Login con

Farmaci e dintorni

16 Novembre 2011

Le incongruenze nei misurini dei prodotti per bambini


Se le istruzioni presenti in etichetta non sono chiare è possibile che i genitori facciano più fatica a somministrare al bimbo malato la giusta dose di farmaci da banco in formulazione liquida. Secondo un nuovo studio, pubblicato questa settimana sul Journal of the american medical association, sembra che circa la metà degli adulti commetta errori quando somministra i medicinali ai bambini e le diciture troppo complesse parrebbero essere parte del problema. I ricercatori si sono focalizzati sui 200 farmaci da banco liquidi più venduti negli Stati uniti, che comprendono analgesici, prodotti per tosse, raffreddore, allergie e disturbi gastrointestinali. Circa un quarto dei prodotti non include un misurino, tipo un cucchiaio, un tappo dosatore, una siringa orale e non va meglio con quelli che invece ce l’hanno. Nel 99% dei casi esaminati, infatti, c’era una qualche non-corrispondenza tra le istruzioni per la dose scritte sulla bottiglia o sull’etichetta e le tacche riportate sul misurino. Per esempio si riportavano le dosi da assumere in cucchiai da te, o da tavola, e invece il misurino inserito aveva le tacche per i millilitri. Rare le istruzioni su come convertire la dose da una unità di misura a un’altra. «Riteniamo che questa confusione rappresenti davvero un problema di sicurezza per il paziente e che debba essere affrontata urgentemente» ha detto il H. Shonna Yin, autore dello studio e professore associato di pediatria alla New York school of medicine. Già nel 2009 la Food and drug administration ha suggerito delle line guida per correggere questi problemi dopo la segnalazione di overdose accidentali nei bambini. Ora c’è da controllare che i produttori siano disposti a seguirle.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Stress da rientro? I consigli per una ripartenza

Stress da rientro? I consigli per una ripartenza


Il 1° marzo entra in vigore il nuovo modello di remunerazione delle farmacie che prevede un nuovo calcolo delle spettanze ma è anche uno “strumento per ...

A cura di Simona Zazzetta

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top