Login con

Pharma

16 Gennaio 2023

Osteoartrosi, da farmaco già in uso nuova terapia promettente


Un nuovo studio ha identificato che il talarozole, un farmaco noto per aumentare l'acido retinoico, è promettente nel trattamento dell'osteoartrosi


Un nuovo studio, pubblicato su Science Translational Medicine dai ricercatori dell'Università di Oxford, ha identificato che il talarozole, un farmaco noto per aumentare l'acido retinoico, è promettente nel trattamento dell'osteoartrosi (OA).

Artrosi della mano: studiata una variante genetica

Tonia Vincent, professoressa di biologia muscoloscheletrica e reumatologo onorario presso il Dipartimento di ortopedia, reumatologia e scienze muscoloscheletriche (NDORMS) di Nuffield a Oxford, ha dichiarato: " L'artrosi della mano è una condizione medica comune e debilitante che colpisce principalmente le donne, soprattutto durante il periodo della menopausa. Al momento purtroppo non disponiamo di trattamenti efficaci che modifichino la malattia."

I ricercatori hanno così studiato una variante genetica comune che era stata collegata a una grave OA della mano. Usando campioni di pazienti raccolti al momento della chirurgia della mano di routine, oltre a una serie di modelli sperimentali, sono stati in grado di identificare una molecola chiave che era particolarmente bassa negli individui "a rischio", chiamata acido retinoico. In particolare, varianti polimorfiche comuni in ALDH1A2, che codifica per l'enzima chiave per la sintesi dell'acido all-trans retinoico (atRA), sono correlate ad una sovra regolazione dei geni infiammatori. Poiché il talarozole, un agente bloccante il metabolismo dell'acido retinoico, ha un profilo di sicurezza accettabile nei soggetti umani, è in corso uno studio clinico per valutare l'efficacia di questo nuovo trattamento.

Urgente bisogno di trattamenti modificanti la malattia

Neha Issar-Brown, direttrice della ricerca, ha dichiarato: "L'osteoartrosi può avere un impatto profondo e di vasta portata sulla vita, incidendo negativamente sulla capacità delle persone di lavorare, prendersi cura di una famiglia o vivere in modo indipendente. C'è un urgente bisogno di trattamenti modificanti la malattia, progettati per prevenire o invertire i sintomi dolorosi dell'OA. Questo studio rivela una nuova comprensione delle cause dell'artrosi della mano, che potrebbe portare all'identificazione di nuovi bersagli biologici per l'intervento nell'OA della mano. Questa ricerca è ancora in una fase iniziale, ma con questi risultati incoraggianti siamo molto più vicini alla possibilità di sviluppare una nuova classe di farmaci modificanti la malattia per trattare l'osteoartrosi, prevenire il dolore cronico e consentire alle persone di convivere bene con la condizione".

Paolo Levantino
Farmacista clinico e giornalista scientifico

Fonte

Science Translational Medicine, 2022; 14 (676) DOI: 10.1126/scitranslmed.abm4054

TAG: OSTEOARTRITE, FARMACI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

16/02/2024

Emanuele Monti, Presidente IX Commissione Sostenibilità Sociale, Casa e Salute della Regione Lombardia entra nel Consiglio di amministrazione dell'Agenzia...

A cura di Redazione Farmacista33

15/02/2024

Il ministro della Salute Orazio Schillaci ha firmato il decreto che nomina Giorgio Palù Presidente dell’Agenzia Italiana del Farmaco

A cura di Redazione Farmacista33

12/02/2024

La nota AIFA, a seguito del parere dell’EMA, indica il rischio di PRES e RCVS se si utilizzano medicinali con pseudoefedrina

A cura di Redazione Farmacista33

08/02/2024

La Conferenza Stato-Regioni ha dato il via libera, nella riunione dell'8 febbraio, alla nomina a presidente dell'Agenzia italiana del farmaco, Giorgio Palù, e ha...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Normale circolazione venosa - Microcircolo.

Normale circolazione venosa - Microcircolo.

A cura di Lafarmacia.

Una nuova revisione sistematica, pubblicata Journal of Cutaneous Medicine and Surgery, mostra che la teledermatologia può rappresentare uno strumento ...

A cura di Paolo Levantino - Farmacista clinico

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top