Login con

Integratori alimentari

21 Marzo 2024

Integratori. Squalene in pazienti Covid riduce mortalità e ri-ospedalizzazione

Un nuovo studio clinico, pubblicato sulla rivista Nature, ha mostrato risultati promettenti dell’efficacia dello squalene nel ridurre i tassi di mortalità e prevenire la ri-ospedalizzazione tra i soggetti affetti da Covid-19

di Paolo Levantino - Farmacista clinico


Integratori. Squalene in pazienti Covid riduce mortalità e ri-ospedalizzazione

Un nuovo studio clinico mostra che le proprietà antinfiammatorie, immunomodulanti e antiossidanti dello squalene possono influenzare l’infezione da Sars-Cov-2 e migliorare gli esiti di salute nei pazienti riducendo i tassi di mortalità e prevenire la ri-ospedalizzazione.

Efficace nel prevenire la riospedalizzazione
Durante lo studio condotto tra novembre 2021 e gennaio 2022, che ha coinvolto 602 soggetti affetti da Covid-19, gli individui sono stati equamente suddivisi in gruppi controllo e trattamento. Nel gruppo di trattamento, i partecipanti hanno ricevuto cinque gocce di squalene sublinguale ogni 4 ore per 5 giorni, in aggiunta al trattamento standard, mentre nel gruppo controllo è stato somministrato solo il trattamento standard. I pazienti sono stati attentamente monitorati per 30 giorni dopo la loro dimissione.

I risultati ottenuti hanno rivelato una significativa riduzione dei tassi di mortalità nel gruppo che ha ricevuto l'integrazione di squalene, con il 94,7% dei pazienti in vita un mese dopo la dimissione, rispetto all'81,4% nel gruppo controllo. Inoltre, è emerso che lo squalene sembra essere efficace nel prevenire la ri-ospedalizzazione dovuta a Covid-19: nel gruppo trattato con squalene si sono registrati solo 58 casi (19,3%) rispetto ai 141 casi (46,8%) riscontrati nel gruppo controllo.

Meccanismo d’azione: proprietà antinfiammatorie, immunomodulanti e antiossidanti
Il meccanismo d'azione dello squalene si basa sulle sue proprietà antinfiammatorie, immunomodulanti e antiossidanti, con pochi effetti avversi riportati. Questa combinazione di caratteristiche suggerisce la possibilità che lo squalene possa influenzare l'infezione da SARS-CoV-2. Studi in vivo hanno evidenziato che lo SQ riduce l'attivazione dei neutrofili e dei monociti, mentre aumenta l'attività degli enzimi antinfiammatori e attenua il danno ossidativo, riducendo i livelli intracellulari di radicali liveri dell’ossigeno (ROS).

Tale studio sottolinea l'importanza della ricerca continua e dell'innovazione nell'identificazione di nuovi approcci terapeutici contro il COVID-19. Ulteriori indagini sono necessarie per comprendere appieno il potenziale dello squalene sublinguale e per valutare la sua sicurezza ed efficacia in combinazione con altri trattamenti standard.

Per saperne di più:
 https://www.nature.com/articles/s41598-024-54843-x#Abs1 


TAG: SALUTE, RICERCA, BENESSERE, INTEGRATORI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

08/04/2024

La combinazione di componenti biologicamente attivi del Ginkgo biloba porta ad un miglioramento del recupero cognitivo precoce in pazienti colpiti da ictus...

A cura di Paolo Levantino - Farmacista clinico

04/04/2024

La neofobia alimentare, cioè il rifiuto di cibi nuovi e non conosciuti, non afferisce alla sfera ampia dei disturbi alimentari ma gli studiosi la definiscono...

A cura di Francesca De vecchi - Tecnologa alimentare

27/03/2024

Con l’aggiunta di acido folico al sale alimentare aumenta in modo significativo il livello sierico di folato, suggerendo una nuova strategia efficace nella prevenzione delle...

A cura di Redazione Farmacista33

26/03/2024

Un nuovo studio, pubblicato sul Journal of Hypertension, ha dimostrato che l’integrazione con coenzima Q10 migliora significativamente le prestazioni fisiche negli adulti affetti da...

A cura di Paolo Levantino - Farmacista clinico

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Contro stanchezza e spossatezza d’autunno

Contro stanchezza e spossatezza d’autunno

A cura di Uragme

Firmato nuovo accordo quadro per un’offerta dedicata alle parafarmacie italiane gestionale di ultima generazione, tra le sigle sindacali da MNLF, FEDERFARDIS...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top