Login con

Integratori alimentari

27 Gennaio 2024

Malattie autoimmuni: integratori a base di zenzero potrebbero aiutare a controllare l’infiammazione

L’integrazione con zenzero potrebbe avere un ruolo nel controllare l’infiammazione nelle persone che convivono con una malattia autoimmune,  incluse lupus eritematoso, sindrome antifosfolipidica e artrite reumatoide

di Sabina Mastrangelo


Malattie autoimmuni: integratori a base di zenzero potrebbero aiutare a controllare l’infiammazione

L’integrazione con zenzero potrebbe avere un ruolo nel controllare l’infiammazione nelle persone che convivono con una malattia autoimmune. È quanto ha mostrato, su JCI Insight, un team guidato da Ramadan Ali, dell’Università del Michigan di Ann Arbor, negli USA. Lo studio si è focalizzato sull’impatto degli integratori a base di zenzero sui neutrofili, un tipo di globuli bianchi, in particolare sulla formazione della cosiddetta neutrophil extracellular trap (NET), una struttura microscopica simile alla tela di un ragno, che alimenta infiammazione e formazione di coaguli contribuendo, in ultimo, a molte malattie autoimmuni inclusi lupus eritematoso, sindrome antifosfolipidica e artrite reumatoide.  

Le premesse alla ricerca

 Secondo gli autori, diversi prodotti naturali con proprietà antinfiammatorie sono potenzialmente fonti non sfruttate di sostanze che contrastano la NETosi, la formazione delle NET. Lo stesso team aveva precedentemente riportato che una preparazione di 6-gingerolo, il composto fitochimico bioattivo più abbondante nello zenzero, era in grado di inibire l’attività della fosfodiesterasi nei neutrofili, aumentando i livelli di AMP ciclico intracellulare e contrastando, così, l’attività di questo prodotto sui neutrofili, in modelli animali. Per comprendere al meglio i potenziali benefici dello zenzero, tuttavia, il prodotto doveva essere testato per via orale.  

Le prove su volontari sani

 I primi test condotti dal gruppo americano hanno preso in considerazione nove volontari sani che hanno assunto, ogni giorno per sette giorni, integratori a base di zenzero alla dose di 100 mg, corrispondenti a 20 mg di gingeroli. Da questo studio, i ricercatori hanno osservato che nei volontari sani si poteva osservare un potenziamento dell’AMP ciclico (cAMP) all’interno dei neutrofili. Questi elevati livelli di cAMP andrebbero, poi, a inibire la NETosi che si attiva in risposta a diversi stimoli. A partire da questi risultati, i ricercatori puntano, ora, ad avviare un trial clinico specifico sull’assunzione di zenzero nei pazienti con malattie autoimmuni e infiammatorie, in cui i neutrofili sono iperattivi.  

Fonte
:
 Ali R. A. et al., Ginger intake suppresses neutrophil extracellular trap formation in autoimmune mice and healthy humans. JCI Insight (2023) – doi: 10.1172/jci.insight.172011  

TAG: MALATTIE AUTOIMMUNI, INFIAMMAZIONE, ZENZERO, INTEGRATORI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

16/05/2024

La Commissione europea ha chiesto agli Stati membri di raccogliere negli anni 2025, 2026 e 2027 i dati relativi alla presenza del nichel in alimenti e acqua per definire i nuovi livelli massimi...

A cura di Francesca De vecchi - Tecnologa alimentare

16/05/2024

Si svolge dal 13 al 19 maggio 2024 la Settimana mondiale di sensibilizzazione per la riduzione del consumo alimentare di sale, promossa dalla World Action on Salt, Sugar and Health (WASSH), 

A cura di Redazione Farmacista33

07/05/2024

Un nuovo studio, condotto dai ricercatori della Concordia University e pubblicato sulla rivista Physical Activity and Nutrition ha mostrato che l’integrazione di mirtillo rosso migliora le...

A cura di Paolo Levantino - Farmacista clinico

02/05/2024

L’arsenico inorganico è considerato un contaminante alimentare da monitorare per stabile un livello massimo accettabile che non causi effetti avversi nella popolazione. Nel 2009 il gruppo di...

A cura di Francesca De vecchi - Tecnologa alimentare

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Un aiuto contro la secchezza oculare

Un aiuto contro la secchezza oculare


Sostegno economico in favore dell’assistenza alla non autosufficienza, per il quale sono già aperte le domande, e un contributo alla genitorialità, in partenza da settembre. Le prestazioni...

A cura di Francesca Giani

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top