Login con

Farmaci

20 Gennaio 2023

Tosse secca e stizzosa, preparazione galenica di sciroppo antitussivo


In questo periodo può capitare più frequentemente del normale di trovarsi in carenza di alcune specialità medicinali di libera vendita. Vista la stagionalità, la carenza di molecole antitussive può far ricorrere alla richiesta di preparazioni galeniche ad hoc. Una soluzione che si può sviluppare nel laboratorio galenico è lo sciroppo di destrometorfano. Questa molecola svolge la sua azione antitussiva a livello centrale. Agisce sul centro della tosse con un'intensità pari a metà di quella della codeina e sebbene sia strutturalmente simile alla morfina, non presenta proprietà analgesiche, ma solo blandamente sedative. Per questo, viene abitualmente utilizzato nel trattamento sintomatico della tosse secca e stizzosa.

Effetti collaterali: reazioni avverse e sovradosaggio

Come con tutti i medicinali, benché di largo utilizzo e molto conosciuto, bisogna prestare attenzione agli effetti collaterali: le reazioni avverse più comuni, anche se rare, sono disturbi gastroenterici (nausea, vomito, stipsi), vertigini, sonnolenza, reazioni allergiche cutanee. Si presti attenzione anche ai pazienti con concomitante assunzione di IMAO e affetti da insufficienza respiratoria. Nel primo caso perché potrebbe portare alla sindrome serotoninergica, nel secondo caso perché potrebbe aggravare la condizione. Il prodotto non dovrebbe essere assunto in caso di tosse cronica o persistente (es. dovuta a fumo, enfisema, asma, ecc.), né quando la tosse è accompagnata da secrezione abbondante. In caso di sovradosaggio, nell'adulto si possono manifestare fenomeni di sedazione, mentre nel bambino è più frequente la comparsa di eccitazione.

Esempio formulativo

Il destrometorfano si presenta come polvere bianca moderatamente solubile in acqua (1:65), molto solubile in alcool (1:10). Con queste caratteristiche si può ipotizzare la seguente formulazione come da Farmacopea.
Esempio formulativo:
Materiali: bilancia, becher, bacchetta di vetro
Destrometorfano 0.3g
Miscela nipagina 0.15g
Sorbitolo 70% 50g
Glicerina 10g
Sodio citrato 0.05g
Acqua depurata qb a 100ml
In un becher portare ad ebollizione l'acqua depurata e sciogliervi la miscela di nipagine. A parte, solubilizzare il destrometorfano in glicerina aggiungendo a seguire il sorbitolo 70%.
Si aggiunga a questa soluzione il sodio citrato e unire con parte di soluzione di nipagine (previo raffreddamento della stessa).
Si può aggiungere dell'aroma per migliorare la palatabilità della formulazione e si deve segnalare che la presenza di sorbitolo può dare effetti lassativi. In alternativa si può fare una preparazione sempre senza zucchero utilizzando un dolcificante artificiale e un gelificante per rispettare la consistenza dello sciroppo.
Alla fine, si otterrà una soluzione limpida od opalescente ma senza insolubilizzazioni; si effettueranno il controllo di pH, dell'uniformità di dosaggio, di conformità della quantità allestita e della tenuta del confezionamento.
Il dosaggio consigliato di destrometorfano è negli adulti è di 20mg a somministrazione per 3-4 somministrazioni (dose massima 120mg/die), nei bambini sotto i 12 anni, invece, la dose consigliata è di 5-10mg a dose per 3 volte al giorno. Dosaggi sono da valutarsi con il medico curante.

Luca Guizzon
Farmacista clinico territoriale, esperto di fitoterapia, Farmacia Campedello (Vicenza)

TAG: TOSSE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

29/03/2024

La capsaicina si lega ai nocicettori della pelle, provocando, dopo ripetute applicazioni una desensibilizzazione persistente e, quindi, una riduzione della percezione del dolore ...

A cura di Luca Guizzon (Farmacista clinico territoriale, esperto di fitoterapia)

15/03/2024

L'ipofosfatemia cronica può trarre giovamento da una somministrazione per via orale di fosfato che però è generalmente mal tollerata. La Soluzione di Joulie permette di dosare la...

A cura di Luca Guizzon (Farmacista clinico territoriale, esperto di fitoterapia)

01/03/2024

Per sopperire alla carenza di farmaci industriali a base di enzimi pancreatici si può valutare con il medico prescrittore il ricorso a mix di enzimi da allestire in laboratorio galenico ...

A cura di Luca Guizzon (Farmacista clinico territoriale, esperto di fitoterapia)

15/02/2024

Il nadololo è un betabloccante con indicazione specifica contro le aritmie cardiache che viene prescritto anche in ambito pediatrico

A cura di Luca Guizzon (Farmacista clinico territoriale, esperto di fitoterapia)

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Giornata Mondiale Del Diabete

Giornata Mondiale Del Diabete

A cura di PIC Solution

Dormire poco e male è un campanello di allarme di altre patologie ma il primo step per gestire l’insonnia è fare la giusta diagnosi, in quanto ci sono 6 categorie di disturbi del sonno

A cura di Simona Zazzetta

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top