Login con

Politica e Sanità

15 Novembre 2011

Titolarità, una questione europea


Non è solo la legislazione italiana sulla farmacia a essere nel mirino della Commissione europea. Anche Francia, Spagna, Austria hanno in corso procedure di infrazione relative a questo aspetto dell’organizzazione del servizio sanitario. E non sfugge nemmeno la Germania  

Alla fine di luglio il Governo tedesco ha inviato le proprie osservazioni alla Corte di Giustizia Europea in relazione al rinvio pregiudiziale di cui era stato oggetto. Berlino ha difeso le proprie leggi in materia di titolarità delle farmacie argomentando che assicurano l’indipendenza professionale del farmacista, salvaguardano la salute pubblica e tutelano i consumatori. Il Governo tedesco chiede, inoltre, che sia previsto un periodo di transizione nel caso in cui la Corte decida di accogliere il parere della Commissione,  al fine di adattare la legislazione interna alla nuova situazione che verrebbe a delinearsi, evitando il rischio di una “liberalizzazione incontrollata” del settore delle farmacie di comunità.  Inizia a sollevarsi la voce circa l’inopportunità delle iniziative intraprese dalla Commissione nel settore dei servizi sanitari, circa la mancanza di considerazione nei riguardi delle precedenti decisioni delle altre istituzioni europee in merito e sulla necessità di disciplinare il settore sanitario attraverso uno specifico strumento legislativo. In pratica, procedere a colpi di successive liberalizzazioni sembra, anche a livello sopranazionale, abbastanza controproducente. Indicativa, in questo senso, la presa di posizione dell’eurodeputata Heide Ruhle (Verdi, Germania).  Nel corso di una conferenza tenutasi al Parlamento Europeo, il 20 Settembre 2007, sui servizi universali Ruhle ha espresso disapprovazione per i recenti sviluppi in merito alle procedure di infrazione contro il sistema farmacia. In relazione ai casi già portati dinnanzi alla Corte di Giustizia, l’Onorevole ha manifestato timore per la possibilità che la Corte decida di tutelare gli interessi della concorrenza al di sopra degli obiettivi di salute. In tal caso il servizio farmaceutico nelle aree rurali potrebbe essere seriamente compromesso . La parlamentare ha inoltre sostenuto che le procedure di infrazione ancora in fase di negoziazione nell’ambito della stessa Commissione dovrebbero essere deferite al massimo entro la fine del processo di riforma del Trattato CE. Nel frattempo, ancora si attende la presentazione dello studio sulla regolamentazione delle farmacie in Europa che l’Unione aveva affidato, nel 2005, alla società di ricerche di mercato olandese Ecorys. Indagine che pare avrà un certo peso nel determinarie gli orientamenti in vista di un’eventuale Direttiva specifica. Tuttavia la Commissione sembra riluttante sia a coinvolgere le organizzazioni professionali di categoria in sede consultiva, per l’esame dello studio, sia a dare informazioni circa i risultati dello studio stesso e la sua data di pubblicazione.  


Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Detersione naso e occhi per bambini e adulti

Detersione naso e occhi per bambini e adulti


Sono stati introdotti alcuni aggiornamenti sui criteri per inserire informazioni essenziali in etichetta di confezioni di farmaci veterinari di piccole dimensioni e sul termine di validità della...

A cura di Francesca Giani

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top