Login con

Farmacisti

19 Settembre 2022

Sostegno a lavoratori e imprese e finanziamento a farmacie rurali. Le novità dal Dl Aiuti Ter


Bonus energia per le imprese, accise una tantum per i lavoratori dipendenti autonomi e stanziamento di 28 milioni di euro per le farmacie rurali al di fuori delle aree interne. Le novità dal Dl Aiuti ter


Prorogati e rinforzati i bonus energia elettrica e gas per le imprese, rideterminazione delle accise carburanti, un una tantum per i lavoratori dipendenti, incremento del sostegno ai lavoratori autonomi e stanziamento di 28 milioni di euro per le farmacie rurali al di fuori delle aree interne. Queste alcune delle nuove misure urgenti ulteriormente introdotte in materia di politica energetica nazionale, produttività imprese, politiche sociali e la realizzazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza, contenute nel cosiddetto Decreto Aiuti ter, approvato dal Consiglio dei Ministri del 16 settembre e presentato in conferenza stampa.

Caro energia: crediti di imposta per imprese e riduzione accise carburanti

Le disposizioni contro il caro-energia, consistono in una proroga e rafforzamento dei crediti di imposta in favore delle imprese per l'acquisto di energia elettrica e gas naturale. Per le imprese "energivore" è riconosciuto un credito d'imposta pari al 40% delle spese sostenute per la componente energetica acquistata e utilizzata nei mesi di ottobre e novembre 2022. Per le imprese con contatori di energia elettrica pari o superiore a 4,5 kW "il credito d'imposta relativo agli stessi mesi è pari al 30%, mentre per le imprese diverse da quelle a forte consumo di gas naturale il credito è pari al 40%".

È stata prorogata di due settimane la riduzione di accisa e Iva sui carburanti fino al 31 ottobre 2022: come si legge nella bozza del testo, il Decreto conferma, senza aumenti, lo sconto in vigore finora, cioè quello di circa 30 centesimi al litro sul prezzo alla pompa di benzina e gasolio e di circa 10 centesimi per il Gpl. Per supportare la liquidità delle imprese "è stata prevista la concessione di garanzie gratuite, da parte di SACE e del Fondo PMI, per i finanziamenti concessi dalle banche alle imprese per esigenze relative al pagamento delle bollette emesse nei mesi di ottobre novembre e dicembre, se viene applicato al finanziamento un tasso di interesse che prenda come riferimento i BTP. Per le medesime finalità è stato previsto un incremento della percentuale di garanzia dal 60 all'80% dell'importo finanziato per il pagamento delle bollette".

Bonus lavoratori: una tantum per dipendenti e autonomi

Previsto anche un bonus una tantum da 150 euro per i lavoratori: ai lavoratori dipendenti, con retribuzione imponibile nel mese di novembre 2022 "non eccedente l'importo di 1.538 euro" viene riconosciuta "per il tramite dei datori di lavoro, nella retribuzione erogata nella competenza del mese di novembre 2022, una somma a titolo di indennità una tantum di importo pari a 150 euro". L'indennità di 150 euro è prevista anche per i lavoratori autonomi, oltre ai 200 già previsti, se titolari di redditi fino a 20.000 euro, l'integrazione dell'importo.

Finanziamento farmacie rurali: le novità

Il decreto prevede uno stanziamento di 28 milioni di euro che può essere concesso anche alle farmacie rurali sussidiate che operano in Comuni, centri abitati o frazioni con non più di 3.000 abitanti ma al di fuori delle Aree interne e per questo motivo escluse dal finanziamento del Pnrr. Con questo finanziamento, infatti, il Governo intende "completare il programma di consolidamento delle farmacie rurali sussidiate" previsto dal Pnrr, (Missione 5, Componente 3, Investimento 1, sub investimento 1.2) che per un'interpretazione "restrittiva" della Commissione Europea era stato limitato alle farmacie rurali sussidiate dentro le Aree interne, lasciando di fatto sospese o escluse una quota importante delle domande inviate.

TAG: FARMACIE RURALI, BONUS, CONTRIBUTO FARMACIE RURALI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/03/2024

Antonello Mirone (Federfarma Servizi), richiama l'attenzione sui costi del lavoro per il settore della distribuzione intermedia alla luce del rinnovo del Ccnl commercio, che riguarda...

A cura di Redazione Farmacista33

25/03/2024

Gli specializzandi di farmacia ospedaliera hanno manifestato a Roma per chiedere tirocini professionalizzanti retribuiti equiparati a quelli svolti da medici specializzandi ...

A cura di Simona Zazzetta

20/03/2024

Una survey lanciata da Conasfa tra i farmacisti collaboratori monitora le cause alla base dell’abbandono della professione: la retribuzione resta la criticità principale, ma non soddisfano i ...

A cura di Francesca Giani

20/03/2024

Comunicare temi di salute online e sui social è un’attività che si è molto diffusa soprattutto dall’epoca Covid in poi  e...

A cura di Sabina Mastrangelo

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Stress da rientro? I consigli per una ripartenza

Stress da rientro? I consigli per una ripartenza


Robert Giovanni Nisticò è il nuovo presidente dell'Agenzia italiana del farmaco, la sua nomina ha avuto il parere favorevole della Conferenza Stato-Regioni, dopo...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top