Login con

Farmacisti

20 Febbraio 2020

Cosmesi, settore chiude 2019 in crescita: regge canale farmacia, stasi in mass market


Il settore cosmetico conferma la sua tenuta: il 2019 chiude con una crescita del 2,3% per il fatturato globale e con un andamento positivo per profumeria e farmacia

Il settore cosmetico conferma la sua tenuta: il 2019 chiude con una crescita del 2,3% per il fatturato globale e con un andamento positivo per profumeria (+2%) e farmacia (+1,8%) a fronte di una "contaminazione tra canali classici e nuove forme di distribuzione", una omnicanalità che spinge le imprese "verso nuove forme di disintermediazione". Queste alcune rilevazioni congiunturali a cura del Centro studi di Cosmetica Italia, presentate oggi presso la Sala Convegni di Intesa Sanpaolo, che illustrano i dati preconsuntivi 2019 e le previsioni relative al primo semestre 2020.

Esportazioni e canali distributivi

Il fatturato globale 2019 segna un valore di 11,9 miliardi di euro; l'export in rallentamento ma mostra "dinamicità" con un valore di 5 miliardi di euro (+2,9% rispetto al 2018) e incide sulla bilancia commerciale che si avvicina ai 2,9 miliardi di euro (+5,5% rispetto al 2018).
Va bene anche il mercato interno: i preconsuntivi 2019 registrano una crescita del 2% della spesa degli italiani per un valore di oltre 10,3 miliardi di euro con analoghe previsioni per il 2020. I canali professionali mostrano una tenuta dei consumi: l'acconciatura professionale segnala infatti un +2% rispetto al 2018, mentre i centri estetici registrano un +0,9%. Andamento positivo contraddistingue anche profumeria (+2%) e farmacia (+1,8%), rispettivamente secondo e terzo canale per la vendita di cosmetici in Italia; il mass market, che invece rappresenta oltre il 40% della distribuzione, indica una chiusura 2019 a +0,6%.
L'attenzione verso i cosmetici a connotazione naturale determina il +1,4% segnalato dal canale erboristeria per fine 2019, mentre le dinamiche in continuo divenire dell'e-commerce generano ancora una volta trend superiori agli altri canali (+22% per fine 2019). Le vendite dirette risentono, al contrario, dello spostamento verso forme di distribuzione più innovative e registrano un andamento statico a fine 2019.
Infine, il contoterzismo che, ponendosi trasversalmente rispetto ai canali consente di comprenderne l'evoluzione nel medio-lungo termine, segnala a fine anno una crescita del +3,5%.

Omnicanalità spinge alla disintermediazione

«Nel panorama manifatturiero l'industria cosmetica italiana esercita un forte richiamo sui mercati internazionali collocandosi, nel confronto con settori contigui, solo dopo vino e moda per i valori del saldo commerciale - ha dichiarato il presidente di Cosmetica Italia, Renato Ancorotti -. La cosmesi è un'industria che fa bene al Paese, in grado, anche in contesti di incertezza, di reagire positivamente investendo in ricerca e sviluppo per rafforzare la qualità dell'offerta».
«Assistiamo a una crescente contaminazione tra canali classici e nuove forme di distribuzione che raccolgono il consenso dei consumatori - ha commentato il responsabile del Centro Studi di Cosmetica Italia, Gian Andrea Positano -. L'omnicanalità spinge le imprese a rivedere le proprie strategie, creando nuove forme di disintermediazione».

TAG: COSMETICI, FARMACIA, FARMACIE, DERMOCOSMESI, COSMETICA ITALIA, DISPOSITIVI COSMETICI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

13/06/2024

I risultati del Rapporto del Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea sul Profilo e sulla Condizione occupazionale dei laureati 2024

A cura di Francesca Giani

31/05/2024

La gestione dei minor disease nelle farmacie di comunità è uno strumento efficace per ridurre i costi sanitari. Importante la formazione: l'Università di Milano, in collaborazione con la Sifac ha...

A cura di Paolo Levantino - Farmacista clinico

31/05/2024

Dalla cronaca locale arrivano ancora una volta segnali di criticità del servizio farmaceutico. A Bolzano i dipendenti delle farmacie comunali hanno “un carico inaccettabile di ore di lavoro...

A cura di Simona Zazzetta

30/05/2024

In Francia, si sta verificando il primo grande sciopero dei farmacisti da almeno dieci anni. Le serrande delle farmacie sono abbassate per attirare l’attenzione su diverse questioni. Per i...

A cura di Simona Zazzetta

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Per una protezione completa e un’abbronzatura perfetta.

Per una protezione completa e un’abbronzatura perfetta.

A cura di Viatris

Tre nuovi rapporti pubblicati da EFPIA (Federazione europea delle industrie e delle associazioni farmaceutiche), mostrano disparità in Europa nell’accesso ai nuovi medicinali. Il tempo medio di...

A cura di Cristoforo Zervos

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top