Login con

Regioni

28 Novembre 2023

Vaccino anti-Covid, Piemonte estende offerta a tutti i cittadini. Inoculo anche in farmacie

La Regione Piemonte ha esteso a tutta la popolazione la vaccinazione anti-Covid. I vaccini anti-Covid e antinfluenzali sono disponibili negli ambulatori dei medici e nelle farmacie sul territorio. È possibile la co-somministrazione


Vaccino anti-Covid, Piemonte estende offerta a tutti i cittadini. Inoculo anche in farmacie

La Regione Piemonte ha esteso il diritto di ricevere il vaccino anti-Covid, in precedenza rivolto a over 60 e categorie fragili, a tutti i cittadini e chi vuole vaccinarsi può manifestare la propria adesione sulla piattaforma online dedicata, selezionando la voce “Vaccinazione anti Covid-19”, oppure rivolgersi ai medici di medicina generale e ai pediatri (se vaccinatori) o alle farmacie presenti sul territorio. A stabilirlo è una circolare della Regione pubblicata nei giorni scorsi.  

Piemonte ha chiesto dosi aggiuntive per estendere copertura anti-Covid
La Regione Piemonte, si legge in una nota, “ha chiesto ed ottenuto dal Ministero della Salute di poter disporre di 150.000 dosi aggiuntive alle 390.000 previste all’inizio della campagna ed è quindi possibile procedere con l’estensione della vaccinazione a tutta la popolazione interessata”.   Il presidente Alberto Cirio e l’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi, precisano che “questa campagna vaccinale è iniziata, come è giusto che fosse, con la priorità per i pazienti fragili e per le persone anziane. La Regione ha poi chiesto e ottenuto dal Ministero nuove dosi, che ora consentono di ampliare la platea a tutti coloro che vorranno vaccinarsi. Il Piemonte conferma quindi l’impegno di questi anni nelle campagne vaccinali e nel contenimento del virus del Covid, come dimostrano i primati raggiunti per le terze, quarte e quinte dosi, per i quali ringraziamo il nostro sistema sanitario, i medici di medicina generale e le farmacie che costituiscono con la Regione la rete che ha consentito e consente di raggiungere importanti risultati”.  

Vaccinazione anti covid e antinfluenzale. Ecco come funzionano
Vaccinazione anti covid
La campagna nazionale si avvale delle nuove formulazioni monovalenti del vaccino Comirnaty, adattate alle nuove varianti del virus Sars COV2. La dose di richiamo è raccomandata a distanza di 6 mesi dall’ultima dose di vaccino ricevuta o dall’ultima infezione, a prescindere dal numero di eventi pregressi.   
La dose di richiamo viene offerta a tutti ed è particolarmente indicata per le seguenti categorie di persone:
Persone di età pari o superiore a 60 anni Ospiti delle strutture per lungodegenti
Donne che si trovano in qualsiasi trimestre della gravidanza o nel periodo “postpartum” comprese le donne in allattamento
Operatori sanitari e sociosanitari addetti all’assistenza negli ospedali, nel territorio e nelle strutture di lungodegenza
Studenti di medicina, delle professioni sanitarie che effettuano tirocini in strutture assistenziali e tutto il personale sanitario e sociosanitario in formazione
Persone dai 6 mesi ai 59 anni di età compresi, con elevata fragilità, in quanto affette da patologie o con condizioni che aumentano il rischio di COVID-19 grave.

La vaccinazione viene consigliata a familiari, conviventi e caregiver di persone con elevata fragilità.
In fase di avvio della campagna, la vaccinazione è prioritariamente somministrata alle persone di età pari o superiore a 80 anni, agli ospiti delle strutture per lungodegenti, alle persone con elevata fragilità, con particolare riferimento ai soggetti con marcata compromissione del sistema immunitario, agli operatori sanitari e sociosanitari.

I vaccini anti covid sono disponibili negli ambulatori dei medici (se vaccinatori), come il vaccino anti-influenzale. Coinvolte anche, per entrambe le vaccinazioni, le farmacie sul territorio. È possibile la co-somministrazione dei nuovi vaccini aggiornati con altri vaccini (in particolare quello antinfluenzale).

Vaccinazione antinfluenzale
La vaccinazione antinfluenzale è raccomandata e offerta gratuitamente per:
Soggetti di età pari o superiore a 60 anni Individui di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti
Donne che all’inizio della stagione epidemica sono in gravidanza (qualunque trimestre) e nel postpartum
Medici e personale sanitario di assistenza in strutture che, attraverso le loro attività, sono in grado di trasmettere l'influenza a chi è ad alto rischio di complicanze influenzali
Soggetti dai 6 mesi ai 65 anni di età affetti da patologie che aumentano il rischio di complicanze da influenza
Familiari e contatti (adulti e bambini) di soggetti ad alto rischio di complicanze (indipendentemente dal fatto che il soggetto a rischio sia stato o meno vaccinato)
Bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, a rischio di Sindrome di Reye in caso di infezione influenzale
Soggetti di età compresa tra 6 mesi e 6 anni compiuti
Soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo e categorie di lavoratori, come Forze di Polizia, Vigili del Fuoco, Forze dell’Ordine
Personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umaniDonatori di sangue  

TAG: VACCINO INFLUENZALE, REGIONE PIEMONTE, VACCINO ANTI-COVID-19, FARMACIE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

15/02/2024

Il Garante della Privacy in un provvedimento di sanzione comminato a un medico per la gestione delle ricette ribadisce le regole per gestirle in ambulatorio e nelle...

A cura di Francesca Giani

14/02/2024

A livello mondiale c’è un aumento dei casi di virus Dengue, l’Italia ha disposto più controlli alle frontiere marittime e aeree per cercare di contrastarne...

A cura di Redazione Farmacista33

13/02/2024

Cittadinanzattiva ha elaborato una Roadmap per combattere l’Antimicrobico Resistenza, con l’obiettivo di contribuire alle decisioni di politica sanitaria ...

A cura di Redazione Farmacista33

12/02/2024

In occasione della XXXII Giornata Mondiale del Malato che si celebra domani, la Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani (FOFI) esprime la vicinanza di...

A cura di Redazione Farmacista33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Sambucol on air, al via la campagna pubblicitaria sulle reti Mediaset

Sambucol on air, al via la campagna pubblicitaria sulle reti Mediaset


È alle battute finali il ddl cosiddetto Milleproroghe, che, dopo l’ok alla Camera, è approdato al Senato per la conversione in legge, che deve concludersi...

A cura di Francesca Giani

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top