Login con

Politica e Sanità

18 Marzo 2017

Cannabis terapeutica, Minghetti (Sifap): standardizzare le preparazioni e raccogliere dati clinici


Standardizzazione delle preparazioni in farmacia e raccolta dei dati per ampliare le evidenze cliniche sugli effetti della cannabis terapeutica. Questi gli elementi di rilevanza che accompagnano la disponibilità di cannabis terapeutica prodotta in Italia nelle farmacie. Se ne è parlato in un convegno dedicato, a cura della Sifap, nel corso di Farmacistapiù, il convegno dei farmacisti che si svolge a Milano fino a domenica 19 marzo. «La cannabis terapeutica che finora veniva importata dall'Olanda, oggi per scelta del ministero della Salute, è prodotta dall'Istituto farmaceutico militare italiano con importanti risparmi sui costi burocratici, di trasporto e di materia prima» spiega Paola Minghetti presidente di Sifap «averla disponibile, anche se in quantità ancora limitate, sul nostro territorio comporta vantaggi e molte farmacie hanno iniziato a richiederla». Esiste però un problema, aggiunge, per la preparazione della soluzione oleosa: «Quando la forma farmaceutica finale è un'estrazione fatta in farmacia, si pone il problema della standardizzazione, vale a dire il fatto che le farmacie possano fare la stessa preparazione e quindi i pazienti possano avere sempre lo stesso prodotto su tutto il territorio. Non avendo una monografia di farmacopea ufficiale, questo è reso difficile. Sifap, con l'aiuto di Sifo, ha fatto una monografia e l'auspicio è che tutti i farmacisti la seguano per avere un prodotto il più possibile standardizzato su tutto il territorio. Questo aiuterà i medici a prescrivere in modo sempre più corretto e i farmacisti a preparare in maniera sempre più riproducibile i prodotti».




La scelta del ministero della Salute di produrre in Italia la cannabis terapeutica, spiega ancora Minghetti «fa parte di un progetto più ampio di sperimentazione, per cui i medici devono raccogliere dati sui pazienti in terapia per capire se clinicamente l'uso è rilevante. Sulla cannabis c'è una grande aspettativa, ci sono molti lavori farmacologici su modelli animali, ma obiettivamente sulla parte clinica, per alcune indicazioni terapeutiche, le evidenze sono oggi ancora un po' carenti».

Simona Zazzetta

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Rumori bianchi per il sonno dei neonati - Dreamegg

Rumori bianchi per il sonno dei neonati - Dreamegg

A cura di Dreamegg

La difficoltà di reperimento di locali idonei all’apertura di una farmacia è una variabile che l’amministrazione comunale deve valutare a seguito di richiesta di riperimetrazione

A cura di Avv. Rodolfo Pacifico

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top