Login con

Farmacisti

13 Maggio 2022

Assistenza territoriale, Mandelli: senza farmacisti la prossimità non esiste


Il Fascicolo sanitario elettronico e il Dossier farmaceutico sono fondamentali per l'assistenza di prossimità che non può esistere senza il pieno coinvolgimento dei farmacisti


L'entrata a regime del Fascicolo sanitario elettronico e l'integrazione con il Dossier farmaceutico sono due aspetti fondamentali per realizzare una reale assistenza di prossimità che non può esistere senza il pieno coinvolgimento dei farmacisti. Questo il messaggio lanciato da Andrea Mandelli, presidente della Fofi intervenendo a un convegno nell'ambito di Cosmofarma Exhibition 2022 in corso a Bologna.

Apporto del farmacista alla sanità nazionale

"Negli ultimi due anni - ha dichiarato nel suo intervento Mandelli - la professione del farmacista è profondamente cambiata per far fronte alle mutate esigenze della società, confermando il ruolo centrale del farmacista e della farmacia per assicurare ai cittadini servizi professionali e prestazioni sanitarie che vanno al di là della pur indispensabile dispensazione del farmaco. Il ruolo che hanno acquisito i farmacisti nell'aiutare il Paese a tracciare i contagi, il servizio reso ai milioni di cittadini che si sono recati in farmacia per la stampa dei green pass, il coinvolgimento nelle campagne vaccinali e nella dispensazione sul territorio dei farmaci antivirali contro il Covid, e ancora la possibilità di eseguire in farmacia gli esami diagnostici di prima istanza, sono la prova dell'apporto che i farmacisti italiani possono dare alla sanità del Paese", ha aggiunto Mandelli.

Farmacisti i professionisti più disponibili all'aggiornamento scientifico

"I farmacisti - ha concluso - si sono dimostrati fra i professionisti della salute più disponibili all'aggiornamento scientifico e più preparati all'introduzione delle nuove tecnologie. Ne è prova la rapidità e l'efficienza con cui abbiamo risposto alla completa dematerializzazione delle ricette. Anche sul fronte della digitalizzazione, siamo pronti a fare la nostra parte per contribuire alla realizzazione di un sistema sanitario digitale costruito intorno al paziente e fondato sulla collaborazione sinergica tra i professionisti sanitari. L'entrata a regime del Fascicolo sanitario elettronico e l'integrazione con il Dossier farmaceutico sono due aspetti fondamentali per realizzare una reale assistenza di prossimità che non può esistere senza il pieno coinvolgimento dei farmacisti".

TAG: FEDERAZIONE DEGLI ORDINI DEI FARMACISTI - FOFI, FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICO - FSE, DOSSIER FARMACEUTICO, ANDREA MANDELLI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/03/2024

Antonello Mirone (Federfarma Servizi), richiama l'attenzione sui costi del lavoro per il settore della distribuzione intermedia alla luce del rinnovo del Ccnl commercio, che riguarda...

A cura di Redazione Farmacista33

25/03/2024

Gli specializzandi di farmacia ospedaliera hanno manifestato a Roma per chiedere tirocini professionalizzanti retribuiti equiparati a quelli svolti da medici specializzandi ...

A cura di Simona Zazzetta

20/03/2024

Una survey lanciata da Conasfa tra i farmacisti collaboratori monitora le cause alla base dell’abbandono della professione: la retribuzione resta la criticità principale, ma non soddisfano i ...

A cura di Francesca Giani

20/03/2024

Comunicare temi di salute online e sui social è un’attività che si è molto diffusa soprattutto dall’epoca Covid in poi  e...

A cura di Sabina Mastrangelo

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Clinique Smart Clinical Repair SPF 30

Clinique Smart Clinical Repair SPF 30

A cura di Clinique

Dormire poco e male è un campanello di allarme di altre patologie ma il primo step per gestire l’insonnia è fare la giusta diagnosi, in quanto ci sono 6 categorie di disturbi del sonno

A cura di Simona Zazzetta

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top