Login con

farmaci

09 Maggio 2024

Doping, scoperti traffici illeciti: sequestro di farmaci e laboratori clandestini a San Marino, Sardegna e Liguria

I Carabinieri del Nas hanno posto sotto sequestro quantità importanti di sostanze dopanti anche con effetto stupefacente (nandrolone), steroidi anabolizzanti, stimolanti, anoressizzanti (efedrina) e prodotti per la disfunzione erettile

di Simona Zazzetta


Doping, scoperti traffici illeciti: sequestro di farmaci e laboratori clandestini a San Marino, Sardegna e Liguria

Grazie a due diversi filoni di indagine i Carabinieri del Nas hanno posto sotto sequestro quantità importanti di sostanze dopanti anche con effetto stupefacente (nandrolone), steroidi anabolizzanti, stimolanti, anoressizzanti (efedrina) e prodotti per la disfunzione erettile. I due blitz sono stati condotti in un caso a San Marino, nell’altro nelle province di Sassari, Nuoro, Torino e Genova.

San Marino: nandrolone, efedrina e steroidi venduti su piattaforma web illegali
San Marino è risultata il centro di una triangolazione tra Cina e Italia di un vasto traffico di sostanze dopanti: i Nas che hanno eseguito 11 misure cautelari disposte dal gip del Tribunale di Rimini. In totale, riportano le cronache locali, ci sono 25 indagati, accusati di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze dopanti anche ad effetto stupefacente, importazione dall'estero di sostanze dannose per la salute pubblica e autoriciclaggio, di cui 3 arrestati. Tra di questi figurano professionisti del mondo del fitness e della nutrizione, gestori di palestre e di esercizi commerciali specializzati nell'integrazione alimentare.
Le indagini sono partire a giungo 2021 su segnalazione dell'Agenzia delle Dogane di una spedizione contenente ingenti quantitativi di sostanze anabolizzanti. 

L’organizzazione aveva base nella Repubblica di San Marino e diverse ramificazioni internazionali per approvvigionarsi delle sostanze proibite come steroidi anabolizzanti, stimolanti, anoressizzanti e prodotti per la disfunzione erettile. Principi attivi che sarebbero arrivati dalla Cina, passando dalla Germania, sotto forma di polveri, per poi essere assemblate in laboratori clandestini da parte di un ristretto gruppo di fornitori, per la produzione di mix di prodotti dopanti, particolarmente dannose per la salute. Una volta realizzato, il prodotto finale veniva trasferito in un magazzino di San Marino, per poi essere spedito, perlopiù attraverso ignari corrieri, a venditori locali distribuiti su tutto il territorio nazionale.

Sono stati infatti sequestrati magazzino e laboratorio clandestino al cui interno sono stati rinvenuti, tra l'altro, complessivamente 26 flaconi di acido gamma-idrossibutirrico e 1.200 fiale di nandrolone, 20 kg di efedrina, 400 kg di principi attivi per la produzione di anabolizzanti, steroidi e ormoni della crescita, oltre a 700mila compresse già confezionate e pronte per la vendita. Lo smercio avveniva con frequentatori di palestre, professionisti e neofiti del body-building, tramite comunicazioni criptate su whatsapp e telegram o mediante piattaforme web dedicate.

Perquisizioni a Sassari, Nuoro, Torino e Genova: sequestrate 4.700 compresse e 120 fiale di sostanze dopanti
Altra operazione analoga tra Sardegna, Liguria e Piemonte: nelle province di Sassari, Nuoro, Torino e Genova, i carabinieri del Nas hanno eseguito perquisizioni domiciliari e personali nei confronti di 22 indagati per l'ipotesi di concorso in commercio illecito e somministrazione di sostanze anabolizzanti e farmaci ad azione stupefacente, destinati ad atleti di body building e a frequentatori di palestre. Le indagini, avviate a dicembre 2023, nascono dall’intercettazione di alcuni pacchi contenenti farmaci e sostanze anabolizzanti provenienti dall’estero, destinati ai principali indagati per poi essere illecitamente commercializzate a frequentatori di palestre e body builder (in alcuni casi partecipanti a competizioni agonistiche e dilettantistiche), per un volume d’affari finora quantificato in circa 80.000 euro. Complessivamente, nel corso dell’operazione, sono state sequestrate 4.700 compresse e 120 fiale di sostanze dopanti.

TAG: DOPING NELLO SPORT, STUPEFACENTI, NUCLEO ANTI-SOFISTICAZIONI (NAS), FARMACI ANABOLIZZANTI, ANORESSIA, PSEUDOEFEDRINA, STEROIDI, FARMACI ILLEGALI, SOSTANZE PSICOATTIVE ILLEGALI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

13/06/2024

Il sottosegretario alla Salute Marcello Gemmato annuncia alla Camera l'avvio entro l'estate di una piattaforma europea, progettata in primis da Aifa, contro il furto e il riciclaggio di farmaci

A cura di Redazione Farmacista33

12/06/2024

Tre nuovi rapporti pubblicati da EFPIA (Federazione europea delle industrie e delle associazioni farmaceutiche), mostrano disparità in Europa nell’accesso ai nuovi medicinali. Il tempo medio di...

A cura di Cristoforo Zervos

12/06/2024

La Novel Medicines Platform dell’Oms ha inaugurato WG4 nuovo gruppo di lavoro dedicato allo sviluppo di nuovi farmaci antibiotici e garantire l’accesso appropriato a quelli esistenti

A cura di Giulia Vismara

12/06/2024

Presentato il Fascicolo sanitario elettronico (Fse), 2.0 con nuove funzioni: la possibilità di pagamento dei ticket sanitari, la prenotazione di visite ed esami, la scelta o revoca del medico e la...

A cura di Redazione Farmacista33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Stitichezza in menopausa?

Stitichezza in menopausa?


Italfarmaco (Itf) ha annunciato la collaborazione con Iktos, azienda specializzata nell'Intelligenza Artificiale (AI) per lo sviluppo di inibitori Hdac di nuova generazione per una serie di malatti...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top