Login con

Politica e Sanità

15 Novembre 2011

Nomine nel SSN: competenza o appartenenza?


Le cronache sanitarie sono state dominate dalla lettera aperta al Corriere della Sera di Piero Marrazzo, presidente della Regione Lazio

"Se la politica vuole essere autorevole e vicina alla gente comune, deve cancellare in fretta, e prima che sia troppo tardi, l''opinione diffusa che la tessera di partito sia il solo e più sicuro viatico per ottenere un incarico nella pubblica amministrazione" ha scritto Marrazzo, che poi ha trattato soprattutto il tema delle nomine nelle ASL e, in genere, nella Sanità.  "Si potrebbe immaginare � prosegue la lettera - un organismo terzo che redige e tiene un elenco dal quale attingere i curricula dei direttori generali delle ASL, scelti per competenze e professionalità. Oppure -continua- dichiarare fin dalla campagna elettorale quali saranno i tecnici, ove vige la discrezionalità di nomina, che accompagneranno il candidato presidente in ruoli di amministrazione, scelta e decisione: sollevando così il velo dell''ipocrisia e condividendo con gli elettori la scelta di manager che hanno come unici referenti i cittadini-azionisti". 

Molti i commenti, prevalentemente positivi, e c’è chi ha ricarato la dose, come l’ex ministro della Salute Girolamo Sirchia. "La lottizzazione della sanità italiana non riguarda soltanto le nomine dei direttori generali di Asl e aziende ospedaliere, ma anche quelle di direttori sanitari, primari e via via a cascata, fino all''ultimo gradino della ''piramide''. Un fenomeno inaccettabile, che abbassa la qualità e distrugge la professionalità".  Sirchia, in fatto di rimedi, si rifa a quanto proposto dalla British Medical Association, l’analogo della federazione degli Ordini dei medici italiana. "I medici inglesi consigliano cioè l''istituzionedi una commissione super partes a più ''voci'', composta da rappresentanti delle istituzioni, ma anche del mondo medico-scientifico e dei cittadini. Un organismo incaricato di gestire le nomine dei vertici della sanità, e che abbia inoltre compiti di verifica sulla base di criteri trasparenti e condivisi da fissare a livello centrale, a opera del Parlamento o del ministero competente”.  Qualcosa di non molto diverso dalla proposta di Marrazzo, dunque. Favorevole a un albo, anche Silvio Garattini, direttore dell’Istituto Mario Negri di Milano: “è una via percorribile. Ma a patto che l''organismo deputato a stilare l''elenco dei nomi sia a sua volta nominato su basi non politiche". Garattini non condivide invece la proposta di dichiarare già in campagna elettorale quali tecnici accompagneranno il candidato presidente nei vari ruoli ''chiave''.

Consensi anche tra i politici: a un elenco di eleggibili è favorevole anche Cesare Cursi (AN), attuale vicepresidente della Commissione igiene e Sanità del Senato: "L''idea dell''elenco si potrebbe inserire nel disegno di legge sull''ammodernamento del Servizio sanitario in discussione al Senato. Sarebbe un''interessante possibilità", conclude Cursi che boccia, invece, l''idea di indicare in campagna elettorale i futuri manager. Favorevole, anche il senatore Antonio Tomassini (FI), presidente della Commissione, il quale però solleva un problema centrale: "La politica nelle nomine - spiega E - è sempre entrata. Il problema non può essere quello di eluderla. Anche perch� una parte della politica, soprattutto nella scelta dei direttori generali delle aziende sanitarie, ha il diritto-dovere di assumersi la responsabilità, e quindi la scelta". Il problema, piuttosto, è che, su questo delicato terreno, "non si prevarichino professionalità e competenza". Per questo "bisogna trovare uno snodo equilibrato che, da un lato, rassicuri riguardo al diritto di scelta da parte dell''organo politico e dall''altro, però, punti su un gruppo di candidati con requisiti e qualità sufficienti. E'' quello che, in pratica, già fa

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Alleviare i sintomi della bocca secca

Alleviare i sintomi della bocca secca

A cura di TePe

Un nuovo studio dimostra che bassa glutammina negli atleti di sport da combattimento può aumentare il rischio di infezioni respiratorie

A cura di Paolo Levantino - Farmacista clinico

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top