Login con

Politica e Sanità

15 Novembre 2011

L''omicidio esce di scena


La Procura di Milano, per quanto supportata da perizie, non ha dimostrato il nesso di causalità tra le cinque morti sospette contestate ai medici della clinica Santa Rita di Milano e gli interventi chirurgici ai quali i pazienti sono stati sottoposti. Lo affermano in una lunga ordinanza i giudici del Tribunale del Riesame del capoluogo lombardo, che hanno confermato gli arresti in carcere per Pierpaolo Brega Massone, l''ex primario di chirurgia toracica della casa di cura milanese, ma solo per i reati di lesioni gravissime e truffa ai danni del Servizio sanitario nazionale. Detenzione annullata, invece, per i cinque episodi contestati di omicidio volontario aggravato dalla crudeltà. Secondo i giudici del Tribunale della Libertà, anche le perizie fatte eseguire dall''accusa hanno stabilito che, "al più, gli interventi eseguiti sono stati una causa probabile dell''accelerazione del definitivo deterioramento delle condizioni fisiche dei pazienti". Gli esperti consultati dalla Procura, hanno sottolineato poi i giudici del Riesame, hanno definito in termini astratti un possibile nesso di causalità per i cinque episodi di decesso contestati, nesso che però "non risulta concretamente delineato". Per il Tribunale, quindi, le perizie fatte eseguire hanno valutato soprattutto il profilo dell''opportunità e dell''inutilità delle operazioni eseguite, ma non hanno stabilito se siamo state queste a determinare la morte dei cinque pazienti avvenute, per di più, con modalità e con tempi completamente diversi uno dall''altro. I giudici, però, non hanno modificato il capo di imputazione mosso dai pm Tiziana Siciliano e Grazia Pradella, quello relativo all''omicidio volontario aggravato dalla crudeltà. Ai fini pratici, per l''ex chirurgo della Santa Rita cambia comunque poco: il medico resterà in carcere perch� sono stati ritenuti tuttora esistenti i pericoli di inquinamento probatorio e di reiterazione del reato.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Per l’equilibrio della flora batterica intestinale

Per l’equilibrio della flora batterica intestinale

A cura di Lafarmacia.

La Commissione Europea ha approvato aripiprazolo 960 mg come formulazione iniettabile a lunga durata d’azione per il trattamento di mantenimento  della schizofrenia nei pazienti...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top