Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

Milano, farmacisti comunali in rivolta


Personale insufficiente, cittadini “trattati come polli da spennare”, farmacisti come "dipendenti di supermarket" e farmacie che “ricordano più un fast food farmaceutico americano che una farmacia milanese”. Sono pesanti le accuse che la Rsu e i lavoratori dell''Azienda Farmacie Comunali di Milano indirizzano al socio di maggioranza, l’Admenta Spa, attraverso una lettera aperta indirizzata al sindaco Letizia Moratti. «In questi anni di gestione da parte del gruppo Admenta», si legge nel testo «mentre prima era nota di merito differenziarsi dal Farmacista privato per la qualità del servizio fornito e per l''attenzione posta alle classi sociali meno abbienti, ora accade esattamente il contrario». Inoltre, spiegano «il personale è del tutto insufficiente numericamente alle necessità delle singole Farmacie, al cui interno si formano sempre lunghe code. Di conseguenza il tempo per l''ascolto e il consiglio al cittadino è molto inferiore e spesso non si riesce a soddisfare i nostri clienti». Ma l’accusa non finisce qui «alcune delle nostre farmacie hanno addirittura abdicato al 95%del loro nome, trasformandosi in "DocMorris”, con un piccolissimo angolino che ricorda nell''insegna l''appartenenza al Comune di Milano». In conclusione «alla luce di questa lettera, chiediamo di incontrare Lei, signor Sindaco che, in quanto titolare delle licenze delle 84 Farmacie Comunali è l''unico responsabile della tutela del valore sociale ed economico dell''azienda e della professionalità, oltre che del destino di chi ci lavora». Ora la palla passa alla Moratti. (M.M)

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Leave-In Treatments che proteggono il colore dei capelli - Aveda

Leave-In Treatments che proteggono il colore dei capelli - Aveda

A cura di Aveda

Il Gruppo Unifarco chiude il 2023 con un fatturato di 165 milioni di euro (+12% a/a) e una forte crescita del mercato estero. Nel 2023 l’apertura della filiale ...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top