Login con

Integratori alimentari

06 Febbraio 2024

Integrazione probiotici e prebiotici migliora sintomi della dermatite atopica lieve. Nuovi dati da studio italiano

Un nuovo studio pubblicato su Medicine mostra che l’integrazione con un simbiotico porta a significativi miglioramenti della pelle nei soggetti con dermatite atopica lieve ed eczema

di Paolo Levantino - Farmacista clinico


Integrazione probiotici e prebiotici migliora sintomi della dermatite atopica lieve. Nuovi dati da studio italiano

Uno studio, condotto da ricercatori italiani, suggerisce un potenziale legame tra il microbiota della pelle e dell’intestino e supporta la logica dell’uso di probiotici e prebiotici specifici nella dermatite atopica lieve per ridurre le riacutizzazioni e la disbiosi.

Dermatite atopica: cause e segnali

La dermatite atopica, caratterizzata da un processo infiammatorio di tipo 2, con sintomi che includono prurito intenso, secchezza cutanea e bruciore, è una condizione cutanea che colpisce prevalentemente i bambini ma coinvolge persone di tutte le età. In Italia, statistiche recenti indicano che il 20% dei bambini, il 7,7% degli adolescenti tra i 13 e i 14 anni e il 6,6% degli adulti ne sono affetti.
La dermatite atopica deriva da una complessa interazione di fattori genetici e ambientali. Questi fattori includono: difetti nella funzione di barriera cutanea che rendono la pelle più suscettibile all'irritazione, condizioni meteorologiche, temperatura e fattori scatenanti non specifici; un'alterata composizione dei lipidi (ceramidi) nello strato corneo; squilibri nell'attività della proteasi; alterazioni nel sistema immunitario con una propensione verso la risposta Th2 e sovra espressione delle citochine IL-4, IL-5 e IL-31.

Studio italiano di real world indaga il legame microbioma pelle-intestino
Oggi giorno non è ancora chiaro il ruolo dell’asse pelle-intestino nella dermatite atopica (AD), limitando il ricorso ad interventi non farmacologici, come probiotici e prebiotici. Per migliorare la comprensione del loro potenziale come monoterapia per i casi lievi, è stato così condotto uno studio osservazionale retrospettivo, multicentrico e nella vita reale in Italia. Nello studio i ricercatori hanno somministrato, ai pazienti con dermatite atopica lieve, una combinazione di 3 probiotici (Bifidobacterium animalis subsp. lactis , Lactiplantibacillus plantarum e Lacticaseibacillus rhamnosus) , insieme a FOS e riboflavina, senza placebo. I pazienti sono stati valutati clinicamente utilizzando i punteggi Scoring Atopic Dermatitis (SCORAD), Eczema Area and Severity Index (EASI) e Three-Item Severity (TIS), per 12 settimane.

Simbiotici riducono prurito e gravità delle lesioni
Le misurazioni sia del prurito che delle lesioni correlate all'AD hanno mostrato un significativo miglioramento clinico e statistico alla fine del periodo di trattamento. In particolare, lo studio evidenzia l’importanza di probiotici specifici nel modulare lo squilibrio Th1-Th2, osservato negli individui atopici. Ripristinando l’omeostasi immunitaria, questi probiotici possono contribuire al miglioramento dei sintomi della dermatite atopica e potenzialmente affrontare la disregolazione immunitaria sottostante.
“Il potenziale per estendere questi benefici ad altre condizioni atopiche merita ulteriori indagini e potrebbe aprire nuove strade per approcci personalizzati nella gestione del complesso spettro delle malattie atopiche” concludono gli autori.

Fonte:
https://www.mdpi.com/1648-9144/59/12/2080 


TAG: PROBIOTICI, DERMATOLOGIA, DERMATITE ATOPICA, ECZEMA, PREBIOTICI, INTEGRATORI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

13/02/2024

Un nuovo studio dimostra che bassa glutammina negli atleti di sport da combattimento può aumentare il rischio di infezioni respiratorie

A cura di Paolo Levantino - Farmacista clinico

13/02/2024

Al Meyer di Firenze sperimentata dieta che esclude alimenti con azione infiammatoria in pazienti pediatrici con malattia di Crohn: è un aiuto per la remissione ...

A cura di Redazione Farmacista33

08/02/2024

Olio extravergine d'oliva, sinergia di composti per la prevenzione di malattie: la ricerca conferma i benefici per la salute di questo alimento simbolo della...

A cura di Francesca De vecchi - Tecnologa alimentare

05/02/2024

Oltre a mantenere un'idratazione adeguata, ci sono vari alimenti, spesso di origine vegetale, che possono aiutare il sistema immunitario sotto vari aspetti

A cura di Sabina Mastrangelo

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Trattamento rinforzante dall'azione detox

Trattamento rinforzante dall'azione detox

A cura di Dermovitamina

Emanuele Monti, Presidente IX Commissione Sostenibilità Sociale, Casa e Salute della Regione Lombardia entra nel Consiglio di amministrazione dell'Agenzia...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top