Login con

Farmacisti

05 Luglio 2023

Fisco e lotta all’evasione, adeguamento registratori telematici: nuove disposizioni e bonus


L'iter di adeguamento dei registratori telematici e dei server RT alle nuove disposizioni dovrà concludersi il 2 ottobre. L'Agenzia delle Entrate ha definito le modalità di accesso al bonus


L'iter di adeguamento dei registratori telematici e dei server RT alle nuove disposizioni che includono anche le nuove modalità di partecipazione alla lotteria degli scontrini - diventata istantanea - dovrà concludersi entro il 2 ottobre e da parte dell'Agenzia delle Entrate sono state definite le modalità per accedere al bonus. Ma che cosa si prevede? Come funziona il credito di imposta?

Credito di imposta fino a 50 euro, ma c'è il tetto nazionale

Il bonus è stato introdotto dal cosiddetto decreto Aiuti quater (art. 8 del D.L. n. 176/2022) e ammonta al 100% della spesa sostenuta per l'intervento su ogni apparecchio, fino a un massimo di 50 euro. Come sottolineato in un recente approfondimento di Sedivanews "tale credito può essere utilizzato in compensazione mediante il modello F24, che va presentato esclusivamente tramite i servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate e potrà essere utilizzato a decorrere dalla prima liquidazione periodica IVA successiva alla registrazione della fattura relativa al costo di adeguamento dell'apparecchio".
Anche "per questo bonus, c'è un tetto ai fondi messi a disposizione dall'Erario e si tratta, per il 2023, di 80 milioni di euro". In caso di superamento del limite di spesa, "il modello F24 utilizzato per la compensazione verrà scartato (secondo l'ordine cronologico di presentazione), con ricevuta consultabile attraverso i servizi telematici dell'Agenzia; a tal proposito, eÌ previsto che l'Agenzia comunichi mensilmente al Ministero dell'Economia e delle finanze l'ammontare dei crediti d'imposta utilizzati in compensazione mediante F24, segnalando se le fruizioni operate facciano ritenere prossimo il raggiungimento del limite di spesa". Va comunque ricordato che "per beneficiare del contributo, il pagamento del corrispettivo per l'adeguamento del misuratore fiscale deve avvenire con modalità tracciabile". Tra queste vi sono "assegni, bancari e postali, circolari e non, vaglia, addebito diretto, bonifico bancario o postale, bollettino postale, carte di debito, di credito, prepagate, nonché altri strumenti di pagamento elettronico disponibili, che consentano anche l'addebito in conto corrente".

Misura finalizzata alle nuove disposizioni sugli RT

La misura è finalizzata alle modifiche che da inizio anno sono state apportate alla Lotteria degli scontrini. Come si ricorderà, l'iniziativa nacque nel 2020, sotto il governo Conte, come misura per favorire i pagamenti tracciabili e ridurre l'evasione. La lotteria è rimasta attiva anche nel 2023, ma è stata prevista, accanto alla modalità in differita, con le estrazioni settimanali, mensili e annuali, anche quella istantanea, tramite un QR code presente sullo scontrino. A stabilire le regole attuative è stata l'Agenzia delle Entrate, con il provvedimento 15943/2023 di inizio anno, che "ha adeguato il processo di riconoscimento della conformità dei Registratori Telematici alle nuove disposizioni relative alla trasmissione dei dati per la lotteria istantanea e ha approvato le specifiche tecniche per l'adeguamento tecnico dei dispositivi di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri". In sostanza, gli aggiornamenti potranno permettere di generare il codice bidimensionale da riportare nel documento commerciale ai fini della partecipazione alla modalità istantanea. Il QR code conterrà una serie di informazioni necessarie - dalla partita Iva dell'esercente, alla matricola del dispositivo, e così via - e utili per il cliente. L'intenzione è quella di semplificare la partecipazione al consumatore e rendere automatico il processo, ma si tratta di una misura che rientra anche nell'ambito relativo all'amministrazione fiscale del PNRR con l'obiettivo di digitalizzare l'attività di contrasto all'evasione.

Le regole per accedere alla lotteria istantanea e differita

Anche per la partecipazione alla lotteria istantanea il pagamento dovrà avvenire con mezzi tracciabili e vale per scontrini di importo pari o superiori a un euro.
In generale, non possono partecipare alla lotteria gli acquisti online, quelli per i quali si emette fattura, i pagamenti tramite ticket restaurant e i pagamenti "misti", in parte in contanti e in parte in modalità cashless. La vincita istantanea resta comunque in coabitazione con quella differita, che prevede, come si sa, estrazioni settimanali, mensili e annuali.
Per partecipare a quest'ultima è necessario che i consumatori, al momento dell'acquisto, comunichino il proprio codice lotteria all'esercente in quanto, in questo modo, il cliente esprime la volontà di partecipare al concorso. A ogni modo, secondo i dati diffusi a inizio anno, la lotteria degli scontrini sembra non aver sortito grande interesse tra i contribuenti/consumatori.

Operazioni consentite e dati previsti per le farmacie

In merito alle farmacie, vale la pena ricordare che "i dati dei corrispettivi riferiti alle operazioni di cessioni di beni e prestazioni di servizi per le quali il cliente consumatore finale richieda all'esercente l'acquisizione del proprio codice fiscale non possono partecipare alle lotterie. Al riguardo, i Registratori Telematici e i ServerRT possono memorizzare esclusivamente in via alternativa il codice fiscale o il codice lotteria nella fase di registrazione dei dati dei corrispettivi della singola operazione commerciale realizzata. Inoltre, i Registratori Telematici e i ServerRT non possono generare e riportare sui documenti commerciali, riferiti alle operazioni di cessioni di beni e prestazioni di servizi per le quali il cliente consumatore finale richiede all'esercente l'acquisizione del proprio codice fiscale, il codice bidimensionale".

Francesca Giani

TAG: FISCO, BONUS, REGISTRATORI TELEMATICI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

09/05/2024

Si è svolto oggi il primo incontro tra il Presidente dell’AIFA, Robert Nisticò e il Presidente di Farmindustria, Marcello Cattani, presso sede dell’Agenzia che ha portato alla costituzione...

A cura di Redazione Farmacista33

08/05/2024

AstraZeneca ritira il proprio vaccino anti-Covid Vaxzevria in linea con l’indicazione data dall'Agenzia europea del farmaco sui vaccini non più usati e non aggiornati. Ecco le motivazioni

A cura di Simona Zazzetta

02/05/2024

Il nuovo ruolo di Aifa nelle parole del neo Presidente Robert Giovanni Nisticò, intervistato da Sanità33: "L’AIFA deve essere più presente nelle dinamiche internazionali, sa nell’European...

A cura di Redazione Farmacista33

02/05/2024

Le carenze intermittenti nella fornitura di capsule rigide di Creon verranno risolte nella seconda metà del 2026. La carenza non interessa la formulazione in granulato

A cura di Redazione Farmacista33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Un aiuto contro la secchezza oculare

Un aiuto contro la secchezza oculare


Parte la ricetta dematerializzata per gli alimenti senza glutine anche nelle Parafarmacie sarde: siglato l'accordo con  Regione Sardegna per la dispensazione in convenzione dei presidi delle...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top