Login con

Politica e Sanità

29 Novembre 2014

Antitrust avvia istruttoria per rincari dei farmaci antitumorali


L'Antitrust ha deciso di avviare un'istruttoria nei confronti delle società Aspen Pharma Trading Limited e Aspen Italia S.r.l., appartenenti al gruppo sudafricano Aspen, per verificare l'ipotesi di "abuso di posizione dominante" nel mercato dei farmaci antitumorali compresi nella fascia A e quindi a carico del Servizio sanitario nazionale. Si tratta in particolare di farmaci antineoplastici essenziali, due ad azione alchilante, Alkeran (melafalan) e Leukeran (clorambucile), e due antimetaboliti, Purinethol (mercaptopurina) e Tioguanina. Aspen, secondo quanto ipotizzato nel provvedimento di avvio, "avrebbe obbligato l'Aifa ad accettare elevatissimi incrementi di prezzo, determinando un aumento della spesa a danno del Ssn". Questi i fatti emersi da un'indagine giornalistica di Altroconsumo (vedi Farmacista33 - 1 novembre) che denunciava come nel corso del 2014 a questi medicinali fosse stato applicato un fortissimo rincaro, dal 250% fino al 1.500%. In base alla ricostruzione dell'Antitrust, che s'è avvalsa delle ispezioni della Guardia di finanza, a partire dall'aprile 2013 Aspen ha manifestato all'Aifa "la necessità con urgenza di allineare il prezzo di vendita in Italia a quello significativamente maggiore in vigore nei principali paesi di area Ue". In questo modo, sarebbe riuscita ad "alterare la struttura concorrenziale dei mercati rilevanti, al fine di ottenere extra-profitti". Elemento costitutivo dell'abuso contestato sarebbe stata la minaccia di Aspen, nei confronti di Aifa, di ritiro dell'autorizzazione al commercio dei farmaci qualora non si fosse raggiunto un accordo sui nuovi prezzi. Trattandosi di medicinali con indicazioni terapeutiche di carattere "essenziale", di cui la stessa casa produttrice riconosce la "unicità" nel trattamento di alcune specifiche patologie, la strategia di Aspen sarebbe stata finalizzata - oltre a ottenere extra-profitti sul mercato nazionale - anche "a limitare il fenomeno del commercio parallelo da parte dei distributori locali". Ora l'istruttoria dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm) intende a verificare se il diritto di richiedere una revisione del prezzo o della classe di rimborsabilità dei propri farmacia sia "stato esercitato in maniera strumentale, non coerente con il fine per il quale l'ordinamento lo riconosce", attraverso eventuali "pressioni indebite" e un abuso della propria posizione dominante. Dalla notifica del provvedimento, le imprese avranno 60 giorni di tempo per chiedere un'audizione ed esercitare il diritto di essere sentite dall'Autorità presieduta da Giovanni Pitruzzella. L'istruttoria si chiuderà entro il 31 marzo 2015.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Facebook! Seguici su Linkedin! Segui le nostre interviste su YouTube!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

28/12/2019

Per contrastare la compravendita illegale di farmaci per uso veterinario il Ministero sta studiando un logo, un bollino di qualità sulla falsa riga di quanto fatto per le farmaciePer...

27/12/2019

La Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per il trattamento dell'artrite reumatoide attiva di grado da moderato a severoLa Commissione europea ha approvato upadacitinib (Rinvoq) per...

27/12/2019

Solo il 2% delle farmaciste donne possiede una farmacia nonostante rappresentino il 62% della forza lavoro, è quanto emerge dal sondaggio "Survey of registered pharmacy professionals 2019" del...

A cura di Lara Figini

27/12/2019

Acquistare i farmaci su internet attraverso siti non autorizzati è un fenomeno in continua crescita e l'unica arma per contrastarlo resta l'educazione sanitaria e l'orientamento dei cittadini...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

AZIENDE

Avere a cuore la propria salute è una questione di prevenzione

Avere a cuore la propria salute è una questione di prevenzione

A cura di Viatris

I farmacisti vengono consultati regolarmente su gestione e consigli sulle malattie cutanee, ma ci sono aree in questo ambito che si potrebbero ampliare per...

A cura di Sabina Mastrangelo

 
chiudi

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top