Login con

Farmaci e dintorni

16 Novembre 2011

Tisane al finocchio pericolose secondo l’Inran


L’Inran, l''ente pubblico italiano per la ricerca in materia di alimenti, raccomanda di non dare tisane digestive al finocchio a neonati, bimbi sotto i quattro anni e donne in gravidanza, poiché contengono estragolo, sostanza cancerogena presente nei semi di finocchio. L’indicazione deriva da uno studio su queste tisane, molto utilizzate non solo come digestivo per grandi e piccoli, ma soprattutto come rimedio naturale per le coliche dei neonati e per favorire la produzione del latte nelle mamme durante l''allattamento. Nel 2001 l''estragolo era stato riconosciuto a livello europeo come sostanza cancerogena e tossica per i geni, tanto da bandirne l''aggiunta come aromatizzante agli alimenti. La ricerca, realizzata nell''ambito del progetto europeo Facet, finanziato nel VII Programma Quadro, in cui l''Inran coordina il sottoprogetto sugli aromi alimentari, ha permesso per la prima volta di stimare l''esposizione all''estragolo associata al consumo di tisane al finocchio analizzando prodotti in commercio. I ricercatori hanno studiato i prodotti più venduti in Italia: 9 tisane vendute in bustine da tè, 7 tisane istantanee, un campione di semi sfusi acquistati in 6 differenti erboristerie di Roma. Ogni tisana è stata preparata con 100 ml di acqua bollente e un tempo standard di infusione di 7 minuti. È emerso un eccesso di estragolo quindi il consumo di tisane non è considerabile sicuro, almeno per i neonati, spiega l''autore della ricerca Antonio Raffo. Questi risultati confermano dunque le recenti indicazioni in materia dell''Ema, secondo cui il consumo di tisane al finocchio non è raccomandato nei bambini sotto i 4 anni, nè per donne in gravidanza e durante l''allattamento.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Contrastare la perdita di compattezza ed elasticità della pelle

Contrastare la perdita di compattezza ed elasticità della pelle

A cura di Bios Line

Agonisti del recettore del GLP-1 (dulaglutide, exenatide, liraglutide, lixisenatide e semaglutide): per il Prac dell'Ema le evidenze a disposizione non supportano la correlazione con pensieri e...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top