Login con

Vaccini

23 Ottobre 2023

Vaccini, nuovi modelli organizzativi e campagne di informazione. Cossolo: entrino in prassi delle farmacie

Al Centro Studi Americani si è svolta la tavola rotonda coordinata da Beatrice Lorenzin “Prevenzione: la sfida delle vaccinazioni". Presenti anche le farmacie

di Redazione Farmacista33


Vaccini, nuovi modelli organizzativi e campagne di informazione. Cossolo: entrino in prassi delle farmacie

L’attenzione ai vaccini è diminuita, specialmente per gli over 65, tra i fragili il tasso di vaccinazione non supera il 30% e sarebbe fondamentale l’aderenza ai vaccini antinfluenzali, per l’herpes zoster e anti-pneumococco. Tra le ipotesi la riapertura degli hub vaccinali per informare e somministrarli e un ruolo più proattivo da parte dei farmacisti affinché la vaccinazione entri nell'abitudine delle farmacie. È il quadro tracciato nel corso dell’incontro “Prevenzione: la sfida delle vaccinazioni", che si è svolto nei giorni scorsi presso il Centro Studi Americani di Roma e coordinato dalla Senatrice Beatrice Lorenzin.  

Promuovere formazione, informazione e comunicazione sui giovani
Francesco Vaia, direttore generale della Prevenzione sanitaria del ministero della Salute, ha ricordato l’importanza della vaccinazione per gli operatori sanitari e ha lanciato alcune proposte in tema di tutela della salute pubblica: “Il tasso di vaccinazione dei fragili non supera il 30%. Come direzione della Prevenzione del ministero della Salute, con le società scientifiche di Igiene e malattie infettive, attiveremo una conferenza di lavoro per individuare linee guida univoche per trasferire indicazioni chiare alla politica. È arrivato il momento di ascoltare di più il Ministero e la comunità scientifica: uno degli insegnamenti del periodo pandemico riguarda la centralità della sanità pubblica, e proprio gli operatori di sanità pubblica, come gli igienisti, dovrebbero più protagonisti della nuova capacità di riprogrammare, a partire dalla vaccinazione, ossia un'azione di tutela della salute di tutti. Se il vaccino è uno strumento strategico, l’hub è un luogo privilegiato per informare e somministrarlo”. Sul tema dell’informazione e della cultura si è espressa anche Roberta Siliquini, Presidente della Società Italiana d’Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica: “Il Piano Nazionale vaccinale approvato in agosto dalla conferenza Stato-Regione si apre a due importanti novità: una straordinaria attenzione alle persone fragili e la necessità di comunicare l’atto vaccinale come un valore per l’individuo e la comunità. Dobbiamo promuovere formazione, informazione e comunicazione anche sui giovani, su cui registriamo dei tassi di copertura vaccinali bassi, sotto il 30%. Nel caso dell’infezione da HPV – per cui è disponibile il vaccino – abbiamo riscontrato esserci scarsa consapevolezza da parte dei genitori, ma non solo. Sono 6mila i casi di tumori causati dal papilloma. Dobbiamo sviluppare campagne di comunicazione nazionali e azioni di informazione preventiva nelle scuole”.

Esitazione vaccinale fenomeno da arginare
Carlo Signorelli, Presidente National Immunization Techincal Advisory Group, ha posto l’accento sul calo delle coperture vaccinali, sia in riferimento ai fragili sia ai giovani adulti: “Nel piano approvato in agosto ci poniamo in continuità con quanto fatto in precedenza, ma con l’esperienza e gli insegnamenti del Covid – ha spiegato Signorelli. - La sensazione è che ci sia dell’esitazione vaccinale, fenomeno preoccupante e che dobbiamo arginare, lavorando anche sulle criticità esistenti come la mancanza di personale preposto alla vaccinazione, così come sulla privacy. Abbiamo la necessità di essere proattivi, con chiamate dirette alla popolazione che deve vaccinarsi. Si apre una fase in salita e di rimonta”.    

Farmacie, Cossolo: l’immunizzazione non è ancora entrata nell'abitudine
Secondo i dati presentati le farmacie hanno perso attrattività come sede per l’immunizzazione, e il motivo secondo Marco Cossolo, presidente di Federfarma è che la vaccinazione “non è ancora un'attività entrata nell'abitudine delle farmacie”.
“Per me si poteva fare di più – ha detto il presidente nazionale di Federfarma. - Il motivo è, secondo, me che quella delle vaccinazioni non è ancora un'attività entrata nell’abitudine delle farmacie. Ci dobbiamo lavorare, ci stiamo lavorando. Durante il Covid - ha aggiunto Cossolo - c'era molta chiamata indotta. Questo faceva sì che le farmacie si attivassero". I farmacisti, "come accade per molti professionisti sanitari, non sono abituati a svolgere un ruolo attivo". E "sono convinto che si può fare di più e meglio. Questa è la mia opinione e questo è il mio impegno".    

Lorenzin: l’attenzione ai vaccini è diminuita 
“Purtroppo, l’attenzione ai vaccini è diminuita, specialmente per gli over 65, per cui sarebbe fondamentale l’aderenza ai vaccini antinfluenzali, per l’herpes zoster e anti-pneumococco - ha concluso Beatrice Lorenzin, Coordinatrice dell'Health & Science Bridge che ha promosso l’evento. - Anche sul fronte covid, per cui le persone fragili come gli immunodepressi dovrebbero sottoporsi al richiamo ogni 4-6 mesi, c’è scarsa adesione. È una sfida che va vinta sul piano dell’organizzazione e della comunicazione capillare e su tutti i livelli possibili”.

TAG: BEATRICE LORENZIN, MARCO COSSOLO, FARMACISTI VACCINATORI, VACCINAZIONE IN FARMACIA, SITI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

19/02/2024

Il Consiglio dei ministri ha deliberato, su proposta del ministro della Salute Orazio Schillaci, la nomina dei capi dei nuovi dipartimenti del ministero della Salute, istituiti in seguito alla...

A cura di Redazione Farmacista33

16/02/2024

Campagna informativa per la prevenzione del tumore al seno a Verona con oltre 5 mila mini-opuscoli informativi in distribuzione attraverso farmacie e medici di...

A cura di Redazione Farmacista33

16/02/2024

L’aumento dei casi di morbillo e i recenti decessi in due paesi UE/SEE preoccupano gli esperti dell’ECDC, in particolare le fasce deboli come i bambini sotto...

A cura di Redazione Farmacista33

16/02/2024

Andrea Mandelli è intervenuto al Forum sulla Sanità organizzato da Letizia Moratti a Milano: C’è bisogno di una Sanità con meno burocrazia e di investire su...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Ritrovare il benessere è una questione di sali minerali

Ritrovare il benessere è una questione di sali minerali

A cura di Viatris

I pediatri segnalano una riacutizzazione dei casi di streptococco che può durare fino a primavera, e aumento anche dei casi di morbillo in Italia e in Europa ...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top