Login con

Farmacisti

28 Aprile 2020

Mascherine, Nas: sequestri e sanzioni, ancora irregolarità nelle farmacie


Controlli dei Nas presso le farmacie: oggetto di verbale irregolarità sulle mascherine in vendita, test diagnostici

In tempi di emergenza sanitaria da Covid-19, proseguono, come peraltro fatto notare dalle stesse rappresentanze delle farmacie, i controlli dei Carabinieri del NAS continuano "finalizzati ad assicurare la sicurezza dei prodotti commercializzati presso le farmacie": oggetto di verbale irregolarità sulle mascherine in vendita, test diagnostici. È quanto riportano le notizie aggiornate degli ultimi giorni, sul sito del ministero della Salute.


Le operazioni condotte: sequestri e sanzioni

In particolare in Puglia, i Nas di Bari, Foggia, Taranto e Lecce, in una serie di servizi coordinati dal Gruppo per la Tutela della Salute di Napoli, hanno ispezionato 26 farmacie pugliesi. Nel corso delle operazioni, i militari hanno segnalato quattro persone per aver "commercializzato mascherine chirurgiche prive delle indicazioni in lingua italiana e sottoposto a sequestro 622 dispositivi per la protezione individuale del viso".
Il Nas di Bologna ha denunciato la responsabile di una parafarmacia alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rimini. L'indagata, riporta la nota, nonostante fosse priva dei titoli di studio previsti dalla legge, utilizzava dei test diagnostici ad uso esclusivo di personale medico e/o infermieristico per la rilevazione rapida degli anticorpi al virus Sars Cov-2".
Ancora operazioni del Nas di Reggio Calabria: i Carabinieri hanno sequestrato oltre 100 confezioni di Dpi (mascherine, guanti, camici e copriscarpe) al termine di un'indagine che ha fatto scattare la denuncia in stato di libertà per 4 persone, responsabili a vario titolo, di peculato ed appropriazione indebita in concorso. Gli indagati, tra i quali un impiegato ed un infermiere di una farmacia ospedaliera, sottraevano dispositivi medici di protezione individuale e li consegnavano ai complici i quali successivamente provvedevano alla rivendita. Nel corso di una perquisizione effettuata nell'auto di uno di questi sono state rinvenute e sequestrate oltre 100 confezioni di DPI provenienti dalla farmacia ospedaliera, che attualmente sono a disposizione dell'A.G. in attesa di essere restituite all'azienda sanitaria.
Infine, a Brescia il Nas ha deferito due persone all'Autorità Giudiziaria. Gli indagati, rispettivamente Direttore e Legale rappresentante di una farmacia lombarda, sono accusati di frode in commercio in concorso. Gli stessi, infatti, vendevano delle mascherine facciali pubblicizzandole come "dispositivo medico", nonostante le stesse fossero classificate come "filtranti non medicali". Nel corso delle indagini i Carabinieri hanno sequestrato 300 mascherine, per un valore di mercato di 1.500 euro.


Oltre 400 mila mascherine sequestrate

Gli aggiornamenti degli ultimi giorni segnalano numerosi interventi a Cremona, Parma, e Treviso, che hanno portato al sequestro di "circa 400.000 mascherine di varie categorie, dalle semplici antipolvere, a quelle chirurgiche fino ai dispositivi di protezione individuale (come FFP2/3), risultate irregolari, prive delle caratteristiche dichiarate da produttori e venditori ed oggetto di importazione con modalità non consentite". Coinvolti nelle operazioni alcuni esercizi produttivi e commerciali.

TAG: FARMACIE, NUCLEO ANTI-SOFISTICAZIONI (NAS), SANZIONI, MASCHERINE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

17/04/2024

Farma Lavoro e Edra presentano un evento per valorizzare il ruolo chiave del farmacista nella società moderna. Appuntamento a Roma il 23 aprile presso l'Auditorium dello Stato maggiore...

A cura di Redazione Farmacista33

16/04/2024

Rinnovate le indicazioni per la contribuzione all’Ente bilaterale prevista dal contratto nazionale delle farmacie private, che è obbligatoria. Anche per quest’anno vengono confermate le...

A cura di Francesca Giani

11/04/2024

Ci sono delle novità emerse dalle ultime riunioni della Commissione nazionale Ecm, che ribadiscono anche le modalità di conteggio dei crediti da spostamento ...

A cura di Francesca Giani

10/04/2024

In alcune università sono previste le prove pratico valutative e le sessioni di laurea per gli studenti di Farmacia e Ctf che abbiano optato per il percorso...

A cura di Francesca Giani

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

AZIENDE

Una nuova proposta per gli spuntini quotidiani

Una nuova proposta per gli spuntini quotidiani


Il mercato M&A nel 2023 ha registrato un calo a livello mondiale, ma in Italia il mercato chiude in crescita dell'8%. Tra le principali acquisizioni segnalate dal PwC Global & Italian M&A...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top