Login con

Farmacia

14 Ottobre 2023

Pharmevolution, focus su servizi e telemedicina

Il presidente di Federfarma Marco Cossolo a Pharmevolution, in corso a Taormina: non chiamiamola più farmacia dei servizi ma farmacia di comunità

di Giuseppe Tandoi


Pharmevolution, focus su servizi e telemedicina

«Non chiamiamola più farmacia dei servizi, i servizi sono solo uno strumento, quella che oggi esiste e si sta sviluppando è la farmacia di comunità». L’auspicio è di Marco Cossolo, presidente di Federfarma, intervenuto al convegno istituzionale di Pharmevolution, in corso a Taormina. In sostanza, dice Cossolo, la farmacia italiana è ormai riconosciuta dalle istituzioni come elemento essenziale della sanità territoriale «perché crea valore», oltre a essere sempre più determinante per la presa in carico del paziente, in particolare cronico. Un supporto strategico, in via di definizione nei meandri del Dm 77, di quella rete di case di comunità che sta sorgendo grazie ai Fondi del Pnrr; una rete, tra l’altro, che è già stata ridimensionata, rispetto ai piani iniziali, visto che le Cdc finanziate saranno non più di un migliaio rispetto alle 1.300 iniziali.

Quanto al futuro, Cossolo si propone per questo suo ultimo mandato al vertice del sindacato titolari alcuni obiettivi prioritari: rinnovo della Convenzione con il Ssn, nuova remunerazione, implementazione della telemedicina. Alla base di tutto, una revisione della Legge 405 del 2001 che consenta il passaggio di molti farmaci oggi in distribuzione diretta o per conto nell’ambito della Convenzionata.  


Petrosillo (Sunifar): rurali tra telemedicina e Pnrr

A proposito di telemedicina, lo stesso presidente del Sunifar Gianni Petrosillo la indica come elemento cardine dell’evoluzione del sistema farmacia: «E non parlo soltanto dei servizi che già vengono offerti ma di un ulteriore passo avanti: telemonitoraggio, teleconsulto… con l’inserimento delle farmacie nella piattaforma nazionale di telemedicina che è in corso di realizzazione. Rispetto ai fondi stanziati dal Pnrr per le farmacie rurali Petrosillo ricorda che a oggi ne è stato erogato il 40 per cento e che rimangono ancora 85 milioni non utilizzati. Si augura possano essere “dirottati” su altri progetti di ambito rurale. Anche lui, come Cossolo, ritiene necessario battersi per ridimensionare la Dpc e portare parte di quei 2,5 miliardi attualmente contabilizzati nella spesa “diretta” nella Convenzionata.

Un ostacolo alla realizzazione, su scala nazionale, di determinati progetti è - afferma il segretario di Federfarma Roberto Tobia - «quello dei ventuno sistemi sanitari regionali. È vero che la riforma costituzionale del 2001 non può essere modificata ma qualcosa occorre fare per dare maggiore uniformità all’assistenza sanitaria». Tornando ai servizi, Tobia, anche da ex presidente del Pgeu, sottolinea come la farmacia italiana si sia distinta per efficienza durante l’emergenza sanitaria, in particolare con l’avvio della somministrazione dei vaccini anti Covid, divenuta poi strutturale ed estesa ad altre tipologie di vaccini.

Infine Fabrizio Chines, membro di giunta di Farmindustria, individua nell’implementazione del Fascicolo sanitario elettronico un elemento di svolta della sanità futura: non più repository di documenti ma archivio nel quale confluiscono anche i dati di real world evidence.    

TAG: FEDERFARMA SICILIA, PHARMEVOLUTION , FARMACIA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

23/02/2024

L'europarlamentare Adam Jarubas (PPE) ha promosso un Roundtable Farmaceutico dell'UE per discutere le strategie per garantire l’accesso ai farmaci per la...

A cura di Cristoforo Zervos

22/02/2024

Nelle Marche la sperimentazione della Farmacia dei Servizi prorogata per tutto l’anno. Sulle prestazioni cardiologiche Federfarma Ascoli: limitate liste...

A cura di Redazione Farmacista33

22/02/2024

I paesi che hanno ridotto il consumo di antibiotici hanno visto una riduzione dei batteri resistenti agli antibiotici. Lo afferma il quarto rapporto congiunto...

A cura di Redazione Farmacista33

21/02/2024

"Tra i vari dati che presento oggi in Parlamento ci sono quelli relativi agli accessi nelle strutture di emergenza su tutto il territorio nazionale nel 2022, con oltre il 40% di codici bianchi e...

A cura di Redazione Farmacista33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Para-probiotici e prebiotici:  perché sono utili non solo per l’intestino?

Para-probiotici e prebiotici: perché sono utili non solo per l’intestino?

A cura di Alfasigma

Nonostante il balzo della scorsa settimana, il mercato torna a vedere performance negative, in particolare per l’etico. Non rimontano gli stagionali

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top