Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

Efsa: non abusare di alimenti dolcificati


Nell''aprile 2010 la valutazione dell''Efsa sulla sicurezza dell''esposizione dei consumatori ai glicosidi steviolici, dolcificanti impiegati in alimenti senza zucchero o a ridotto valore energetico, indicava che alcuni adulti e bambini potevano superare la dose giornaliera accettabile (Adi) di 4 mg per kg di peso corporeo al giorno (mg/kg p.c./giorno), in caso di uso dei dolcificanti ai livelli di impiego massimi. La Commissione europea, pertanto, ha chiesto all''industria di rivedere gli impieghi proposti per quelle sostanze e all’Authority di condurre una nuova valutazione dell''esposizione sulla base degli impieghi rivisti proposti. L''Efsa ha ricalcolato l''esposizione potenziale ai dolcificanti contenuti in varie categorie di alimenti, tra cui bevande analcoliche aromatizzate che, «viste le abitudini di consumo alimentare, sarebbero tra le principali fonti di esposizione ai glicosidi steviolici sia per gli adulti che per i bambini». Le stime di esposizione ai glicosidi steviolici sono ora più basse, ma per i forti consumatori restano superiori all''Adi: per i bambini (di età compresa tra 1 e 14 anni) variano da 1,7 a 16,3 mg/kg p.c./giorno; per gli adulti da 5,6 a 6,8 mg/kg p.c./giorno. I prodotti dolcificati non sono pericolosi di per sé, tuttavia un uso eccessivo potrebbe far superare la soglia di sicurezza garantita in etichetta. Insomma sempre meglio usare un po’ di buon senso.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Il solito biscotto? No grazie - Natruly

Il solito biscotto? No grazie - Natruly

A cura di Natruly

Nasce Perla – Cura per la persona. L’iniziativa, promossa da Edra S.p.A. e DNM (Digital Narrative Medicine) in collaborazione con Eikon Strategic Consulting Italia e Società Italiana di...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top