Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

Nuova influenza: si fa il punto


La riunione del tavolo tecnico del Ministero svoltasi ieri a Roma ha fornito dati  incoraggianti

Per cominciare, nel corso della conferenza stampa il Viceministro alla salute, Ferruccio Fazio, ha dichiarato che la diffusione del virus è "più lenta del previsto", in ritardo di un mese rispetto alle proiezioni dell'' Istituto superiore di sanità e ha aggiunto che "La pandemia si conferma non grave". "Non è una malattia grave - ha ribadito Fazio - possiamo gestirla bene. Abbiamo individuato le criticità e ora possiamo affrontarle". Il picco epidemico è dunque previsto fra il 18 dicembre e il 18 gennaio e dovrebbero risultare colpiti  tra 1,5 mln e 3 milioni di italiani in 15 giorni. "Secondo le proiezioni dell''Istituto superiore di sanità � ha poi chiarito Fazio - potremmo porre termine alla pandemia entro l''aprile del 2010, portando avanti le misure che stiamo adottando". Ovvero "vaccinare il 40% delle popolazione", iniziando dal personale dei "servizi essenziali e le persone a rischio, ad esempio gli asmatici, per un totale di 8,6 milioni di persone".       Non è escluso che le scuole chiuderanno i battenti a causa dell''influenza A, anche se "non al momento". Le eventuali chiusure, ha tenuto a precisare il viceministro a margine dell''incontro, "non saranno generalizzate, ma mirate". E si tratterà di chiusure "temporanee, di singole classi o istituti, a seconda dei casi". Le chiusure selettive vanno comunque "normate, disciplinate in base a regole definite". Per questo verrà deciso nei prossimi giorni chi dovrà, eventualmente, "stilare l''ordinanza" o la "cabina di comando" chiamata a decidere "numeri, casi e altri elementi da valutare per la possibile chiusura". E’ stata anche chiarita la questione del finanziamento della prossima campagna vaccinale mirata. L’onere "ricadrà sulle Regioni solo per la parte relativa alla distribuzione, mentre il Governo si preoccuperà dell''approvvigionamento" ha infatti comunicato il coordinatore degli assessori alla Sanità in Conferenza delle Regioni Enrico Rossi, lasciando la conferenza stampa al ministero della Salute. Dopo le voci di dissidi tra Esecutivo e Regioni sulle copertura economica della vaccinazione contro l''influenza A, Rossi è apparso soddisfatto dei risultati raggiunti. "La riunione è andata molto bene -  ha assicurato - ed è stata affrontata con il metodo giusto".

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Elmex Carie Professional

Elmex Carie Professional

A cura di GABA Vebas

Francesco Zaffini, presidente della Commissione Affari sociali, sanità, lavoro pubblico e privato, a margine della presentazione del libro Edra '"a psiche tra salute e malattia" ha fatto il...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top