Login con

08 Gennaio 2016

Ecocolordoppler cardiaco, caratteristiche e indicazioni


Caratteristiche tecniche

A differenza di Tac e coronarografia l'ecocolordoppler cardiaco non utilizza radiazioni ionizzanti quindi è innocuo per la salute e può essere ripetuto senza rischi. Dovrebbe però essere eseguito da un operatore esperto capace di determinare, durante la procedura stessa, dove mirare, cosa cercare e refertare le immagini in tempo reale. L'ecocolordoppler utilizza gli ultrasuoni trasmessi da una sonda (trasduttore) posizionata sul torace del paziente. Conoscendo la velocità con la quale gli ultrasuoni si muovono, e misurando il tempo intercorso dal momento in cui sono stati prodotti a quello in cui la sonda intercetta gli echi di ritorno, la macchina è in grado di misurare la distanza dell'ostacolo che ha provocato l'eco per poi ricostruire l'immagine. Con l'ecografia associata alla tecnica doppler si può esaminare il flusso di sangue nel cuore e nei vasi sanguigni e stabilire le sue caratteristiche. I suoni che si sentono durante l'esame sono una riproduzione amplificata dell'effetto sonoro che il sangue produce passando nel cuore. La tecnica color consente di visualizzare eventuali anomalie nel flusso all'interno di un'area prescelta: a seconda della direzione del sangue, le zone si colorano di varie tonalità consentendo di stimare il difetto delle cavità, dei vasi e delle valvole. È possibile inoltre valutare gli spessori delle pareti in fase di sistole e di diastole, determinare la frazione di eiezione, la pervietà e la cinetica del setto interatriale e interventricolare se presenti, lo spazio pericardico anteriore e posteriore e la porzione prossimale dei grandi vasi.

Esecuzione dell'esame
L'esame è indolore, non è invasivo e dura in media 30 minuti ma, nei casi più complessi, i tempi possono allungarsi in maniera imprevedibile. Nei pazienti con una particolare conformazione toracica, in cui la qualità delle immagini risulta limitata, oppure in presenza di forte obesità o di patologie polmonari che creano una barriera agli ultrasuoni a volte non è possibile ottenere misurazioni soddisfacenti. Non sono necessarie preparazioni particolari o accompagnatori. L'operatore fa sdraiare il paziente su lettino in una posizione comoda in modo che non compia movimenti che potrebbero disturbare l'esecuzione dell'esame. Sul torace, dove viene applicata la sonda, viene spalmato un gel denso a composizione acquosa. Mentre l'operatore fa scorrere la sonda al paziente è richiesto di rimanere immobile e di trattenere il respiro per alcuni secondi. Le immagini, proiettate sul monitor di un computer (ecocardiografo), sono elaborate per procedere alla misurazione. L'ecocolordopper cardiaco è un esame di approfondimento utilizzato anche per rispondere a un quesito diagnostico, quindi è necessario portare con sé la documentazione clinica e cardiologica precedente in proprio possesso, analisi di laboratorio, elettrocardiogramma, esiti di interventi eseguiti, tipo di protesi impiantata.

Indicazioni
È utile per identificare la maggior parte delle patologie cardiache e per seguire la loro evoluzione nel tempo. Si esegue sul paziente sano o cardiopatico che abbia già subito pregressi interventi cardiochirurgici (sostituzione valvorare, bypass, infarto del miocardio, angioplastica). Dopo aver osservato il cuore in varie posizioni, ed effettuato le opportune misurazioni, è possibile ricostruire l'immagine tridimensionale di quasi tutte le strutture cardiache in modo completo, valutando in tempo reale morfologia e funzionalità. È un esame indicato soprattutto nei soggetti ipertesi, diabetici, con dispnea, affetti da malattie polmonari, dopo un ictus ischemico cerebrale e con dislipidemia. È appropriato inoltre per diagnosticare e valutare le cardiopatie congenite nel neonato - difetto interatriale, difetto inter-ventricolare, forame ovale pervio - le valvulopatie da cause reumatiche, degenerative, ischemiche, il prolasso mitralico, gli esiti di operazioni cardiochirurgiche, il versamento pericardico, il tamponamento cardiaco, l'endocardite infettiva nota o sospetta, la dissezione acuta dell'aorta, il sanguinamento pericardico per traumi e perforazioni, nei pazienti con caratteristiche fenotipiche della sindrome di Marfan o correlata malattia del tessuto connettivo e per diagnosticare la presenza di masse cardiache.

Domande essenziali

  • Cosa si valuta l'ecocolordoppler cardiaco?
  • Cosa ostacola i risultati dell'esame?
  • Ogni quanto va ripetuto il test?

Marvi Tonus


Bibliografia

  • American Society of Echocardiography's Guidelines and Standards. Committee and the Task Force on Prosthetic Valves, Recommendations for Evaluation of Prosthetic Valves With Echocardiography and Doppler Ultrasound. Journal of the American Society of Echocardiography 2009
  • Azienda Ospedaliera San Paolo di Milano

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

17/02/2024

Sul funzionamento del computo delle ferie, organizzazione del tempo, gestione delle pause nel turno di lavoro non mancano dubbi da parte dei farmacisti. Ecco...

A cura di Francesca Giani

16/02/2024

C’è tempo fino al 29 febbraio 2024 per trasmettere i dei dati relativi alle quantità di principi attivi vietati per doping, utilizzati nelle preparazioni...

A cura di Redazione Farmacista33

16/02/2024

Nascono le prime linee guida diagnostiche europee per morbo di Alzheimer con raccomandazioni che modificano l'approccio diagnostico, focalizzandosi non sulla...

15/02/2024

Un nuovo studio, pubblicato sull’American Journal of Psychiatry, evidenza che grazie all’uso dell’intelligenza artificiale, è possibile prevedere entro...

A cura di Paolo Levantino - Farmacista clinico

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Autunno in salute

Autunno in salute

A cura di Metagenics

I paesi che hanno ridotto il consumo di antibiotici hanno visto una riduzione dei batteri resistenti agli antibiotici. Lo afferma il quarto rapporto congiunto...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top