Login con

Farmacisti

25 Settembre 2023

Vaccinazioni, equo accesso garantito dalla collaborazione dei farmacisti. Lo studio Usa

La collaborazione con le organizzazioni sanitarie, puntando su informazioni affidabili e sul supporto alla logistica, può contribuire a ridurre le disuguaglianze di accesso all’immunizzazione

di Sabina Mastrangelo


Vaccinazioni, equo accesso garantito dalla collaborazione dei farmacisti. Lo studio Usa

I farmacisti territoriali hanno un ruolo cruciale a livello dei sistemi sanitari nel colmare le lacune nell’assistenza, un ruolo enfatizzato durante la pandemia di Covid-19. Le farmacie, infatti, sono facilmente accessibili ai cittadini. In questo modo, possono contribuire anche ad affrontare la disparità e le disuguaglianze di accesso a prestazioni come le vaccinazioni, ottimizzando la salute della popolazione. A parlarne è un articolo su PharmacyTimes, curato da Miranda Wilhelm dell’Università di Edwardsville, che ha sottolineato il ruolo chiave che può avere la collaborazione tra farmacie e organizzazione sanitaria per affrontare sfide e bisogni specifici della comunità.  

La lezione della pandemia di Covid-19

 La pandemia, come ricorda l’esperta, non ha avuto lo stesso impatto su tutte le popolazioni. Alcune persone, infatti, sono state colpite più di altre. Uno degli aspetti in cui le disuguaglianze sono venute fuori maggiormente ha riguardato le vaccinazioni. I farmacisti sono stati tra gli operatori sanitari impegnati nelle campagne di immunizzazione. Negli USA, come evidenziano i CDC americani, a luglio di quest’anno il personale delle farmacie aveva somministrato oltre 305,5 milioni di dosi di vaccini anti Covid-19. Secondo Wilhelm, dunque, sviluppare modelli innovativi per affrontare la disparità e le disuguaglianze sanitarie è fondamentale per ottimizzare la salute della popolazione.  

I possibili punti di intervento
 
Per superare le disuguaglianze e per trasferire quanto appreso dalla pandemia anche alla somministrazione di nuovi vaccini, secondo Wilhelm è cruciale la collaborazione tra organizzazioni e farmacie. In particolare, queste ultime possono personalizzare le strategie e gli interventi per affrontare le sfide e i bisogni specifici della comunità e aumentare l’accesso ai vaccini e i tassi di immunizzazione. La condivisione di materiali informativi sull’efficacia della vaccinazione e sui possibili effetti collaterali potrebbe essere un intervento adatto al ruolo delle farmacie, oltre alla condivisione di informazioni logistiche su dove potersi vaccinare, quando e con quali modalità di accesso. Alle vaccinazioni, poi, secondo l’esperta, si potrebbero abbinare altri servizi.  

La condivisione di informazioni
 In particolare per quel che riguarda le informazioni, queste dovrebbero essere trasparenti, promuovere i benefici della vaccinazione e le ragioni per cui ricorrere all’immunizzazione e affrontare i potenziali rischi, magari fornendo materiali anche in inglese. Per diffondere i materiali, infine, i farmacisti potrebbero affidarsi a materiali scritti, anche in forma grafica, ma potrebbero ricorrere anche a social media o piattaforme online. Infine, non è da trascurare, come evidenzia l’esperta, l’opportunità che il farmacista ha di parlare direttamente con le persone, anche organizzando incontri e discussioni tra piccoli gruppi.

Fonte:
 Wilhel M. Ensuring health equity in vaccination access: how pharmacies can work with community organizations 
https://www.pharmacytimes.com/view/ensuring-health-equity-in-vaccination-access-how-pharmacies-can-work-with-community-organizations 

TAG: FARMACISTI, VACCINI, SANITà , RICERCA, FARMACIA, USA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

13/05/2024

Nathalie Moll, direttore generale di EFPIA, ha pubblicato un articolo in cui evidenzia i rischi legati all'attuazione del nuovo Regolamento europeo sull'Health Technology Assessment (HTA)

A cura di Cristoforo Zervos

10/05/2024

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) ha completato un’analisi completa del Programma Esteso di Immunizzazione (EPI) che opera ormai da 50 anni. I dati dello studio sono stati pubblicati su...

A cura di Cristoforo Zervos

10/05/2024

Raccolti 40.000 mila euro grazie l’evento tenutosi il 7 maggio al Teatro Mostra d'Oltremare - Napoli dedicato alla memoria della professoressa Gabriella Fabbrocini, docente di dermatologia e...

A cura di Redazione Farmacista33

09/05/2024

Il Parlamento europeo ha adottato una serie di misure, proposte dalla Commissione nel gennaio 2024, finalizzate a migliorare la disponibilità di strumenti diagnostici in vitro 

A cura di Cristoforo Zervos

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Nuxe presenta Merveillance Lift Glow

Nuxe presenta Merveillance Lift Glow

A cura di Nuxe

Uno studio recente ha rivelato che l'utilizzo di un vaccino orale spray potrebbe prevenire le infezioni ricorrenti del tratto urinario (UTI) fino a nove anni per oltre la metà dei soggetti trattati

A cura di Paolo Levantino - Farmacista clinico

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top