Login con

Farmaci

02 Agosto 2023

Veterinaria, steroidi per dermatite nel cane causano effetti collaterali anche nel breve periodo. Lo studio

Uno studio descrive l'esperienza e la percezione di proprietari che hanno somministrato dosi antinfiammatorie di steroidi al proprio cane per un massimo di 14 giorni

di Redazione Farmacista33


Veterinaria, steroidi per dermatite nel cane causano effetti collaterali anche nel breve periodo. Lo studio

Gli steroidi (glucocorticoidi/corticosteroidi) sono stati uno dei farmaci più comunemente prescritti in medicina veterinaria dagli anni Cinquanta. Oggi sono comunemente usati per il trattamento della dermatite canina. Mentre si stima che il 3-15% dei cani soffra di dermatite atopica, i cani con prurito rappresentano fino al 30% di quelli che si presentano al veterinario per malattie della pelle. Lo riporta Vet33.

Rilevazioni di comportamento e segni clinici degli animali che assumevano steroidi per dermatite
 Gli effetti antinfiammatori dei corticosteroidi hanno portato al loro uso nei cani quando si sospetta una dermatite allergica sottostante, ma spesso hanno effetti collaterali, specialmente se somministrati per più di 14 giorni. Per quanto attiene invece a somministrazioni più brevi non si è approfondito il tema. In questo gap si inserisce uno studio condotto da Margaret Gober e Andrew Hillier con l'obiettivo di descrivere l'esperienza e la percezione di proprietari che hanno somministrato dosi antinfiammatorie di prednisolone orale e prednisone al proprio cane per un massimo di 14 giorni. A questo scopo i ricercatori si sono avvalsi di due rilevazioni sul comportamento e sui segni clinici dell’animale, rispettivamente il 5° e il 14° giorno dopo avere iniziato le dosi antinfiammatorie di prednisone e prednisolone.  

Lo studio ha segnalato maggiori quantità di urina e aumento dei liquidi ingeriti

 L’ipotesi di partenza era che i cani che ricevevano dosi antinfiammatorie di prednisone e prednisolone avrebbero sperimentato tassi di effetti collaterali molto maggiori entro il giorno 14 rispetto a quelli riportati nella letteratura corrente. A ogni punto dello studio, 31 proprietari hanno fornito i risultati. Il 5° giorno, il 74% (23/31) ha riportato almeno 1 cambiamento nel comportamento del proprio cane, tra cui poliuria, polidipsia, polifagia, polipnea e/o aumento della vocalizzazione, con 11 individui (35%) che hanno riportato questi cambiamenti notevolmente aumentati. Il 14° giorno, il 90% dei proprietari (28/31) ha segnalato almeno 1 cambiamento nel comportamento del proprio cane, tra cui poliuria, polidipsia, polifagia e/o polipnea come i cambiamenti più comuni rilevati. Complessivamente, il 61% (19/31) dei proprietari ha riportato un aumento dello riempimento della ciotola dell'acqua rispetto al basale e un terzo (11/31) dei proprietari di animali domestici ha riferito di aver ripulito gli incidenti urinari per gli animali domestici che erano stati continenti prima dell'inizio dello studio. La soddisfazione per gli steroidi del proprietario dell'animale domestico è rimasta elevata fino al giorno 14 a 4,5/5 (1 = molto insoddisfatto, 5 = molto soddisfatto). Si è quindi concluso che per i cani arruolati in questo studio, il prednisolone/prednisone ha risolto i processi infiammatori ma era accompagnato da effetti collaterali comuni nella maggior parte dei cani. Anche nei cani che ricevevano dosi di antinfiammatori inferiori a quelle raccomandate, l'insorgenza di eventi avversi è stata notata già dal 5° giorno. Questo studio fornisce ulteriore consapevolezza dell'insorgenza precoce di eventi avversi osservati quando il prednisolone/prednisone viene somministrato ai cani.

Fonte:
 Gober, M., Hillier, A. Perception and usage of short-term prednisone and prednisolone in dogs. BMC Vet Res 19, 91 (2023). https://doi.org/10.1186/s12917-023-03644-x 

TAG: SANITà , FARMACI VETERINARI, STEROIDI, FARMACI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

14/02/2024

A tracciare il quadro del mercato europeo del mercato dei farmaci veterinari è il rapporto annuale di AnimalhealthEurope associazione che rappresenta in Europa 12 tra i principali produttori...

A cura di Redazione Farmacista33

06/02/2024

Nel 2023, la Veterinaria è la categoria di mercato che nel canale Farmacia ha registrato il più alto trend di crescita a Valore, e la seconda a Volume (dopo la Dermocosmesi). L’analisi dati...

A cura di Maria Giovanna Giglia - Senior Account NewLine RdM

19/12/2023

Il Ministero della Salute ha pubblicato l’analisi e i trend di vendita degli antibiotici in Italia nel settore della veterinaria, includendo anche gli ...

A cura di Redazione Farmacista33

14/11/2023

Continua l’andamento positivo del mercato della Veterinaria, che vede trend di incremento del fatturato sia a volume che a Valore. L’analisi dati di New...

A cura di Maria Giovanna Giglia - Senior Account NewLine RdM

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Giornate frenetiche?  Ritrova la giusta carica

Giornate frenetiche? Ritrova la giusta carica

A cura di Viatris

L’industria cosmetica nazionale cresce sul mercato interno e sui mercati internazionali: i consumi cosmetici crescono nel 2023 e le esportazioni raggiungono...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top