Login con

Integratori

13 Novembre 2023

Potenziare difese immunitarie, vademecum su integratori e stili di vita sani

Integratori & Salute in collaborazione con Unione Nazionale dei Consumatori lancia campagna informativa su sul corretto utilizzo degli integratori in autunno e inverno. Vademecum di consigli

di Redazione Farmacista33


Potenziare difese immunitarie, vademecum su integratori e stili di vita sani

Vitamina C, D e B6, zinco e probiotici possono rivelarsi alleati preziosi, unitamente a stili di vita alimentari e adeguati, per mantenere un livello ottimale di efficienza del sistema immunitario con l’arrivo dei primi freddi che lo mettono a dura prova. Lo dicono gli esperti che danno vita alla campagna informativa sul corretto utilizzo degli integratori in autunno e inverno promossa da Integratori & Salute in collaborazione con UNC - Unione Nazionale dei Consumatori che propone un vademecum di consigli, sugli stili di vita salutari, tra i quali rientra anche l’uso consapevole di integratori alimentari, su consiglio del medico o del farmacista. L’obiettivo della campagna è migliorare la consapevolezza dei consumatori verso gli integratori alimentari, spiega una nota. Secondo i più recenti dati disponibili, infatti, negli ultimi 10 anni le vendite in volume degli integratori sono aumentate del +60%, passando da 125 milioni di confezioni nel 2013 a 200 milioni di confezioni nel 2023.

Cambio di stagione: potenziare il sistema immunitario
I cambiamenti di stagione possono influenzare le condizioni climatiche e ambientali, creando un ambiente favorevole alla diffusione di virus responsabili di diverse infezioni. Mantenere dunque un livello ottimale di efficienza del sistema immunitario, anche attraverso l’adozione di stili alimentari e di vita adeguati, è essenziale. In questo scenario, vitamine e minerali possono rivelarsi alleati preziosi.
“È noto che carenze prolungate di vitamine e minerali possono compromettere diversi aspetti del sistema immunitario, portando a una serie di conseguenze negative per il nostro organismo. In alcuni casi, può dunque rendersi necessario, apportare i giusti livelli di minerali e vitamine attraverso l’integrazione. In particolare, la vitamina C è fondamentale per sostenere la funzione di barriera epiteliale, la crescita e il funzionamento delle cellule coinvolte nell'immunità innata e adattiva. Mentre la vitamina B6 è essenziale per una corretta funzione immunitaria, in particolare per l'immunità cellulo-mediata, e, in misura minore, per quella umorale. Tra i minerali, la carenza di zinco ha un impatto negativo sulla formazione, l'attivazione e la maturazione dei linfociti, disturbando la comunicazione intercellulare mediata dalle citochine e indebolendo le difese innate dell’organismo”, dichiara Andrea Poli, Presidente NFI (Nutrition Foundation of Italy).    

Microbiota intestinale: probiotici per mantenere l’organismo in equilibrio
Il microbiota intestinale contribuisce allo sviluppo del nostro sistema immunitario fin dai primi istanti di vita. Mantenerlo in equilibrio è fondamentale anche per difendersi dalle infezioni; pertanto, una sana alimentazione e una costante attività fisica risultano fondamenti per contribuire a questo scopo. Tuttavia, stress, stili di vita non adeguati e un regime alimentare non equilibrato possono invece depotenziare il microbiota intestinale. In questi casi, può essere allora utile l’integrazione di probiotici, la cui somministrazione è oggetto di numerosi studi e ricerche scientifiche e il cui utilizzo è stato associato a benefici potenziali in una varietà di condizioni di salute, sia in soggetti pediatrici che negli adulti. I probiotici, infatti, svolgono un ruolo davvero importante nel sostenere il sistema immunitario e promuovere la salute generale dell'intestino: del resto, oggi in Italia li troviamo al primo posto tra le categorie di integratori più richieste, confermandosi - anche rispetto a 10 anni fa - come la tipologia più apprezzata con 26,5 milioni di confezioni vendute (+40% rispetto al 2013).

“Il Microbiota Intestinale – spiega Fabio Pace, Direttore dell’Unità operativa complessa di Gastroenterologia dell’Ospedale “Bolognini” di Seriate (BG) - è un consorzio di numerosissimi microorganismi, per lo più batteri, ma anche funghi e virus, che subito dopo la nascita, colonizza il nostro intestino. Svolge una serie di funzioni indispensabili per la nostra vita, tra cui mantenere integra la barriera intestinale, per impedire l’invasione di germi patogeni; sintetizzare sostanze utili, tra cui molte vitamine e collaborare con il sistema immunitario. Questa collaborazione è indispensabile per consentire che alcuni batteri non patogeni rimangano in simbiosi con il nostro organismo, mentre altri, potenzialmente dannosi o molto nocivi, debbano essere rapidamente localizzati ed eliminati”.  

Over 65: vitamina D e B12 preziosi aiuti nella terza età
Gli anziani rappresentano la fetta della popolazione più vulnerabile durante i cambi di stagione e le variazioni climatiche, soprattutto con l'arrivo dell’inverno, caratterizzato da alti picchi di epidemie influenzali. In questi casi, per riuscire a mantenere il proprio stato di salute e benessere e rafforzare il sistema immunitario - oltre a un’alimentazione equilibrata e a uno stile di vita attivo - un aiuto importante, soprattutto in età avanzata, può essere fornito dall’uso appropriato di integratori alimentari e in particolar modo di vitamine. Secondo un recente studio condotto dal Future Concept Lab e commissionato da Integratori & Salute, negli ultimi 12 mesi, l’83% degli italiani over 65 ha utilizzato almeno un integratore (di fronte a una media nazionale del 73%).  

“Negli ultimi mesi, sono apparse numerose review che evidenziano come l’assunzione di vitamina D sia molto importante nella terza età per i suoi effetti sul sistema immunitario, neurologico e sull’apparato muscolo-scheletrico”, afferma il Prof. Giovanni Scapagnini, Professore di Nutrizione clinica presso l’Università degli Studi del Molise.  “Questa vitamina aiuta a preservare, inoltre, le funzioni cognitive. Per l’assunzione della vitamina D è fondamentale l’esposizione ai raggi solari, che però risulta spesso difficoltosa nei mesi invernali e per di più insufficiente nelle persone che hanno superato i 60 anni e che rischiano maggiormente la comparsa dell’osteoporosi. Altrettanto utile, soprattutto dopo i 65 anni, è l’assunzione di vitamina B12, indispensabile per la formazione dei globuli rossi e per il buon funzionamento del sistema nervoso. Nelle persone anziane, però, spesso può manifestarsi una certa difficoltà nell’assorbimento di questa vitamina, dovuta anche ai cambiamenti delle funzionalità gastriche o alla ridotta assunzione di alimenti che ne sono ricchi, come i cibi di origine animale (carne, pesce, latticini). In tutti questi casi, gli integratori alimentari possono rappresentare un valido supporto per colmare le carenze esistenti”, conclude Scapagnini.          

TAG: VITAMINA D, MICROBIOMA, PROBIOTICI, VITAMINA C, VITAMINA B6, ZINCO, INFLUENZA, INFEZIONI RESPIRATORIE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

12/07/2024

Le nuove linee guida cliniche dell’Endocrine Society sviluppano indicazioni per l'uso della vitamina D per ridurre il rischio di malattia in soggetti senza indicazioni per il trattamento o per test...

A cura di Redazione Farmacista33

12/07/2024

Un maggiore consumo di cereali integrali, ma anche di tutti gli alimenti contenenti fibre, diminuisce il rischio di sviluppare alcune tipologie di cancro. Il parere del World Cancer Center...

A cura di Francesca De vecchi - Tecnologa alimentare

12/07/2024

Recenti studi hanno evidenziato l'importanza degli acidi grassi omega-3 nel ridurre l'infiammazione. Un nuovo studio pubblicato sul Journal of Cosmetic Dermatology esplora l'effetto di questi...

A cura di Simona Zazzetta

05/07/2024

Uno studio recente, pubblicato su Nature Medicine, mostra un legame significativo tra specifiche specie e ceppi di batteri del microbioma intestinale e il rischio di sviluppare diabete di tipo 2.

A cura di Paolo Levantino - Farmacista clinico

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

vitamine e minerali per il fabbisogno dell’organismo - Lafarmacia.

vitamine e minerali per il fabbisogno dell’organismo - Lafarmacia.

A cura di Lafarmacia.

Per il Conasfa la proposta d’introduzione della figura di “assistente farmacista” va in direzione opposta a quella seguita dalla Fofi in questi anni, che mira a valorizzare il Farmacista in...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top