel determinare la gravità degli impatti sulla salute mentale. Quando entriamo nel terzo anno della pandemia, una maggiore vigilanza clinica sulla salute mentale tra i pazienti con una malattia acuta grave di COVID-19 e studi di follow-up oltre il primo anno dopo le infezioni sono fondamentali per garantire un accesso tempestivo alle cure".

Dott. Paolo Levantino
Farmacista clinico e giornalista scientifico


Fonti:

The Lancet Public Health. 14.03.2022 .DOI:https://doi.org/10.1016/S2468-2667(22)00042-1

TAG: DEPRESSIONE, ANSIA, LONG COVID

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

08/02/2024

Al via Cancer & Work: Acting Together, l’iniziativa di Sanofi per garantire sostegno ai lavoratori a cui viene diagnosticato un tumore o una malattia...

A cura di Redazione Farmacista33

23/12/2023

L’evoluzione della farmacia a presidio di prossimità sta comportando una serie di cambiamenti in tanti aspetti e, tra questi, vanno annoverate anche le leve...

A cura di Francesca Giani

22/12/2023

Oltre 25.000 visitatori e 550.000 pagine viste al mese per l’importante iniziativa promossa dalla Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani. Oltre 86%...

21/12/2023

Ci sono ancora 10 giorni per acquisire crediti per colmare il bisogno formativo 2020-2022. Il ministro Schillaci ricorda le sanzioni e un recente sondaggio...

A cura di Francesca Giani

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Una menopausa più serena con Umoresano

Una menopausa più serena con Umoresano

A cura di Metagenics

Sull’applicazione del Codice relativo ai medicinali veterinari arrivano nuove indicazioni operative: sono molte le questioni su cui ci sono dubbi e man mano...

A cura di Francesca Giani

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top