Login con

Ema

26 Marzo 2024

Nuovo antibiotico contro batteri multiresistenti: raccomandata approvazione europea

Il CHMP dell’Ema ha dato parere favorevole per l’approvazione di una nuova combinazione antibiotica per il trattamento di infezioni da batteri multiresistenti e con opzioni terapeutiche limitate

di Redazione Farmacista33


Nuovo antibiotico contro batteri multiresistenti: raccomandata approvazione europea

Le infezioni complicate intra-addominali e del tratto urinario, inclusa la pielonefrite, le polmoniti acquisite in ospedale, e le infezioni causate da batteri Gram-negativi aerobi multiresistenti o con poche opzioni terapeutiche potrebbero presto avere una terapia antibiotica combinata, dal momento che il CHMP dell'Agenzia Europea per i Medicinali ha espresso parere positivo, raccomandando la concessione di un'autorizzazione all'immissione in commercio per un nuovo farmaco sviluppato da Pfizer a base di aztreonam-avibactam. La domanda è stata esaminata secondo la procedura di valutazione accelerata, utilizzata quando un prodotto farmaceutico è di grande interesse per la salute pubblica e l'innovazione terapeutica.

Indicazioni per il trattamento di infezioni da batteri multiresistenti
Se approvato, il farmaco avrà indicazione nel trattamento di pazienti adulti con infezioni intra-addominali complicate (cIAI), polmoniti acquisite in ospedale (HAP), inclusa la polmonite associata a ventilazione meccanica (VAP), e infezioni complicate del tratto urinario (cUTI), inclusa la pielonefrite e anche per il trattamento delle infezioni causate da microrganismi Gram-negativi aerobi in pazienti adulti con opzioni terapeutiche limitate.

La antibiotico-resistenza (AMR), in particolare nei batteri Gram-negativi, è una delle maggiori minacce per la salute globale e lo sviluppo di nuovi trattamenti per le infezioni causate da questi batteri è stato evidenziato come un'area fondamentale dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Un continuo aumento dell’antibiotico-resistenza potrebbe portare a 10 milioni di morti all'anno in tutto il mondo entro il 2050 e si stima che 1,27 milioni di morti a livello globale siano state causate dalla antibiotico-resistenza batterica solo nel 2019. Senza soluzioni, il continuo aumento della resistenza agli antibiotici potrebbe rendere troppo rischiose le procedure mediche di routine.

“I batteri Gram-negativi sono spesso resistenti a più farmaci, lasciando i pazienti infetti gravemente malati e ad alto rischio di gravi complicazioni, compresa la mortalità - ha dichiarato James Rusnak, Senior Vice President e Chief Development Officer, Internal Medicine, Anti-Infectives and Hospital, Pfizer. - Se approvato, aztreonam-avibactam potrebbe offrire una speranza ai pazienti adulti con infezioni batteriche da Gram-negativi potenzialmente letali, che attualmente dispongono di opzioni terapeutiche limitate. Questa raccomandazione è un passo positivo per i pazienti con infezioni da Gram-negativi resistenti a quasi tutti gli antibiotici disponibili e dimostra l'impegno di Pfizer nel contribuire ad affrontare la minaccia globale per la salute pubblica della resistenza antimicrobica”.

L'autorizzazione all'immissione in commercio di aztreonam-avibactam include i risultati positivi del programma di studi di Fase 3, compresi gli studi Revisit e Assemble, che hanno valutato l'efficacia, la sicurezza e la tollerabilità del farmaco nel trattamento di gravi infezioni batteriche dovute a batteri Gram- negativi, compresi i patogeni multiresistenti produttori di metallo-β-lattamasi (MBL) per i quali le opzioni terapeutiche sono limitate o assenti.5,6 I dati confermano che aztreonam-avibactam è efficace e ben tollerato, senza nuovi riscontri di sicurezza e con un profilo di sicurezza simile a quello del solo aztreonam.

La Commissione Europea (CE), che concede le autorizzazioni all'immissione in commercio centralizzate nell'Unione Europea (UE), esaminerà la raccomandazione del CHMP e si prevede che prenderà una decisione finale nei prossimi mesi. Se concessa, l'autorizzazione all'immissione in commercio centralizzata sarà valida in tutti i 27 Stati membri dell'UE, oltre che in Islanda, Liechtenstein e Norvegia. È prevista la presentazione di domande di autorizzazione all'immissione in commercio di aztreonam-avibactam anche in altri paesi.

TAG: ANTIBIOTICI, BATTERI GRAM-NEGATIVI, POLMONITE BATTERICA, BATTERI MULTIRESISTENTI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

05/04/2024

Sono state aggiornate le tabelle delle sostanze stupefacenti e psicotrope con l’inserimento della sostanza xilazina potente farmaco sedativo, miorilassante,...

A cura di Simona Zazzetta

28/03/2024

Il farmaco a base di somatropina in soluzione iniettabile di Novo Nordisk (Norditropin Nordiflex), già dichiarato carente a breve non sarà più disponibile: Aifa comunica stop alla...

A cura di Redazione Farmacista33

26/03/2024

Sono state implementate le guide per gli operatori sanitari e i pazienti sui rischi di esiti avversi sul feto associati all’assunzione durante la gravidanza di topiramato ...

A cura di Simona Zazzetta

22/03/2024

Aifa ha pubblicato una Nota informativa importante concordata con l'Ema sul rischio tromboembolico nelle donne che assumono alcuni tipi di pillola contraccettiva

A cura di Redazione Farmacista33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Per correggere le rughe e contrastare la perdita di volume

Per correggere le rughe e contrastare la perdita di volume

A cura di La Roche-Posay

La Food and Drug Administration statunitense ha approvato l’antibiotico iniettabile ceftobiprolo medocaril (Zevtera) per il trattamento di pazienti adulti con...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top