Login con

Sanità

01 Marzo 2023

I dispensari non possono essere assimilati alle sedi farmaceutiche vere e proprie


La giurisprudenza è chiara: il dispensario non può competere con la farmacia né come soggetto economico né come struttura autonoma


È erroneo sostenere che una normativa regionale possa assimilare il "dispensario a tempo indeterminato" (stabilizzato) a una vera e propria "sede farmaceutica" ed è altrettanto errato sostenere che sarebbe configurabile in tale senso una sorta di "evoluzione" dei dispensari tale da assimilarli alle sedi farmaceutiche vere e proprie. Si è osservato che in questa materia - rientrante nella sanità pubblica e, quindi, appartenente alla potestà legislativa concorrente di Stato e Regioni ai sensi dell'articolo 117, comma terzo, Costituzione - le leggi regionali non possono non rispettare i principi fondamentali della legislazione statale.

La peculiarità del dispensario

Il dispensario resta una struttura differente dalle sedi farmaceutiche contemplate in pianta organica, destinato a sopperire a esigenze diverse e assoggettato a regime autorizzatorio differente, una norma regionale che assimilasse il dispensario a una vera e propria sede farmaceutica si esporrebbe a censure di incostituzionalità. In giurisprudenza si è anche chiarito che il dispensario non può essere assimilato alla farmacia. Si tratta, infatti, di un mero presidio sul territorio al servizio dei cittadini, che tuttavia non viene riconosciuto - come detto - dalla costante interpretazione giurisprudenziale «né come soggetto economico in grado di competere con le farmacie; né come struttura autonoma, essendo gestito, di norma, dalla sede farmaceutica più vicina, di cui è parte integrante. Anche la sua istituzione risponde a una logica del tutto diversa da quella delle farmacie, in quanto è finalizzata esclusivamente a rendere più agevole l'acquisto di farmaci di uso comune e di pronto soccorso in zone territoriali sprovviste di presidi farmaceutici, sopperendo alle esigenze primarie ed immediate della popolazione» (Consiglio di Stato, Sez. 3, Sentenza 30 agosto 2021, n. 6065 ).
Il dispensario costituisce quindi un rimedio suppletivo rispetto a quello primario della farmacia, al quale pertanto non è assimilabile risultando anche privo di circoscrizione territoriale e di autonomia tecnico-funzionale.

Avv. Rodolfo Pacifico - www.dirittosanitario.net
Per approfondire Consiglio di Stato 25.01.23 su www.dirittosanitario.net  

TAG: FARMACIE, DISPENSARI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

21/02/2024

Il Tar Marche è intervenuto sull’istituzione di una farmacia succursale chiarendo la legittimità della scelta discrezionale della Pubblica Amministrazione ...

A cura di Avv. Rodolfo Pacifico

07/02/2024

Il trasferimento di farmacia è possibile, ma con limitazioni che per il Consiglio di Stato riguardano: la zona assegnata da pianta organica, la distanza tra...

A cura di Avv. Rodolfo Pacifico

26/01/2024

Il Consiglio di Stato ritorna sul tema dispensario ordinario e dispensario stagionale dirimendo la natura dell’affidamento della gestione ai titolari di farmacia...

A cura di Avv. Rodolfo Pacifico

10/01/2024

Assolto il titolare di una parafarmacia accusato di reato di manovre speculative su merci, nello specifico le mascherine protettive, durante la pandemia perché...

A cura di Avv. Rodolfo Pacifico

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Nasce “Silvia Monti Profumi D’artista

Nasce “Silvia Monti Profumi D’artista" - Lafarmacia.

A cura di Lafarmacia.

Dopo appena due settimane dalla nomina, Giorgio Palù ha lasciato l’incarico di presidente dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), sarebbe dovuto restare in carica un anno

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top