Login con

Farmacisti

03 Luglio 2023

Violenze urbane in Francia: farmacie di turno possono rifiutare di prestare servizio di guardia


A seguito delle violenze urbane degli ultimi giorni le farmacie francesi potranno rifiutarsi di prestare servizio di guardia per motivi di scurezza

Di fronte al rischio di violenza urbana, che da alcuni giorni sta interessando la Francia, i farmacisti di turno possono esercitare il diritto di recesso del servizio di guardia. Questa è la decisione presa durante una riunione di crisi tra il gabinetto del ministero della Salute, la direzione generale della sanità (Dgs), il Consiglio nazionale dell'ordine dei farmacisti (CNOP) e le due organizzazioni sindacali (FSPF e USPO), per far fronte alle richieste di alcuni titolari dopo che diverse farmacie sono state prese di mira dalla violenza urbana in risposta alla morte d di Nahel, un giovane di 17 anni ucciso da un agente di polizia martedì 27 giugno. Lo riporta "Le quotidien du pharmacien", il giornale dei farmacisti francesi.


In Francia farmacie bruciate e saccheggiate

Le violenze urbane, che si sono verificate quasi ovunque in Francia, non hanno risparmiato le farmacie: dalla cronaca si apprende che alcune farmacie sono state bruciate e saccheggiate, in particolare a Montataire (Oise), Montargis (Loiret), Montreuil (Seine-Saint-Denis), Maxéville (Meurthe-et-Moselle), Saint-Pierre-des-Corps (Indre-et- Loire), Gaillon (Eure) e al porto di Reunion. Un certo numero di titolari ha manifestato il proprio rifiuto ad assicurare l'obbligo di assistenza. Una situazione problematica poiché i farmacisti sono gli unici operatori sanitari soggetti all'obbligo di continuità assistenziale. Nel corso di un incontro con i rappresentanti della professione e il Ministero della Salute, si è deciso di inviare un messaggio a tutte le farmacie attraverso l'Ordine dei Farmacisti. Anche se la stesura di questo messaggio è in corso di validazione, Le quotidien ne ha riportato il contenuto.

"I farmacisti che ritengono di dover esercitare il diritto di recedere dal regime di guardia per motivi di sicurezza devono riferire alla propria Agenzia sanitaria regionale (ARS), affinché questa possa adottare misure per garantire l'accesso alle cure sul territorio", spiega Philippe Besset, presidente della Federazione dei sindacati farmaceutici francesi (FSPF). Tra le misure che si potrebbero prendere: la requisizione di alcune farmacie. "Ma in questo caso, le forze dell'ordine saranno distaccate per garantire la sicurezza della farmacia", precisa Besset. Inoltre, i sindacati stanno lavorando per fornire l'elenco di tutte le farmacie di turno nei prossimi tre giorni e tre notti, in modo che l'Ars, di concerto con il prefetto, possa integrarle nei perimetri di sicurezza. Secondo Pierre-Olivier Variot, presidente dell'Unione dei farmacisti di comunità (USPO), ci sono stabilmente, al di fuori dell'orario di lavoro, 1.150 farmacie di turno in tutto il territorio.


Fonti:

https://www.lequotidiendupharmacien.fr/exercice-pro/violences-urbaines-des-pharmaciens-peuvent-refuser-dassurer-leur-service-de-garde  

TAG: FARMACISTI, FARMACIA, FRANCIA, GUARDIA FARMACEUTICA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

10/05/2024

Ridurre i carichi di lavoro del farmacista, introducendo la figura dell’Assistente, un tecnico adeguatamente formato, e rendere la carriera di farmacista dipendente un lavoro professionalmente...

A cura di Redazione Farmacista33

08/05/2024

Arriva da Treviso la segnalazione della difficoltà delle farmacie nel reclutare farmacisti: negli ultimi mesi c’è un’impennata delle uscite dal servizio, anche di giovani farmacisti, senza...

A cura di Redazione Farmacista33

07/05/2024

Con il decreto Semplificazioni al farmacista, verranno concessi/richiesti nuovi servizi, la farmacia andrà sempre più a rafforzare la sua centralità e il ruolo sanitario del farmacista verrà...

A cura di Francesca Giani

06/05/2024

Il Movimento nazionale liberi farmacisti (Mnlf) chiedono che in occasione del rinnovo del Ccnl ci sia “aumento vero degli stipendi e degli straordinari” e che gli scatti di livello siano “resi...

A cura di Redazione Farmacista33

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Supportare i professionisti sanitari

Supportare i professionisti sanitari

A cura di CGM Italia

L’Enpaf ha deliberato un adeguamento delle pensioni all’indice ISTAT del 5,4%, con decorrenza dal 1° gennaio 2024. Croce, Presidente Enpaf: “Integrale rivalutazione ISTAT per i nostri...

A cura di Redazione Farmacista33

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top