Login con

Politica e Sanità

29 Agosto 2017

Prenotazione vaccini in farmacia, Federfarma: solo previ accordi regionali


La possibilità per i cittadini di prenotare le vaccinazioni in farmacia, come previsto dal recente Decreto legge in materia, è subordinata ad accordi specifici locali tra associazioni territoriali di Federfarma ed enti pubblici competenti. È una precisazione inviata da Federfarma alle Associazioni provinciali e alle Unioni regionali, ritenendo opportuno ritornare sui contenuti della circolare (prot. n. 329) inviata il 7 agosto 2017 recante, in allegato, anche due locandine da esporre in farmacia, dedicate rispettivamente all'importanza dei vaccini, alle false informazioni che li riguardano e alle novità introdotte dal decreto e a fare chiarezza sull'anno scolastico 2017/2018. In particolare nella prima si fa riferimento alle prenotazioni in farmacia: "Le famiglie possono prenotare gratuitamente in farmacia le vaccinazioni previste dal decreto-legge". Numerose, però, le richieste di spiegazioni giunte alla Federazione da parte di farmacie che non sono riuscite a erogare il servizio. Da qui il chiarimento: «Tale possibilità è, naturalmente, concretamente attivabile solo in quegli ambiti territoriali nei quali siano stati raggiunti specifici accordi in tal senso tra associazioni territoriali di Federfarma ed enti pubblici competenti».

Nella lettera inviata lo scorso 7 agosto, il presidente di Federfarma Marco Cossolo aveva ricordato quanto sottolineato dal ministro della Salute Lorenzin in merito alla «necessità di fare un'opera di convincimento sulle famiglie e sui cittadini sull'utilità e sulla sicurezza dei vaccini. Il dialogo è sempre un'arma vincente, più forte dell'imposizione, e crea cittadini consapevoli sui temi della salute, facendo sì che non cadano in preda di disinformazione e leggende. Per questo» ha affermato Cossolo «il ministro Lorenzin chiede alle farmacie di collaborare fattivamente a questa importante campagna di educazione sanitaria». Dal canto suo Beatrice Lorenzin ha ribadito come la farmacia «rappresenti un canale privilegiato, riconosciuto e capillare per contribuire alla diffusione di corrette informazioni sanitarie. Il farmacista, grazie alla sua professionalità e il rapporto diretto con il cittadino, può costituire un punto di riferimento per la diffusione della conoscenza dei nuovi obblighi vaccinali e l'approfondimento di eventuali questioni concernenti la somministrazione dei vaccini».

Simona Zazzetta

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Elmex Carie Professional

Elmex Carie Professional

A cura di GABA Vebas

La cachessia indotta dal cancro può comportare una diminuzione delle funzioni fisiche e del tasso di sopravvivenza e gli effetti terapeutici degli approcci convenzionali, tra cui la farmacoterapia,...

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top