Login con

Pharma

06 Luglio 2023

Virus respiratorio sinciziale: vaccino a mRNA di Moderna per over60 al vaglio degli enti regolatori


Richiesta l'immissione in commercio al vaccino contro RSV di Moderna a diversi enti regolatori internazionali. L'efficacia è superiore all'80% negli over 60

Presentata a diversi enti regolatori la richiesta di immissione al commercio per il vaccino a mRna contro il virus respiratorio sinciziale (Rsv) di Moderna, azienda farmaceutica americana. Il prodotto, denominato mRna-1345, mira a prevenire la malattia del tratto respiratorio inferiore associata a Rsv e la malattia respiratoria acuta negli adulti over 60. I dati presentati hanno visto una efficacia del vaccino superiore all'80% contro la malattia del tratto respiratorio inferiore associata a Rsv


Vaccino efficace oltre all'80% in over 60, in atto studi su popolazione pediatrica

Moderna ha chiesto l'autorizzazione all'immissione in commercio all'Agenzia europea del farmaco (Ema), all'elvetica Swissmedic e all'australiana Therapeutic Goods Administration e ha inoltre avviato l'iter per ottenere dalla Food and drug administration (Fda) americana la licenza biologica (Bla). La decisione di avanzare le domande di autorizzazione agli enti regolatori, dice Moderna in una nota, si basa sui dati positivi di un'analisi ad interim condotta nell'ambito dello studio ConquerRsv, un trial randomizzato in doppio cieco, controllato con placebo, su circa 37mila adulti di età pari o superiore a 60 anni reclutati in 22 Paesi. Lo studio ha mostrato un'efficacia del vaccino superiore all'80% contro la malattia del tratto respiratorio inferiore associata a Rsv. Il prodotto è stato ben tollerato, con un profilo di sicurezza favorevole. La maggior parte delle reazioni avverse sono state lievi o moderate e le più comuni sono state: dolore al sito di iniezione, affaticamento, cefalea, mialgia e artralgia. Ulteriori analisi di efficacia sono in corso, anche per Rsv grave. Il vaccino mRna-1345 è allo studio (fase 1) anche nelle popolazioni pediatriche.


Piattaforma mRNA utile non solo per vaccino RSV e Covid, anche per malattie rare e cancro

"L'Rsv è una delle principali cause di infezioni del tratto respiratorio inferiore negli anziani e può causare un onere significativo per i sistemi sanitari, con ospedalizzazioni e ricoveri per cure di emergenza - afferma il Ceo di Moderna, Stéphane Bancel. - La nostra piattaforma mRna ci ha permesso di passare dai test clinici iniziali al nostro primo studio internazionale di fase 3 e all'avvio delle richieste di autorizzazione in soli 2 anni. Il vaccino mRna-1345 è il secondo prodotto figlio della nostra piattaforma mRna a ottenere l'approvazione globale, e con i recenti dati positivi nelle malattie rare e nel cancro ci aspettiamo ulteriori risultati in futuro, a dimostrazione dell'enorme potenziale dell'mRna per combattere diverse patologie".
La pipeline Moderna di vaccini per le malattie respiratorie include studi di fase 3 contro l'influenza e un candidato anti-Covid di nuova generazione. Comprende anche 4 vaccini antinfluenzali con antigeni espansi, vaccini contro altri agenti patogeni respiratori e 5 programmi di vaccini combinati.

TAG: VIRUS RESPIRATORI, MODERNA, VACCINI MRNA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

09/05/2024

Si è svolto oggi il primo incontro tra il Presidente dell’AIFA, Robert Nisticò e il Presidente di Farmindustria, Marcello Cattani, presso sede dell’Agenzia che ha portato alla costituzione...

A cura di Redazione Farmacista33

08/05/2024

AstraZeneca ritira il proprio vaccino anti-Covid Vaxzevria in linea con l’indicazione data dall'Agenzia europea del farmaco sui vaccini non più usati e non aggiornati. Ecco le motivazioni

A cura di Simona Zazzetta

02/05/2024

Il nuovo ruolo di Aifa nelle parole del neo Presidente Robert Giovanni Nisticò, intervistato da Sanità33: "L’AIFA deve essere più presente nelle dinamiche internazionali, sa nell’European...

A cura di Redazione Farmacista33

02/05/2024

Le carenze intermittenti nella fornitura di capsule rigide di Creon verranno risolte nella seconda metà del 2026. La carenza non interessa la formulazione in granulato

A cura di Redazione Farmacista33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Neobianacid, efficacia non inferiore a omeprazolo

Neobianacid, efficacia non inferiore a omeprazolo


I Paesi in cui la vaccinazione in farmacia è autorizzata sono in costante crescita e anche in molti dei territori in cui allo stato attuale tale possibilità non è prevista si rilevano pressioni...

A cura di Francesca Giani

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top