Login con

Regioni

04 Aprile 2024

Aree interne, disagi per esami e ritiro farmaci in ospedale. Delfini (Federfarma): farmacie, leggi e fondi ci sono

In provincia di Reggio Emilia i pazienti devono fare molti chilometri per effettuare esami e ritirare i farmaci nell'ospedale quando c'è un accordo regionale che prevede la distribuzione in farmacia di farmaci e presidi per i diabetici

di Redazione Farmacista33


Aree interne, disagi per esami e ritiro farmaci in ospedale. Delfini (Federfarma): farmacie, leggi e fondi ci sono

Nei giorni scorsi un medico e consigliere del proprio Comune delle aree interne della provincia di Reggio Emilia ha segnalato alla Ausl i disagi dei pazienti costretti a “sempre più frequenti e complicati viaggi per eseguire esami e visite specialistiche che per essere espletati in tempi ragionevoli”. A fargli eco è il presidente di Federfarma Reggio Emilia, Giuseppe Delfini che in un articolo a sua firma sulla stampa locale raccoglie l’assist per “ri-segnalare il disagio periodico cui è sottoposto da sempre un elevato numero di pazienti di tutta la provincia per ritirare in ospedale, facendo a volte decine di chilometri, farmaci che si potrebbero tranquillamente (e con orari più comodi) ritirare nella farmacia di paese.

Delfini si riferisce a farmaci come protettori per lo stomaco e antiepilettici, che “potrebbero essere ritirati in farmacia senza pagare alcun ticket e contemplati in un apposito elenco. Per non parlare poi dei presidi medici per i diabetici (aghi pungidito, strisce reagenti…), che i pazienti possono ritirare ‘in mutua’ solo in ospedale, con relativo disagio”.

E ricorda l’accordo regionale che prevede di “rendere le farmacie delle zone disagiate geograficamente l’unico punto di distribuzione dei farmaci, consentendo ai pazienti di ritirare in farmacia tutti i farmaci di cui necessitano (ed anche i suddetti presidi per i diabetici). Peccato che di questa proposta nessuno voglia discutere, e che persino gli amministratori pubblici non la considerino. Oltre a minori disagi per i pazienti, avremmo meno sprechi e faciliteremmo l’adesione e l’aderenza alla terapia dei pazienti”.

Le farmacie, sottolinea Delfini, “in base a leggi nazionali e regionali, possono effettuare in telemedicina elettrocardiogrammi, holter cardiaci e pressori, refertati da medici autorizzati e strutture certificate. Potrebbero anche farlo in convenzione col sistema sanitario regionale, se solo si applicasse una legge che ha già stanziato fondi nazionali ad hoc (zero costi per la Regione). Si abbatterebbero le liste di attesa, i pazienti potrebbero effettuarli in paese, si valorizzerebbero le farmacie come parte integrante, anche per i servizi, del sistema sanitario nazionale e si eviterebbe che tali fondi si fosse costretti a restituirli (come accadrà in caso di non impiego e rendicontazione entro fine anno)”.

Esistono le possibilità per migliorare la sanità territoriale e di integrare gli ‘attori’ sul territorio, sfruttando la capillarità delle farmacie (presenti anche in paesi e frazioni sprovvisti anche di medici…). Le farmacie ci sono, le leggi e i fondi pure”.

TAG: DISTRIBUZIONE PER CONTO, DISTRIBUZIONE DIRETTA, PRESIDI PER DIABETICI, DPC

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

13/05/2024

Nathalie Moll, direttore generale di EFPIA, ha pubblicato un articolo in cui evidenzia i rischi legati all'attuazione del nuovo Regolamento europeo sull'Health Technology Assessment (HTA)

A cura di Cristoforo Zervos

10/05/2024

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) ha completato un’analisi completa del Programma Esteso di Immunizzazione (EPI) che opera ormai da 50 anni. I dati dello studio sono stati pubblicati su...

A cura di Cristoforo Zervos

10/05/2024

Raccolti 40.000 mila euro grazie l’evento tenutosi il 7 maggio al Teatro Mostra d'Oltremare - Napoli dedicato alla memoria della professoressa Gabriella Fabbrocini, docente di dermatologia e...

A cura di Redazione Farmacista33

09/05/2024

Il Parlamento europeo ha adottato una serie di misure, proposte dalla Commissione nel gennaio 2024, finalizzate a migliorare la disponibilità di strumenti diagnostici in vitro 

A cura di Cristoforo Zervos

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Una grande novità nel mondo del beverage - Sant'Anna

Una grande novità nel mondo del beverage - Sant'Anna

A cura di Sant'Anna

L’iniziativa “Biotech Future – competenze e opportunità nel settore”, promosso da Federchimica Assobiotec in collaborazione con Edra e ITTBiomed ha messo in contatto studenti e imprese del...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top