Login con

Farmaci e dintorni

28 Aprile 2016

Fusafungina, Ema: spray orale e nasale revocato in tutta Europa


L'autorizzazione all'immissione in commercio di medicinali contenenti fusafungina per uso oromucosale e nasale (Bioparox / Locabiotal / Locabiosol / Fusaloyos; Spray nasale e per mucosa orale, soluzione) sarà revocata in tutta l'Unione Europea. Lo ha reso noto l'Agenzia europea per i medicinali (Ema) e, in attesa che la procedura di revoca si concluda entro il termine concordato a livello europeo, l'Aifa ha disposto il ritiro immediato delle confezioni presenti sul mercato di "Locabiotal 50 mg/5 ml soluzione per via orale e nasale - flacone da 15 ml", che è l'unico medicinale contenente fusafungina autorizzato in Italia. Il farmaco, sottolinea una Nota informativa importante Ema-Aifa, è usato come «antibatterico locale e come agente antinfiammatorio per il trattamento delle malattie delle vie aeree superiori (sinusite, rinite, rinofaringite, angina, laringiti, tracheiti)».

A spingere l'Ema ad avviare una valutazione di tutti i dati disponibili sull'efficacia e la sicurezza è stato «un aumento del tasso di segnalazione di gravi reazioni di ipersensibilità, tra cui reazioni anafilattiche, in alcuni casi con esito fatale, correlate con l'impiego di fusafungina». La rivalutazione del Prac, si legge nella Nota, «ha rilevato che la maggior parte delle reazioni di ipersensibilità gravi si è verificata subito dopo l'impiego del farmaco, con presenza di broncospasmo. Anche se queste reazioni sono rare, possono mettere in pericolo di vita e il Prac ha ritenuto che non è stata identificata alcuna misura per ridurre sufficientemente questo rischio».

Inoltre, rispetto ai benefici, il Prac, «considerati tutti i dati di efficacia, inclusi quelli resi disponibili dal momento della prima immissione in commercio, ha concluso che la prova a favore degli effetti benefici della fusafungina in tutte le indicazioni approvate è debole e tali effetti non sono clinicamente rilevanti». E aggiunge che, «anche se non vi sono prove sufficienti per esprimere un parere conclusivo sul potenziale rischio di induzione di resistenza batterica, il rischio di resistenza crociata non può essere escluso». La Nota segnala che «tenuto conto della natura moderata e autolimitante delle malattie delle vie aeree superiori tra cui la rinofaringite e che l'uso di fusafungina non è supportato da nessuna linea guida clinica, il Prac ha concluso che il rapporto beneficio-rischio è sfavorevole e che le autorizzazioni all'immissione in commercio devono essere revocate in tutta l'Unione Europea».


Simona Zazzetta

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Per un sorriso smagliante - Curaprox

Per un sorriso smagliante - Curaprox

A cura di Curaprox

Al via corso Fad per conoscere gli aspetti generali delle condizioni di burnout, mobbing, straining, stalking, sempre più diffuse in tutti i settori ma in particolare in quello delle professioni...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top