Login con

Politica e Sanità

16 Novembre 2011

Toscana, da Finanziaria 2011 passo per acquisti centralizzati equivalenti


La Toscana comincia con i dispositivi ma in fondo alla lista ci sono anche i generici. Il riferimento è alla delibera di giunta con cui due giorni fa la Regione ha centralizzato su un unico Estav (Ente per i servizi tecnici di Area vasta) l’acquisto di protesi d’anca, pace-maker, elettrofibrillatori e altro ancora: a parità di caratteristiche, i due terzi delle forniture andranno alla ditta che offrirà il prezzo più basso. La delibera si ferma lì ma l’obiettivo della Regione è quello di introdurre meccanismi di gara analoghi anche per l’acquisto dei farmaci equivalenti. Per averne conferma è sufficiente andare a leggere un paragrafo della Finanziaria regionale per il 2011 rimasto finora nell’ombra, anche se la legge risale al dicembre scorso; l’articolo 14, comma 2, recita, infatti: «La Giunta regionale adotta provvedimenti finalizzati a definire, in accordo con le associazioni sindacali delle farmacie convenzionate, pubbliche e private, un percorso che individui ulteriori modalità per l’erogazione sul territorio ai propri assistiti di farmaci e dispositivi medici acquistati direttamente dal servizio sanitario regionale». Il paragrafo non è proprio cristallino ma basta poco per capire che dietro a quella manciata di righe si cela uno dei progetti che più stanno a cuore al direttore del Servizio farmaceutico della Regione, Loredano Giorni: quello delle gare sui generici alla tedesca, dove le casse malattia appaltano ogni anno la fornitura di ogni singola classe di equivalenti a un solo produttore, che in cambio di un consistente ribasso di prezzo si assicura l’intero mercato di riferimento. L’obiettivo, di cui Giorni non ha mai fatto mistero, è quello di costringere i produttori a tagliare i prezzi degli equivalenti, che in Italia continuano a essere sensibilmente superiori alla media europea. E questo potrebbe essere uno dei motivi per cui la Regione non ha ancora dato seguito alla misura: in Aifa, infatti, è allo studio una manovra diretta a conseguire 600 milioni di euro di risparmi per il 2011 attraverso un taglio del 20% sui prezzi di tutti i generici. Secondo alcuni osservatori, in sostanza, se la manovra dell’Aifa passasse la Toscana potrebbe anche rinunciare alle gare sui generici, ma è anche vero che i conti della Regione sono in condizioni tali che un doppio intervento non è comunque da escludere. Non a caso, nella trattativa attualmente in corso con Federfarma Toscana sul rinnovo della dpc c’è stato il tentativo da parte dell’amministrazione di infilare anche un’intesa per la distribuzione a prezzo fisso (per confezione) degli equivalenti che verranno acquistati tramite il meccanismo adombrato dall’articolo 14 della Finanziaria, ma finora il sindacato è riuscito a rimandare l’argomento.
Non all’infinito, però.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

La prevenzione quotidiana si fa in quattro- Armolipid

La prevenzione quotidiana si fa in quattro- Armolipid

A cura di Mylan

L’Aifa ha recepito nuove misure indicate dall’Ema sulle restrizioni d’uso dei farmaci contenenti valproato e ha pubblicato un Nota informativa importante...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top