Login con

Politica e Sanità

19 Dicembre 2018

Società di capitale, Zingaretti (Lazio): anche mia la battaglia per le farmacie ai farmacisti


Dare la quota societaria di maggioranza al socio farmacista garantisce qualità, umanità e professionalità e andrà fatto tutto il necessario affinché il 51% di qualsiasi farmacia in Italia sia gestita da un farmacista. Promette battaglia Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio, a favore dell'emendamento per ora escluso dall'iter della manovra 2019, che prevede il 51% del capitale della farmacia ai farmacisti. Lo fa dal palco di Farma&Friends, l'iniziativa di solidarietà, promossa per il quarto anno da Edra e Federfarma Roma. Nel corso del suo intervento Zingaretti ha illustrato la situazione della sanità nella Regione Lazio e ha dichiarato: «Abbiamo bisogno di città con le luci accese nei centri storici, con professionisti, artigiani e di farmacisti. E, vi giuro, sento mia la battaglia, farò il possibile, perché venga modificato tutto ciò che è necessario affinché il 51% di qualsiasi farmacia in Italia sia gestita da un farmacista» e prosegue «perché questo è quello che garantisce la qualità, la vitalità, la presenza, l'umanità, professionalità che c'è in un territorio e in un tessuto. Ed è quello che il mondo ci chiede in questo momento: diventare certo moderni, ma senza disperdere quel patrimonio immenso dato dalla vita, dallo studio, dalla passione, e dalla voglia di sentirsi a casa dentro un Comune o una comunità».

Per quanto riguarda la situazione in Lazio ha commentato, ricordando la prima inaugurazione in 17 anni di un ospedale, avvenuta in questi giorni, nella zona dei Castelli Romani: «Oggi il nostro sistema ha finalmente i conti in ordine e può con sincerità dire che costruisce rapporti con istituzioni come la vostra, la più corretta possibile su pagamenti, su protocolli su accordi, che produce innovazione e che ci permette di avere livelli essenziali di assistenza finalmente dentro e sopra gli standard nazionali». L'apertura della nuova struttura «è la conferma di un'idea di sanità per il futuro di questa regione, che sarà fatta di grandi ospedali e di sanità territoriale. Sanità territoriale che stiamo affidando da una parte alle Case della salute o alle cure domiciliari, perché questo ci chiede una popolazione anziana, ma dovrà essere sempre di più fatta da avamposti come le farmacie». Farmacie che «anche se private, svolgono sempre più un servizio pubblico che garantisce il rispetto della costituzione italiana. Bisogna dare atto a chi, in silenzio, con la pioggia e con la neve, la mattina alza le saracinesche, e offre a chi ha bisogno un contatto e un rapporto con la sanità». Il prossimo passo, secondo Zingaretti è «scrivere insieme il nostro modello futuro della sanità regionale del Lazio. Entro luglio, convocheremo gli Stati generali della Salute, con professionisti, i direttori, rappresentanti di categoria, ma dico subito, anche con i farmacisti che dovranno essere co-protagonisti del disegno del nuovo modello di sanità nella nostra regione».

Chiara Romeo

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Mal di gola forte? Spegnilo sul nascere

Mal di gola forte? Spegnilo sul nascere


Un team italiano ha testato un estratto ottenuto da bucce e semi di melagrana osservando effetti protettivi dai danni associati all’ipertensione

A cura di Sabina Mastrangelo

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top